Tentano di salvare i cinghiali dall'abbattimento...per poterli cacciare

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

868

TERAMO. La Polizia provinciale di Teramo ha denunciato all’autorità giudiziaria sei persone sorprese a “disturbare” le operazioni di abbattimento selettivo dei cinghiali.
I denunciati stavano facendo esplodere dei piccoli petardi, nella zona fra Spiano e Rapino, nel comune di Teramo.
Secondo gli agenti, negli ultimi giorni, si sarebbero verificate numerose azioni di disturbo per spaventare e allontanare gli animali, sottraendoli così alla cattura e all'abbattimento dei "selecontrollori" autorizzati dalla Provincia.
Nessun intento animalista. Piuttosto la volontà di mantenere inalterato il numero di cinghiali disponibili per la libera caccia. La riapertura della stagione venatoria, infatti, è prevista per la seconda settimana di settembre.
La Polizia Provinciale, quindi, ha avviato una vasta operazione di controllo nelle zone di ripopolamento e cattura, dove intervengono i “selecontrollori” dell'ente.
I sei “disturbatori” sono stati colti sul fatto e denunciati all'autorità giudiziaria per interruzione di pubblico servizio ed esplosioni pericolose.

10/07/2007 12.10