Pescara-L’Aquila, lavori per mettere in sicurezza la strada

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

909

NAVELLI. Accordo fatto tra Regione Abruzzo e Anas per i lavori di messa in sicurezza della strada statale 153 "Valle del Tirino" che unisce Pescara all'Aquila, chiusa dal 25 luglio scorso per motivi di sicurezza a seguito degli incendi che hanno interessato l'area.
Lo rende noto il presidente della Regione, Ottaviano Del Turco, che insieme con l'assessore alla Viabilità, Tommaso Ginoble, ha concluso l'accordo di programma con il responsabile del Compartimento Anas per l'Abruzzo, Valerio Mele.
L'intesa prevede un impegno di spesa complessivo di oltre due milioni di euro, di cui 676 mila euro saranno a carico della Regione Abruzzo e il rimanente del Compartimento Abruzzo dell'Anas.
Il progetto esecutivo è stato già approvato e l'inizio dei lavori di messa in sicurezza è previsto entro 10 giorni.
In particolare, il progetto oggetto dell'accordo Anas-Regione consta di due interventi distinti: il primo, il più consistente, di messa in sicurezza del costone roccioso ed opere di protezione del corpo stradale per un chilometro e mezzo nel comune di Navelli prevede una spesa di un milione 839 mila euro, di cui 500 mila euro a carico della Regione.
Il secondo interessa invece, sempre sulla SS 153, lavori di rivestimento e bonifica del costone di monte per due chilometri e mezzo nel territorio della provincia di Pescara, per un costo complessivo di oltre 176 mila euro interamente finanziato dalla Regione Abruzzo.

Si continuano a registrare, tuttavia, proteste e disagi da parte di migliaia di persone che ogni giorno sono costrette a muoversi dalla costa verso l'interno e raggiungere gli uffici del capoluogo di regione con un aggravio di spesa e di tempo ormai divenuto insostenibile.
Molte difficoltà, si prevedono soprattutto nei mesi invernali.
I ritardi di Regione e Anas sono dunque insostenibili ed occorrerà attendere ancora mesi prima di poter rivedere riaperta la strada.

09/11/2007 9.03