Contratto di 12 mesi per 71 precari del Comune di Chieti

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

3209

CHIETI.Un protocollo d'intesa per la stabilizzazione di 71 lavoratori precari dell'amministrazione comunale di Chieti è stato siglato, ieri mattina, a Palazzo d'Achille, dall'assessore regionale al Lavoro, Fernando Fabbiani, e dal sindaco Francesco Ricci.
Nello specifico, si tratta di lavoratori provenienti da società interinali che erano rimasti senza lavoro dallo scorso 31 maggio. La concreta prospettiva è ora quella di un contratto della durata di almeno dodici mesi considerato che, oltretutto, l'utilizzo dei lavoratori interinali risulta più oneroso rispetto a quello di lavoratori con contratti di lavoro subordinato a tempo determinato e di pari qualifica.
A tal proposito, il Comune di Chieti, nei limiti imposti dalla legge alle spese per il personale, si è impegnato ad indire apposite procedure selettive pubbliche per contratti a tempo determinato, su posti vacanti, che tengano conto dell'esperienza maturata nell'ente. Al tempo stesso, la Regione, attraverso l'assessore Fabbiani, si è impegnata a proporre all'approvazione della Giunta l'adozione di una delibera di concessione al Comune di Chieti di una somma non superiore a 110 mila euro per la ricollocazione occupazionale dei suddetti lavoratori.
Il coordinamento dei lavoratori di Chieti si è detto soddisfatto per la firma del protocollo e considera questo «un primo passo» che premia la perseveranza degli stessi lavoratori e l'impegno profuso in questi mesi di lotta e sensibilizzazione.
«Nonostante la palese volontà del Comune di risolvere questa vertenza», hanno spiegato gli stessi lavoratori, «abbiamo avuto diverse difficoltà tecniche e burocratiche che hanno allungato i tempi».
I lavoratori hanno poi contestato «lo sperpero di denaro degli ultimi 5 anni a favore delle agenzie interinali che sono state le uniche a trarne profitto mantenendo i lavoratori senza diritto e certezze».
Anche se molto dovrà essere ancora fatto per i lavoratori «l'avvio dei contratti a tempo determinato costituisce una svolta fondamentale nella storia del Comune di Chieti e segna l'inizio di una nuova fase che garantisce economicità delle prestazioni e concreta possibilità di veder rispettati i diritti fondamentali».

28/07/2007 8.31