"Senza tregua", maxi operazione antidroga a Rancitelli, 23 arresti

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

4025

PESCARA. I Carabinieri della compagnia di Pescara hanno eseguito questa mattina 21 ordinanze di custodia cautelare per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. 2 gli arrestati ancora liberi. Il 50 percento degli spacciatori sono donne e sono tutti pregiudicati. «ADESSO TOGLIERE LA CASA A QUESTE PERSONE» POLIZIA: «BASTA POCO PER COMBATTERE LA CRIMINALITA’»
Dalle 6 di stamane, oltre 80 carabinieri, con il supporto di 2 unità cinofile ed un elicottero del 5° Elinucleo di Falconara Marittima (Ancona), e di agenti della polizia municipale, stanno conducendo una maxi operazione antidroga per l'esecuzione di 23 ordinanze di custodia cautelare in carcere e numerose perquisizioni domiciliari.
Le indagini hanno consentito di sgominare una fiorente attività di spaccio di eroina e cocaina gestita da pregiudicati locali, perlopiù di etnia rom.
L'epicentro dell'operazione è il quartiere Rancitelli, dove si riversa un bacino d'utenza proveniente dall'intera provincia. Alcuni degli arrestati vivono nei quartieri Zanni e Fontanelle.
Nel corso dell'indagine, durata da aprile 2006 a maggio 2007, sono state già arrestate in flagranza di reato 9 persone.
Nel 50 per cento dei casi circa i destinatari delle ordinanze di custodia cautelare sono donne.
Durante il blitz, qualcuno, a Villa del fuoco, ha tentato di disfarsi di un pacchetto di droga gettandolo da una finestra del terzo piano: le 120 dosi (47 grammi) di cocaina sono state recuperate dai militari e sequestrate.
Tutti i particolari dell'operazione verranno resi noti in mattinata.
19/11/2007 9.00

SENZA TREGUA: DOPO UN MESE NUOVO BLITZ

L'operazione di oggi, eseguita a distanza di circa un mese da “
[url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/modules/bdnews/article.php?storyid=11836]Polvere Rosa[/url]”, è stata denominata “Senza tregua”, perchè l'attività di prevenzione e di repressione dello spaccio e del traffico di droga è stata ed è condotta dai Carabinieri di Pescara senza soluzione di continuità in modo da “non dare tregua” agli spacciatori.
Lo spaccio ha visto come teatro operativo i quartieri Villa del Fuoco, conosciuto da tutti come quartiere Rancitelli, Fontanelle e Zanni.
Durante le indagini sono state eseguiti numerosissimi servizi di pedinamento, osservazione che hanno portato ad arresti in flagranza ed al sequestro di diverse quantità di droga. 9 persone arrestare in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti; 31 persone deferite in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Sono stati 212 i grammi di eroina sequestrati, 36,5 grammi di cocaina, 26 grammi di haschish.
2.150 gli euro sequestrati in banconote di piccolo/medio taglio e sono state trovate anche 2 pistole semiautomatiche.

Sono state 21 le ordinanze di custodia cautelare in carcere eseguite (su 23), emesse dal GIP del Tribunale di Pescara, su richiesta del Pubblico Ministero. Nel corso delle operazioni sono stati anche eseguiti 2 arresti in flagranza di reato con il rinvenimento e sequestro di 47 grammi di cocaina ed 4.040,00 provento di spaccio.
Dopo le formalità di rito, gli arrestati sono stati condotti presso le case circondariali di Pescara, Chieti e Teramo.

TUTTI GLI ARRESTATI

Moreno SAGAZIO, nato Pescara 1984, pregiudicato;
Monica BELLANCA, nata Pescara 1976, pregiudicata;
Rosetta CIRELLI, nata Larino (CB) 1971, residente Pescara, pregiudicata;
Ambra DELL'OGLIO, nata Pescara 1949, pregiudicata;
Antonio BALDUCCI ANTONIO, nato Pescara 1967, pregiudicato;
Giacomo Pio Gabriele CARUSO, nato Pescara 1956, pregiudicato;
Elena SPINELLI, nata Pescara 1980, pregiudicata;
Sonia DI ROCCO, nata Giulianova (TE) 1984, residente pescara, pregiudicata;
Silvana DI ROCCO SILVANA, nata San Benedetto del Tronto (AP) 1973, residente Pescara, pregiudicata;
Gabriele PICCOLI, nato Pescara 1961,, pregiudicato;
Rosaria CIARELLI, nata Pescara 1981, nullafacente, celibe, pregiudicata;
Sonia SPINELLI, nata Pescara 1985, pregiudicata;
Sandra SPINELLI, nata Pescara 1978, pregiudicata;
Kempes INSOLIA, nato Chieti 1982, residente Pescara, pregiudicato;
Sonia DOTTORE, nata Pescara 1981, pregiudicata;
Paride BALDASSARRE, nato Pescara 1970, pregiudicato;
Biagio GIORDANO, nato Pescara 1966, pregiudicato;
Luca CAPOSANO, nato Pescara 1968, pregiudicato;
Romina RECCHIA, nata Pescara 1975, pregiudicato;
Biagio DI PIETRANTONIO, nato Pescara 1977, pregiudicato;
Stefania TORO nata Pescara 1981, pregiudicata.

TRATTI IN ARRESTO IN FLAGRANZA DI REATO:

Alessio SPINELLI nato a Pescara il 17.04.1978, pregiudicato.
Silvana ROCCO nata San Benedetto del Tronto (AP) 1973, residente Pescara, pregiudicata.

19/11/2007 12.19

«ADESSO TOGLIERE LA CASA A QUESTE PERSONE»

Sull'ennesima operazione dei carabinieri, contro il mercato della droga, è intervenuto Armando Foschi, consigliere dell'Ater di Pescara.
«Un grazie, a nome dei tanti cittadini onesti che vivono negli alloggi dell'edilizia residenziale pubblica, ai Carabinieri, alla Polizia di Stato, alla Guardia di Finanza ed alla Polizia Municipale che "senza tregua" ma soprattutto "senza soluzione di continuità" portano avanti questa battaglia nelle zone a rischio di Pescara».
La Legge regionale n. 96 del 1996 - Art 34, riformulata dall'Art 29 - comma 1 - della L.R. 1 ottobre 2007 n. 34, ricorda Fosci, «prevede la decadenza dell'assegnazione dell'alloggio, da parte del sindaco del comune territorialmente competente, nei casi in cui l'assegnatario abbia adibito l'alloggio ad attività illecite, rilevanti in flagranza di reato».
«Mi aspetto un atto di giustizia», continua Foschi, «dal sindaco di Pescara affinchè metta in atto quanto di sua competenza, a norma di legge, per togliere la casa a chi la usa per delinquere ed assegnarla a chi, in silenzio, attende una casa per la propria famiglia da anni».
19/11/2007 15.05