Pianella: inaugurato il nuovo Centro di Aggregazione giovanile di Cerratina

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

721

PIANELLA. Taglio del nastro nel tardo pomeriggio di ieri per il nuovo Centro di Aggregazione di Cerratina, realizzato dall’amministrazione comunale di Pianella in via del Parco. Presenti alla cerimonia il sindaco, l’onorevole Giorgio D’Ambrosio, il vicesindaco Vincenzo Pace e buona parte della giunta municipale.
La struttura, che si articola in diversi locali, sino ad oggi già ospitava l'oratorio, la polisportiva e la pro-loco.
«Ora – ha ricordato l'assessore alle politiche sociali Giuseppe Nepa – diventerà anche luogo di aggregazione per bambini e adolescenti, un nuovo sito in cui poter trascorrere il pomeriggio imparando, studiando, ma anche giocando e conoscendo coetanei. Una struttura che però non vuole sostituire la famiglia, non dovrà tradursi in un locale in cui parcheggiare i propri figli, anzi chiediamo anche il coinvolgimento delle famiglie, dei genitori, per attivare nuove iniziative».
Subito dopo il taglio del nastro e la visita al Centro, il sindaco D'Ambrosio e il numeroso pubblico hanno assistito alla lettura interattiva di fiabe per i più piccoli curata dalle volontarie dell'Agenzia per la promozione culturale della Regione Abruzzo – Biblioteca ‘Di Giampaolo'.
«Da questo momento la comunità di Cerratina – ha detto il sindaco – dispone di uno spazio innovativo per aggregarsi e incontrarsi. Un luogo che dovete però proteggere dagli atti vandalici che purtroppo anche nel nostro piccolo paese si verificano con frequenza sempre maggiore, basti pensare al parco con i cestini divelti e le panchine imbrattate. Facciamo sì che i nostri ragazzi possano divertirsi in questa struttura e che l'amministrazione possa investire altri fondi per attrezzare sempre meglio i locali».
Tra i servizi offerti dal Centro, aperto al pubblico dal lunedì al giovedì dalle 15 alle 18, c'è l'organizzazione di un Gruppo studio per 15 bambini e laboratori espressivi.
«Inoltre – ha aggiunto l'assessore Nepa – su richiesta del genitore garantiremo anche un servizio di assistenza psicologica e pedagogica».

06/11/2007 11.17