"Puliamo il mondo" tutti operatori ecologici venerdì 28 settembre

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1366

ABRUZZO. Torna il 28, il 29 ed il 30 settembre la più grande iniziativa mondiale di volontariato ambientale organizzata per la quattordicesima volta da Legambiente. 50 iniziative in Abruzzo: nei piccoli comuni e nelle citta', nelle aree protette e nei parchi cittadini, sui fiumi e nelle aree archeologiche, tornano gli ecovolontari a caccia di rifiuti
Ormai manca poco. Guanti, rastrelli, ramazze sono pronti. Il 28, il 29 e il 30 settembre torna lo storico appuntamento con Puliamo il Mondo di Legambiente, l'edizione italiana della più grande iniziativa di volontariato ambientale nel mondo, Clean Up the World.
«In Abruzzo, come in tutta Italia, il consenso del pubblico è cresciuto con costanza – racconta Angelo Di Matteo, segretario regionale di Legambiente – e ormai 'Puliamo il Mondo' è il più grande evento di cittadinanza attiva dell'anno. In Abruzzo saranno oltre 50 le iniziative realizzate sul territorio nel prossimo weekend».
Un ruolo da protagonisti è riservato ai giovanissimi: sono centinaia i ragazzi che, con le famiglie o con la scuola, partecipano alle operazioni di pulizia. Ma queste giornate servono anche a sensibilizzare le amministrazioni pubbliche rispetto ai temi dei rifiuti e della lotta al degrado, valorizzando le esperienze di successo e pungolando i meno volitivi.
Lo scopo della campagna è comunicare la necessità e la voglia di riappropriarsi del proprio territorio prendendosene cura, perché oltre a pulire si dovrebbe imparare a non sporcare.
Ha spiegato Rebecca Virtù, responsabile regionale della campagna: «per tutte queste ragioni Legambiente ha deciso di dedicare l'edizione 2007 di Puliamo il Mondo in Abruzzo alla cura dei boschi e delle aree verdi. Le piccole e grandi discariche abusive, i cigli stradali pieni di rifiuti abbandonati, il sottobosco senza manutenzione alimentano gli incendi e rendono pericolosi gli interventi come hanno dimostrato drammaticamente gli eventi dell'estate 2007. Per questo abbiamo invitato le amministrazioni comunali, le Riserve, i Parchi, le Associazioni che parteciperanno a Puliamo il Mondo a ripulire le aree più colpite dagli incendi e a fare manutenzione laddove necessario per evitare il ripetersi dell'emergenza».
In particolare saranno bonificate le aree colpite dagli incendi nella valle del Pescara dove i roghi hanno fatto venire alla luce in diverse località piccole discariche abusive.
Puliamo il Mondo si svolgerà nei giardini e parchi pubblici (Pescara, Guardiagrele, San Buono), sugli argini dei fiumi (Atessa, Scafa), nelle piazze e nei centri storici (Pereto, Castel Frentano), per recuperare fontanili e sentieri (Atessa, San Vito Chietino), sulle spiagge (Martinsicuro, Roseto degli Abruzzi).
Tra le iniziative segnaliamo in particolare la pulizia dell'area del Parco attrezzato delle Sorgenti del Lavino nel comune di Scafa (PE) e delle aree limitrofe colpite dagli incendi nel luglio 2007. Nella Valle Peligna i volontari si dedicheranno alla pulizia delle Gole di San Venanzio sede da molti anni di discariche di rifiuti abbandonati.
La zona è molto impervia e i volontari, attrezzati con le corde, si dovranno calare lungo la parete rocciosa delle Gole per raggiungere il luogo da pulire.
L'ufficio stampa 085.4152645 – 339.8604204

ELENCO DELLE INIZIATIVE IN ABRUZZO

PROVINCIA DI CHIETI:
Atessa; Castel Frentano; Celenza Sul Trigno;Civitella Messer Raimondo; Colledimezzo; Francavilla Al Mare; Guardiagrele; Lama Dei Peligni; Lanciano; Miglianico; Rapino; Rocca San Giovanni; San Buono; San Salvo; San Vito Chietino; Scerni; Torrebruna; Treglio

PROVINCIA DI L'AQUILA:
Carsoli; Celano; Collelongo; Collepietro; L`Aquila; Luco Dei Marsi; Ocre; Pereto; Pescasseroli; Raiano; Roccacasale; Scanno; Scurcola Marsicana

PROVINCIA DI PESCARA:
Farindola; Manoppello; Penne; Pescara; Sant`Eufemia A Maiella; Scafa; Tocco Da Casauria

PROVINCIA DI TERAMO:
Alba Adriatica; Ancarano; Castellalto; Martinsicuro; Roseto Degli Abruzzi; Sant`Egidio Alla Vibrata; Silvi; Torano Nuovo