Firmata l’intesa tra ATR e gruppo Fiat-Ferrari

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1338

COLONNELLA. L’accordo, che interessa 137 lavoratori, è stato siglato alla presenza dell’assessore regionale alle Attività produttive Valentina Bianchi, che ha assicurato il pieno sostegno del governo abruzzese ai piani di sviluppo dell’azienda di Colonnella e annunciato investimenti nel settore automotive
Sottoscritta nel tardo pomeriggio dei ieri, in Provincia, l'intesa fra ATR e ITCA Produzione Spa, società torinese del gruppo Fiat-Ferrari, per l'affitto di un ramo d'azienda dell'insediamento produttivo di Colonnella.
La firma dei rappresentanti delle due aziende è avvenuta dopo l'esperimento della relativa procedura sindacale e alla presenza dell'assessore regionale alle Attività produttive Valentina Bianchi, del presidente della Provincia Ernino D'Agostino, del vice presidente Giulio Sottanelli e degli assessori provinciali al Lavoro Francesco Zoila e alle Attività produttive Orazio Di Marcello.
L'affitto, come noto, riguarda due capannoni di ATR Composites Spa, attualmente destinati alle produzioni del modello di vettura Alfa 8c per Fiat Group Automobiles Spa nonché ad altre produzioni per Ferrari Spa. Sono interessati complessivamente 137 lavoratori, di cui 29 impiegati e 108 operai.
«Tale progetto – è stata la dichiarazione fornita da Natale Zappalà, direttore risorse umane di ITCA – rientra nel processo di consolidamento e sviluppo delle attività industriali di Itca al fine di rispondere alle esigenze del mercato autoveicolistico. L'effetto del contratto di affitto si esplicherà non prima del 1° settembre 2007 per una durata di 16 mesi, interesserà 137 lavoratori per i quali i rapporti di lavoro proseguiranno senza soluzione di continuità e senza modifica dell'attuale trattamento economico-normativo».
«Siamo contenti di poter accogliere nel nostro territorio una realtà così importante come il gruppo Fiat – ha detto il presidente D'Agostino – e speriamo che possa essere il preludio per ulteriori investimenti. L'intesa con l'Atr segnala peraltro le potenzialità dell'azienda di Colonnella. C'è però la necessità, come già detto in precedenza, di seguire da parte dell'Atr un percorso virtuoso attraverso un piano pluriennale di gruppo. La Provincia, ovviamente, s'impegna a favorire questo percorso».

Pieno sostegno ai piani di ripresa e sviluppo dell'Atr è stato ribadito anche dall'assessore regionale alle Attività produttive Valentina Bianchi, la quale definendo l'Atr «un gioiello dell'industria abruzzese e non solo» ha sottolineato che il patto con il gruppo Fiat «può rappresentare davvero una occasione notevole».
L'assessore ha detto anche che il settore automotive è «una delle priorità delle politiche regionali per il prossimo settennio» e, inoltre, ha assicurato la «massima attenzione» alla pratica relativa all'attivazione da parte del Cipe e del Ministero del fondo nazionale di garanzia in favore dell'azienda di Colonnella.

Un commento positivo è arrivato anche da Confindustria Teramo. Il direttore, Nicola Di Giovannantonio ha invitato i partecipanti all'incontro a salutare «con ottimismo e fiducia» l'intesa con il gruppo Fiat auspicando «sviluppi molto interessanti, soprattutto sul piano dell'innovazione, per i benefici che può determinare per l'intero comparto metalmeccanico».
Le organizzazioni sindacali si sono riservate di esprimere un giudizio complessivo solo dopo l'assemblea dei lavoratori, che si terrà domani mattina (dalle 13 alle 15) nella sede dell'Atr.
Per i sindacati erano presenti: Nicola Di Matteo e Franco Di Ventura, rispettivamente segretari regionale e provinciale di FIOM-Cgil; Antonio Liberatori, segretario provinciale FIM-Cisl; Gianluca Di Girolamo, segretario provinciale UILM-Uil; la Rsu aziendale.
Per Confindustria era presente, oltre al direttore Di Giovannantonio, Salvatore Spadaro.
L'incontro è stato organizzato e coordinato dal Servizio relazioni industriali, rappresentato dal responsabile Paolo Rota e da Pierluigi Babbicola.

25/07/2007 8.52