Sabato VIII congresso di Legambiente

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

546

PESCARA. Per parlare di ambiente, discutere di mutamenti climatici, valorizzare e mettere in rete le buone pratiche territoriali, raccontare la nostra idea di economia e sviluppo e la necessità di socializzare la conoscenza. Legambiente Abruzzo celebra il suo VIII Congresso per promuovere «un ambientalismo moderno e vincente».
Quell'ambientalismo che «sa essere bussola per trovare la via di un futuro migliore e desiderabile, che sa coniugare produzione e sviluppo, innovazione e qualità; un nuovo ambientalismo capace di suscitare nuove passioni di impegno sociale e civile».
L'appuntamento per soci, amici, delegati è alle ore 9.30 di sabato 24 novembre a Pescara nella sala conferenze del Museo D'Arte Moderna Vittoria Colonna in Piazza I Maggio.
Toccherà al Presidente regionale uscente Antonio Ricci aprire i lavori davanti ai delegati che arriveranno a Pescara.
I lavori congressuali proseguiranno fino alle ore 19.00. Al termine della giornata si eleggeranno i nuovi dirigenti che guideranno l'associazione fino al prossimo Congresso.
Anche i rappresentanti delle istituzioni e della società civile non hanno voluto perdere l'occasione di salutare i volontari del cigno verde e il loro impegno quotidiano per la tutela dell'ambiente, sono annunciati infatti tra i banchi dei relatori: Marino Roselli Presidente del Consiglio Regionale, Aldo Aceto PM di Pescara, Michele Fina Assessore all'Ambiente della Provincia dell'Aquila, Sante Di Paolo Assessore all'Ambiente della Provincia di Pescara, Gaetano Basti Direttore Arta, Fabio De Massis Vice Presidente del WWF Abruzzo, Patrizio Schiazza di Ambiente e/è vita, Fabrizio Di Stefano di AN, Rocco Micucci Sindaco di Rapino, David Filieri Assessore all'Ambiente del Comune dell'Aquila, Franco Gerardini Dirigente del Settore Rifiuti della Regione Abruzzo, Michele Meomartino della Rete Nonviolenta Abruzzo.
A rappresentare la Legambiente nazionale saranno con noi Vittorio Cogliati Dezza della Segreteria Nazionale, che concluderà i lavori della giornata, e Antonio Nicoletti Responsabile Nazionale del Settore Aree Protette.
«Per Legambiente», dice Angelo Di Matteo,«è giunto il momento di tirare le somme e scrivere quello che sarà il documento congressuale ovvero quel contenitore di idee ma soprattutto di proposte che faranno da linee guida per l'azione di Legambiente Abruzzo dei prossimi quattro anni».

23/11/2007 10.13