Litiga per precedenza mancata e minaccia con la pistola un altro automobilista

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1187

MONTESILVANO. Ieri era successo alla stazione di Pescara. Oggi a Montesilvano.
Ieri una persona si era vista minacciare con una pistola da un balordo che poi è riuscito a fuggire ed è tuttora ricercato dalle forze dell'ordine.
Questa mattina analoga scena.
Erano le 9 quando una chiamata ha allertato i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montesilvano che sono intervenuti in Via Verrotti.
Un uomo aveva raccontato di aver avuto un violento alterco con un altro automobilista e che quest'ultimo molto alterato aveva infine roteato in aria una pistola minacciandolo.
I militari hanno ottenuto poi una precisa descrizione dell'uomo e della macchina: una Volvo.
L'uomo al telefono aveva poi ricevuto l'ordine di seguire l'auto del suo aggressore a distanza in modo da poter fornire le coordinate alla volante che sarebbe sopraggiunta di lì a poco.
Una pattuglia si è così gettata all'inseguimento riuscendo a trovare la vettura con a bordo un uomo 69enne di Montesilvano, che risultava essere in possesso effettivamente di una pistola.
Dal controllo tuttavia si è potuto appurare che la pistola era in realtà una pistola scacciacani, senza tappo rosso e con sei colpi nel caricatore.
Secondo la ricostruzione effettuata dai militari poco prima in pieno centro, Corso Umberto I, a causa di una precedenza non rispettata, vi era stata un'animata discussione tra il conducente dell'autovettura fermata ed un altro automobilista.
Dopo la lite, l'uomo fermato, dall'interno della propria auto, dopo aver affiancato l'altro conducente, un 43enne di Silvi lo aveva minacciava con la pistola.
Il proprietario della scacciacani è poi stato denunciato in libertà per il reato di minaccia grave mentre l'arma è stata sequestrata.

01/10/2007 17.56