Fina: «le gare di boxe dei Giochi del Mediterraneo 2009 ad Avezzano»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

672

AVEZZANO. «Si tratta di una promessa mantenuta» dichiara l'Assessore provinciale «perché proprio ieri in tarda serata il Sottosegretario alla Sport On. Giovanni Lolli mi ha confermato la decisione a seguito della riunione di ieri del Comitato di Supervisione dei Giochi. È una grande notizia per la Marsica! Per questo rivolgo un sincero ringraziamento all'On. Lolli, al Presidente Del Turco e tutti coloro che si sono impegnati per questo risultato. Ma soprattutto ringrazio il mondo del pugilato di Avezzano che con la sua storia, i suoi risultati e la serietà con cui ha presentato la sua candidatura per ospitare i giochi del Mediterraneo 2009».
Una conquista accolta con soddisfazione dall'amministrazione provinciale e con enfasi poiché di fatto si allarga l'area che interessa i giochi di Pescara 2009.
Tuttavia l'organizzazione della manifestazione è in forte ritardo e vi sono alcuni problemi da risolvere che ad oggi potrebbero ancora compromettere l'evento.
«Proprio domenica ho ricevuto una forte sollecitazione dal parte del dott. Marino» prosegue Fina «il quale, come Presidente dell'Avezzano Boxe, ha da sempre difeso le ragioni di Avezzano come miglior ospite dei Giochi per la disciplina pugilistica. Il nostro territorio ha ottime strutture ed un'organizzazione che più volte ha dato dimostrazione di efficienza e capacità, ospitando incontri a livello internazionale. Domenica abbiamo condiviso con il dottor Marino una certa preoccupazione in quanto la decisione ufficiale tardava a venire. Per questo ho più volte sollecitato una risposta definitiva che ieri è finalmente giunta. Stamattina ho informato personalmente Marino del quale si può immaginare la grande soddisfazione».

«Bisogna sottolineare anche» conclude Fina «come i Giochi del Mediterraneo ad Avezzano saranno una grande opportunità di sviluppo. Saranno riversati nel territorio cospicui investimenti finalizzati ad attrezzare tutto per il meglio in vista dell'arrivo delle squadre dei 22 Paesi partecipanti. Avremo migliaia di sportivi da tutto il mondo. Sarà un volano per il nostro turismo, per il commercio e per l'artigianato. Potremo avere finalmente una grande vetrina per dare lustro alle nostre qualità territoriali».

05/09/2007 15.01