Statale 150, riaperto questa mattina il ponte sul torrente Fara

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

526


TERAMO. È stato riaperto questa mattina, dopo la conclusione dei lavori di ampliamento avvenuta con qualche giorno di anticipo rispetto al previsto, il ponte sul torrente Fara, situato sulla statale 150 nei pressi del bivio per Petrignano, fra i comuni di Montorio e Tossicia. I lavori, portati a termine dalla ditta Eredi Pepe Salvatore di Sarconi (provincia di Potenza), si sono svolti sotto la direzione dell'ufficio tecnico della Provincia, che è l'ente appaltante. La base stradale del ponte è passata da circa 5 metri a 10 metri. Nei prossimi giorni sarà sistemata in via definitiva anche la segnaletica.
L'opera fa parte del più ampio progetto di ammodernamento della statale 150 nel tratto Villa Vomano-Montorio, iniziati due anni fa quando la strada era ancora di competenza della Provincia. L'importo dell'opera è di circa 10 milioni di euro. Il progetto prevede altri interventi, già in esecuzione, tra i quali la realizzazione di un nuovo ponte sul fosso Supplizio, nei pressi della zona artigianale di Montorio; una variante in zona Villa Cassetti (sempre a Montorio); una rotatoria all'innesto della statale 150 con la strada provinciale 491, al confine tra Basciano e Montorio. I lavori dovrebbero essere completati entro aprile del prossimo anno.
«I lavori sulla statale procedono speditamente – commenta il vice presidente con delega alla viabilità Giulio Sottanelli – tanto che abbiamo potuto riaprire il ponte in anticipo rispetto al cronoprogramma. Non possiamo che rallegrarcene, tenendo anche presente che questa è stata l'ultima interruzione totale programmata sulla 150. Per i prossimi lavori non saremo costretti a chiedere sacrifici ai cittadini».

09/10/2007 14.35