Vasto, 1500 firme contro gli Ogm

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

747

VASTO. In fase di chiusura della campagna nazionale di raccolta firme denominata "Italia Europa-Liberi da Ogm" la Confederazione Italiana Agricoltori e Legambiente hanno prodotto una mobilitazione nelle piazze del Vastese (due volte a Scerni, San Salvo, Vasto, altri centri dell'entroterra) per raccogliere firme da aggiungere alle oltre 3 milioni raccolte a livello nazionale.
Il risultato è stato lusinghiero, «oltre ogni più rosea previsione», sostengono gli organizzatori: «oltre
1500 firme hanno dimostrato che vi è una forte sensibilità su temi che riguardano la salute e la qualità della vita».
La campagna contro gli Ogm, organismi geneticamente modificati, che potremmo ritrovarci nel
piatto senza averne conoscenza e senza garanzie per la salute «è anche una battaglia per la salvaguardia e lo sviluppo dei nostri territori secondo un modello fondato sulla salubrità dei cibi, la
sostenibilità ambientale e la salvaguardia della biodiversità».
Il prossimo appuntamento con il circolo territoriale del Vastese di Legambiente è per la mattinata del 21 novembre con la "Festa Dell'Albero" che si svolgerà a Scerni con il coinvolgimento delle scuole elementari. 50 alberi tra roverelle, cerri, aceri campestri e alloro verranno piantati in località Colle Comune nei pressi dell'Istituto Agrario di Scerni.
L'iniziativa, organizzata dall'ecosportello di Scerni, oltre che la presenza del presidente del
circolo territoriale di Legambiente, avrà anche il piacere della presenza dell'assessore all'ambiente di Scerni Giuseppe Gattafoni, che si è speso molto per la buona riuscita dell'iniziativa e dellla
presidente del Consiglio Comunale Nadia De Risio.
19/11/2007 9.18