Sgomberato campo nomadi in Contrada Piane Pozzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1565

TERAMO. Questa mattina i Vigili Urbani di Teramo, guidati dal comandante Ten. Adalberto Di Giustino e coadiuvati da una pattuglia della Questura e da personale tecnico della TeAm, hanno dato applicazione ad una ordinanza emanata dal Sindaco Gianni Chiodi.
Il documento ordinava lo sgombero immediato di un campo nomadi abusivo costituito da manufatti di fortuna (tende, baracche, tettoie e simili) situato in Contrada Piane Pozzo, Lungofiume Tordino.
Il provvedimento è stato adottato in conseguenza di una nota dell'Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Teramo del 6 novembre scorso, con la quale si comunicava al Sindaco stesso, la presenza dell'accampamento abusivo costituito da alcune roulotte, furgoni e 4 baracche costruite con materiale di risulta.
Dagli accertamenti, risultavano alloggiati nel sito 5 adulti e 4 bambini di etnia Rom, oltre alla presenza di altri soggetti. Nella nota era anche denunciata la grave situazione di degrado ambientale in cui versavano i minori; pertanto l'Amministrazione ha ritenuto indispensabile lo sgombero del campo, anche perché la permanenza in quel luogo di persone avrebbe causato potenziale pericolo per la salute e l'igiene, vista la mancanza di strutture igienico-sanitarie adeguate quali servizi igienici, prese idriche, impianto energia elettrica e tutte le altre attrezzature idonee a garantire le normali condizioni di vita
Al momento dell'intervento di stamane, non è stata però rilevata la presenza di adulti e di bambini ma nel campo c'erano 2 roulottes prive di targhe e un manufatto di fortuna. Tutto il perimetro dell'accampamento era disseminato da escrementi umani, vestiti e stracci oltre a suppellettili, batterie obsolete per auto, bombole di gas domestico.
Le operazioni sono iniziate sul posto alle 8.00 e si sono protratte fino alle ore 12.00, al termine della pulizia dell'area in questione.

08/11/2007 14.45