Stabilimento Finmek: la Regione proporrà un accordo con la proprietà

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

884

L'AQUILA. La Regione Abruzzo si farà promotrice per la chiusura di un accordo stragiudiziale tra il commissario nazionale della Finmek e la Konor, la società che detiene la titolarità del sito produttivo della Finmek di Sulmona, per le questioni legate al contratto di locazione e sulla destinazione industriale del sito.
La proposta è stata avanzata dall'assessore alle Attività produttive, Valentina Bianchi, nel corso dell'incontro convocato con il commissario della Finmek Gianluca Vidal, i sindacati, i presidenti dei Nuclei industriali e le istituzioni provinciali per fare il punto sulle due difficili vertenze Finmek dell'Aquila e di Sulmona.
«Per poter spingere gli imprenditori a fare proposte per acquisire il sito di Sulmona - ha spiegato la Bianchi - è necessario che si cancelli quanto prima la situazione di conflittualità attualmente in atto con la società proprietaria del sito industriale. Da qui la mia proposta di un accordo stragiudiziale tra Konor e commissariamento Finmek che oltre a chiudere la causa civile, abbia la funzione di confermare la vocazione essenzialmente industriale e non commerciale del sito sulmonese. In questo senso la disponibilità mostrata nella riunione dal Commissario Vidal mi sembra già un primo importante punto di partenza anche se capisco perfettamente che il percorso che porta alla chiusura dell'accordo non è affatto agevole».

Intanto è stata prorogata per altri 12 mesi la Cassa integrazione straordinaria (Cigs) per tutti gli operai della Finmek dell'Aquila e Sulmona.
Lo ha annunciato il commissario straordinario della Finmek, Gianluca Vidal, nel corso dell'incontro di stamane all'Aquila per fare il punto sulla complessa vertenza industriale e sindacale.
Vidal ha detto che il Ministro ha già dato il via libera alla proroga dopo che il Senato ha votato il disegno di legge di modifica della Legge Marzano sulle grandi aziende in crisi.
Alla riunione convocata dall'assessore alle Attività produttive, Valentina Bianchi, era presente anche l'assessore al Lavoro Fernando Fabbiani.
«Mi sembra si sia trattato di una riunione importante - ha detto l'assessore Bianchi - perché dopo molto tempo si è fatto chiarezza, coinvolgendo direttamente il commissario nazionale, sull'attuale situazione della vertenza». Su questo aspetto, il commissario Vidal ha confermato che finora per i siti industriali di Sulmona e L'Aquila non è stata mai formalizzata agli uffici del commissario alcuna manifestazione di interesse volta all'acquisizione di uno o di entrambi i siti per la ripresa dell'attività produttiva.
Vidal ha detto che ci sono state generali manifestazioni di interesse che però poi non si sono concretizzate.
«Partiamo innanzitutto dalla proroga per altri dodici mesi di Cigs per i lavoratori - ha aggiunto l'assessore Valentina Bianchi -, una buona notizia che ci permette di lavorare in relativa tranquillità alla ricerca di soggetti industriali. Abbiamo poi avuto direttamente dal commissario la conferma che non è stata avanzata alcuna proposta per i due siti e questo ci spinge ad intensificare il lavoro di ricerca di nuovi soggetti industriali ma soprattutto ad attivare tutte le necessarie azioni nei confronti del governo».

06/09/2007 14.17