PrimaDaNoi.it VA IN VACANZA. LE NOTIZIE AGGIORNATE TORNANO IL 3 SETTEMBRE

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

4123

PrimaDaNoi.it VA IN VACANZA. LE NOTIZIE AGGIORNATE TORNANO IL 3 SETTEMBRE
PrimaDaNoi.it va in vacanza.

Ci fermiamo alcuni giorni per riposarci, ritemprarci e organizzare i mesi che verranno.
E' una occasione per ringraziare voi affezionati e attenti lettori (quelli che ci rimproverano anche) e che sentiranno particolarmente la mancanza delle nostre notizie.
Siete sempre più anche voi che scrivete e commentate sotto ogni notizia: spesso alcuni argomenti in particolare sembra vi strappino le parole… dalla tastiera.
Molti dei vostri commenti sono quello che ci aspettavamo nei giorni in cui pensavamo questo giornale: un vero arricchimento, una marcia in più, la quintessenza che ci contraddistingue dagli altri media.
Possiamo dire di aver instaurato un vero e proprio dialogo continuo con chi ci segue (ma punteremo a consolidarlo nei prossimi mesi) e sono sempre di più anche coloro che ci affidano i loro segreti e ci chiedono di fare luce su molti aspetti.
Sono aumentate pure le email e le segnalazioni anonime: peccato che con quelle non possiamo farci nulla: il modo migliore per comunicare è sempre quello del dialogo, riservato ma diretto, con la redazione.
Un mese passa in fretta e spesso rompere con la routine, alzare lo sguardo e gettarlo oltre il confine magari può essere molto utile per comprendere meglio la nostra piccola realtà.
Ed è quello che faremo per riuscire a raccontarvi sempre meglio le cose che accadono in Abruzzo.

Ma con la mancanza delle notizie aggiornate in tempo reale mancherà solo una piccola parte del nostro servizio (gratuito ma non per questo di poco valore), ci sono infatti oltre 14mila articoli nel nostro archivio che sono sempre utili per approfondire, rileggere, e capire meglio fatti che magari nell'attimo in cui accadevano erano ancora poco chiari.
Spesso giova rileggere le dichiarazioni, i primi racconti che nel frattempo hanno acquistato una valenza diversa.
Per questo vi invitiamo a leggere quegli articoli che vi siete persi o vi sono sfuggiti utilizzando al meglio il nostro motore di ricerca interno (in alto a destra) che vi potrà permettere di raggiungere tutti gli articoli pubblicati.

Di una cosa andremo sempre fieri: il fatto di riuscire a darvi tutto (quello che possiamo), minuto dopo minuto, senza avervi chiesto mai nulla in cambio. Una cosa non da poco in un mondo dove nessuno fa niente per niente…

Qui sotto solo qualche spunto sugli argomenti più importanti degli ultimi mesi.



EVENTI PER L'ESTATE 2007

Per l'estate 2007 sono moltissimi gli eventi e le manifestazioni organizzate nella nostra regione.

AREA DI RISULTA
Un tema ancora bollente nella cronaca pescarese e non solo è quello dell'appalto delle aree di risulta recentemente affidate alla ditta Toto che tuttavia sta accumulando sul suo cammino verso l'apertura dei cantieri una serie di ostacoli e di polemiche. 

LA DISCARICA TOSSICA PIU' GRANDE D'EUROPA.
  Impossibile non menzionare uno degli eventi che ha pesato maggiormente sulla nostra regione, e ancora pesa anche dal punto di vista sociale. La scoperta della discarica di Bussi, oltre a gettare pesanti ombre sul passato industriale della zona, sembra avere ripercussioni dal punto di vista ambientale con l'inquinamento delle falde acquifere.

LA BATTAGLIA DELLE ANALISI
 
Sta di fatto che dopo la secretazione dei dati delle acque da parte della procura, Rifondazione Comunista e Wwf hanno effettuato analisi sull'acqua in circolo nell'acquedotto pescarese e la scoperta è stata amara. Ne è nata una polemica feroce non ancora conclusa che però non è riuscita a dire una parola definitiva e chiara sull'argomento che pure sembra prioritario: la salute dei cittadini.

IAL ABRUZZO 
Una delle grosse notizie che siamo riusciti a scovare per primi in assoluto grazie ad una nostra inchiesta è stato il dissesto delle casse dello Ial Abruzzo l'ente per la formazione che gestisce milioni di euro della Regione. Da conteggi più recenti sembrerebbe che a sparire nel nulla siano almeno 35 milioni di euro.  Un fronte ancora tutto da esplorare sul quale la magistratura, gli enti, la politica e gli amministratori non si sono ancora pronunciati. Rimanendo per ora un buco nero senza risposte.

CICLONE (AUTUNNO CALDO) 
Dell'inchiesta per tangenti della ex giunta Cantagallo abbiamo cercato di raccontare tutto. E' importante conoscere e ricordare legami, parole, cultura e la personalità degli amministratori coinvolti e capire fino in fondo le ripercussioni che il loro operato avrà sulla vita della comunità. Occorre conoscere molto bene il passato per evitare gli stessi errori in futuro.

L'INCHIESTA DI PESCARA.
 
Anche l'inchiesta pescarese sulla politica potrebbe avere sviluppi entro l'autunno almeno in una sua prima trance. Gli inquirenti per ora continuano non senza difficoltà il loro lavoro avendo già raccolto una mole di documenti e di prove che viene giudicata “interessante”. Ma l'idea è che ad ogni passo si aprano nuovi filoni dove scavare e trovare…

EX DELVERDE.
 
Sempre in tema di inchieste settembre potrebbe essere un mese buono anche per l'inchiesta sul fallimento pilotato dell'ex Delverde. La chiusura delle indagini prevista per maggio è invece inspiegabilmente slittata. Anche in questo caso la piccola procura di Vasto ha dovuto fare i conti con interferenze di vario genere ed una mole di lavoro sempre maggiore.

FIRA E CARTOLARIZZAZIONI. 
Potrebbero esserci sviluppi in inverno. Sono le due maxi inchieste che per il loro particolare carattere dirompente si sono inabissate da mesi. Gli inquirenti però assicurano che le indagini continuano senza sosta e senza tentennamenti e che il silenzio non equivale ad insabbiamento.
Da quello che trapela sarebbero persino più preoccupanti le scoperte fatte dai finanzieri di Pescara che indagano. Tutto quanto sarebbe partito dall'ex presidente della finanziaria regionale, Giancarlo Masciarelli, per poi toccare i gangli della politica fino ad arrivare in profondità.
Insomma potrebbe esserci ancora molto da scrivere sul capitolo Fira. Parallelamente vanno avanti anche i due filoni sulla cartolarizzazione, l'altra pagina nera della nostra vita politico-amministrativa.
Molto è già stato trovato ma la procura di Pescara cerca di più: prove inconfutabili ed inattaccabili per spiegare cosa è avvenuto di un fiume di denaro pubblico per poi assicurare alla giustizia i responsabili.

CONCORSI SOSPETTI .

Più volte in questi mesi ci è capitato di trattare il tema dei concorsi pubblici: terra mai tranquilla e piena di malumori, voci e precognizioni.
29/07/2007 23.40