Ato4, a Pescara il secondo meeting della Cooperazione Adriatica

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

781

PESCARA. Da oggi e per due giorni i lavori per lo sviluppo territoriale coordinati dall’Ato4. Sarà il presidente Giorgio D’Ambrosio, il 13 e il 14 novembre a coordinare presso la Provincia di Pescara i lavori del progetto comunitario ACInD (Adriatic Cooperation for Industrial Development).
Il progetto è un'iniziativa cofinanziata dall'Unione Europea nell'ambito del Programma Comunitario Interreg III A Transfontaliero Adriatico, che mira a rafforzare azioni di sviluppo territoriale elaborate in partenariato tra le regioni europee che si affacciano sul mare Adriatico.
Le attività, che si articoleranno su 5 pacchetti di lavoro e avranno una durata di 24 mesi, coinvolgono la Provincia di Ferrara come ente capofila e 11 partner di 5 Paesi, tra cui l'ATO 4 Pescarese, SIPRO, Comune di Lecce, Informest, Comune di Codroipo (UD), Nerda (Bosnia); Teuleda ( Albania), Regional Center for SMEE Development Subotica ( Serbia), Alma Mons ( Serbia) e CEA (Croazia).
«Obiettivo generale del Progetto ACInD», ha spiegato D'Ambrosio,«è di contribuire al raggiungimento degli obiettivi della strategia di Lisbona e di Goteborg, promuovendo il rafforzamento e la qualificazione delle infrastrutture per gli insediamenti produttivi attraverso l'accessibilità alla società della conoscenza, la gestione energetica efficiente e la gestione ambientale».
Nello specifico, l'ATO 4 Pescarese è responsabile della WP4 – Aumento della competitività del settore produttivo: gestione ambientale riguardante l'elaborazione di analisi territoriali e l'implementazione di interventi pilota sul tema dell'aumento della competitività del settore produttivo attraverso l'adeguata gestione delle risorse ambientali.
«Ciò comporterà», ha aggiunto il presidente,«un suo impegno al fine di incrementare un intervento strutturale innovativo su un impianto idrico di servizio dell'area industriale di Pescara- Chieti, volto a migliorare la competitività territoriale nell'ottica di una strategia di sviluppo locale.
Il supporto nella gestione dell'attività è fornito dalla Metron srl, società leader nel campo dei progetti comunitari».

13/11/2007 11.49