Autotrasportatori insorgono: «adesso si pensi a via Fosso Cavone»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

38720

PESCARA. Dopo l'inaugurazione del sottopasso Fontanelle il Comune festeggia, la Federazione autotrasportatori reclama: «e la messa in sicurezza di via Fosso Cavone, secondo tratto? E il sovrappasso su via Feltrino?»
«Ricordiamo», scrive la federazione degli autotrasportatori, «che il sindaco ha dichiarato da oltre due anni come "cosa fatta" la sistemazione di via Fosso Cavone e la realizzazione dell'attraversamento della linea ferroviaria su via Feltrino». Poi qualcosa è stato rimangiato: «ha subito rivisto i "proclami"
dichiarando un allungamento dei tempi a causa di iter burocratici; in seguito ci avvisano che a breve si esperiranno le gare di appalto per l'assegnazione dei lavori mentre oggi veniamo a sapere che per due volte la gara per via Fosso Cavone sono andate deserte. Ci siamo stupiti di questo fatto ed abbiamo preso le dovute informazioni, così abbiamo saputo che per la messa in sicurezza e allargamento di via Fosso Cavone II tratto tra via Tirino e via Po' il Comune di Pescara ha stanziato solo poche migliaia di euro». La domanda è quasi ovvia:
quali impresa proporrebbe un'offerta su questa base d'asta ? «C'è una chiara intenzione di non realizzare l'opera?», si chiede la Federazione. «Ebbene a questo punto il Comune non può più nascondersi dietro iter burocratici e quindi se ritiene che siano sufficienti pochi spiccioli per rendere più sicuro un tratto di strada molto trafficato».
Qualche anno fa proprio su quella strada ci fu anche un grave incidente tra un motorino e un mezzo pesante in cui perse la vita una ragazza di soli 15 anni.
Gli autotrasportatori chiedono anche di sapere «lo stato dell'arte di quel fatidico attraversamento di via Feltrino, rimasto anch'esso sulla linea di partenza. Purtroppo non è un'opera da campagna elettorale (come per esempio il ponte sul mare) quindi siamo coscienti che dovrà seguire i monumentali tempi di realizzazione delle opere pubbliche. Ma si sta facendo qualcosa?»

20/09/2007 10.09