Cambiamenti climatici, scuole in prima linea per ridurre le emissioni nocive

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

443

PESCARA. Si chiama “Mobilitiamoci per Kyoto” il progetto messo a punto dalla cooperativa “Il Bosso” di Bussi sul Tirino per sensibilizzare i cittadini di domani sull'importanza della mobilità sostenibile nella lotta alle emissioni gassose inquinanti.
L'iniziativa, presentata ieri mattina in Provincia, è realizzata con i fondi del bando regionale per i Centri di educazione ambientale riconosciuti e con i contributi dell'assessorato provinciale all'Ambiente e degli assessorati comunali alle Politiche comunitarie e all'Agenda 21 Locale. Collaboreranno alle attività l'Ufficio scolastico provinciale di Pescara, il Corso di laurea in “Economia ambientale” dell'Università “d'Annunzio”, l'Arta Abruzzo e l'associazione agorA21.
Il progetto è rivolto agli insegnanti e agli alunni delle scuole elementari e medie di Pescara, ma anche alle famiglie degli studenti.
Dopo la fase di informazione e sensibilizzazione di ragazzi, docenti e genitori, verrà sviluppato nelle classi un percorso ludico-formativo sul protocollo di Kyoto e la mobilità sostenibile negli spostamenti casa-scuola, coordinato da tutor attraverso video-conferenze, scambi di e-mail e forum on line.
Nella seconda parte dell'anno scolastico si passerà alla fase operativa, che consiste nella compilazione da parte degli alunni di schede sulle quali annotare ogni mattina i mezzi utilizzati per andare a scuola e tornare a casa: per tutti gli spostamenti sarà calcolata la quantità di anidride carbonica prodotta e verranno attribuiti dei punteggi positivi alle buone pratiche (andare a piedi, in bici, con i mezzi pubblici, macchine condivise da più passeggeri) e negativi alle scelte dannose per l'ambiente (motorini e automobili, soprattutto se con un solo studente a bordo).
I vincitori saranno premiati nel corso di una manifestazione in programma a giugno in piazza Salotto, dove si terrà un convegno sulla mobilità sostenibile e verranno allestiti eco-gazebi informativi gestiti dalle scolaresche stesse.
Per spingere le scuole ad aderire all'iniziativa, l'assessore comunale all'Agenda 21, Edoardo De Blasio, che ha partecipato alla conferenza stampa con Sante Di Paolo e Camillo D'Angelo, rispettivamente assessori provinciale e comunale all'Ambiente, ha annunciato che il progetto sarà presentato in occasione del primo “Consiglio comunale delle bambine e dei bambini” del nuovo anno scolastico, fissato il 20 ottobre prossimo.

Info www.ilbosso.com

13/09/2007