Intesa tra Atr e gruppo Fiat-Ferrari per l’affitto di un ramo d’azienda

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1281

TERAMO. L’ATR ha raggiunto una intesa preliminare con l’ITCA Produzione Spa, società torinese del gruppo Fiat-Ferrari, per il trasferimento – mediante affitto - di un ramo d’azienda dell’insediamento produttivo di Colonnella. Si tratta di due capannoni attualmente destinati alle produzioni del modello di vettura Alfa 8c per Fiat Group Automobiles Spa nonché ad altre produzioni per Ferrari Spa. Sono interessati complessivamente 137 lavoratori, di cui 29 impiegati e 108 operai.
L'accordo per l'affitto del ramo d'azienda sarà siglato in via definitiva in Provincia, martedì 24 luglio, alle ore 15, dai rappresentanti dell'ATR e dal direttore risorse umane dell'ITCA, Natale Zappalà. La sottoscrizione avverrà nell'ambito di un incontro istituzionale al quale parteciperanno anche gli assessori regionali al Lavoro Fernando Fabbiani e alle Attività produttive Valentina Bianchi. Nell'occasione saranno invitati anche i parlamentari locali. L'accordo viene firmato in Provincia perché, come è noto, da mesi è aperto un tavolo di trattative che sta valutando la situazione aziendale e i suoi possibili sviluppi.
«Consideriamo positivo – è il commento del presidente, Ernino D'Agostino –l'arrivo nel nostro territorio di un'azienda del gruppo Fiat-Ferrari, che intendiamo accogliere nel miglior modo possibile. Ribadiamo peraltro quanto già espresso nelle trattative nazionali e regionali: è necessario che l'ATR giunga alla definizione di un piano pluriennale di gruppo, un piano che riunisca sotto un'unica strategia le linee di sviluppo dei vari settori di intervento della società».
Secondo quanto comunicato dal gruppo Atr, l'affitto del ramo d'azienda avrà la durata di 16 mesi a partire dal 1° settembre. I rapporti di lavoro subordinato del personale impiegato nei due capannoni proseguiranno con il gruppo Fiat-Ferrari senza modifica dell'attuale trattamento economico e normativo.
L'operazione risponde all'intenzione dell'ATR di riorganizzare la propria attività produttiva in un'ottica - come si legge in una nota siglata congiuntamente all'ITCA – di «sviluppo competitivo del proprio business» e sulla base della volontà condivisa «di rispondere all'esigenze del mercato automobilistico razionalizzando i processi di industrializzazione» nonché «di sviluppare e consolidare le proprie specializzazioni».

17/07/2007 17.11