Hashish da Scampia per i paesi dell’Ortonese

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

846

Hashish da Scampia per i paesi dell’Ortonese

CHIETI. Una soffiata e pochi dettagli. Tanto è bastato, insieme ad una buona dose di fortuna e strategia per fermare il furgone giusto, quello con il piccolo carico di sostanza stupefacente da far circolare nei piccoli paesi dell'Ortonese.
Piazze piccole e dunque più sicure che avevano richiesto un approvvigionamento giunto direttamente da Scampia.
Così la guarda di finanza di Ortona è riuscita a sequestrare 80 grammi di hashish e ad arrestare il responsabile e denunciare altre due persone.
Il carico era atteso, si conosceva la zona di arrivo (Filetto) ma non si conosceva né il giorno né l'ora.
Si sapeva che sarebbe arrivato su un piccolo furgone…
Così lo scorso fine settimana i finanzieri, coordinati dal luogotenente Arturo Mercaldo, appostati da giorni sono riusciti a fermare il Ford Transit con il carico.
P.G., 21 anni di Vieste (Fg) è stato trovato in possesso di circa 80 grammi di hashish ed è stato arrestato mentre sono stati denunciati a piede libero F.A. 42 anni di Casavatore (Na) e di D.M.F. 27 anni di Manfredonia (Fg) tutti pregiudicati in transito sul territorio teatino.
All'alt dei finanzieri, avvenuto dopo un lungo appostamento presso il casello A/14 di Ortona, il conducente del Transit di colore bianco ha tradito molto nervosismo.
Solo dopo aver rimosso alcune parti del cruscotto i finanzieri hanno individuato dietro al tachimetro un involucro in cellophane contenente l'hashish.
L'attivita' repressiva al traffico di sostanze stupefacenti è stata serrata anche durante le feste lancianesi, controlli disposti dal comandante provinciale della guardia di finanza di Chieti, Gioacchino Angeloni.
Sono stati sequestrati in questa occasione 8 grammi di hashish, 8 di eroina e 68 di metadone con la denuncia a piede libero di un responsabile e la segnalazione alla prefettura competente di 2 consumatori abituali.
«Nella nostra attività per il 2007», ha spiegato Angeloni, «abbiamo notato quasi un raddoppio sui numeri relativi all'anno precedente. I servizi conclusi al 31 agosto 2007 sono stati circa 1800mentre per tutto il 2006 erano stati 1940. Dati 10 volte superiori per quanto riguarda le violazioni Iva che per quest'anno, in provincia, ammontano a 14milioni mentre per il 2006 erano state 4,5 milioni»
Le persone denunciate sono state 679 nel 2007 (396 nel 2006)».

19/09/2007 12.29