L’Asi pensa ai parcheggi intorno alla Sevel

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

833

ATESSA. Migliorare la vivibilità dell'area intorno allo stabilimento della Sevel di Atessa, attraverso una serie di interventi congiunti promossi dal Consorzio Industriale Asi-Sangro e dall'azienda. E' questo lo scopo dei progetti promossi dall'ente nell'area a ridosso della più grande fabbrica della regione.
In attesa dell'avvio dei lavori di realizzazione del nuovo parcheggio per le bisarche – che prevede 50 stalli finanziati con 650mila euro di fondi Cipe e il cui appalto sarà pubblicato subito dopo l'estate – per far fronte alle necessità dei circa 500 camionisti che ogni giorno transitano in Sevel, sarà allestita un'area di sosta provvisoria illuminata e attrezzata con bagni chimici, panchine, gazebo e lavandini per gli autisti.
L'Asi Sangro ha chiesto anche maggiore impegno ai sindaci di Atessa, Paglieta e Lanciano per potenziare la raccolta dei rifiuti nella zona industriale, ottenendo la disponibilità dei primi cittadini a collaborare.
Oltre all'apertura del nuovo parcheggio da 100 posti auto a servizio dello stabilimento, a breve entreranno in funzione anche 2 nuovi punti ristoro all'esterno: un chiosco per l'apertura del quale è già stata assegnata l'area al richiedente chiudendo anche un contenzioso che durava da anni, mentre per il secondo l'Asi ha affidato l'incarico di progettazione per ricavare in vecchio impianto di filtraggio un ristorante self-service. L'investimento in quest'ultimo progetto è di circa 200mila euro, che saranno finanziati con i ricavi della gestione del ristorante stesso.
«Crediamo – commenta il presidente dell'Asi Giuseppe Cellucci – che sia nostro dovere dedicarci anche a questi interventi, in quell'ottica di miglioramento dei servizi che caratterizza da sempre la nostra gestione».

09/07/2007 10.18