Vacanza al mare in Italia? «Un vero salasso»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1668

LA RICERCA. Associazione Codici: «Per una settimana non meno di 1650 euro a coppia, si spende meno all'estero»


LA RICERCA. Associazione Codici: «Per una settimana non meno di 1650 euro a coppia, si spende meno all'estero»

Sono circa 7,5 milioni, secondo i dati forniti da Telefono Blu, gli italiani che sono partiti in questo primo esodo dell'estate 2007.
Rispetto al primo fine settimana dell'estate 2006, gli italiani in movimento sarebbero stati decisamente di meno, di almeno un milione e mezzo. Mentre, secondo il rapporto semestrale Trip (Tourism International Panel), diffuso dal Ciset, le partenze internazionali dall'Italia verso i principali paesi stranieri raggiungeranno nel biennio 2006-2007 i venti milioni, con tassi di incremento rispettivamente del +2%, e +2,2 % negli due anni.
«Dalla lettura dei dati - commenta il segretario nazionale del Codici, Ivano Giacomelli - emerge una tendenza degli italiani alle partenze internazionali, il trend è dovuto, evidentemente, ai prezzi eccessivi di alcune località nostrane».
Una ricerca del Codici, effettuata sulle località balneari più ambite del nostro paese, ha permesso di stilare una graduatoria dei costi che una coppia dovrebbe sostenere nel caso in cui decidesse di trascorrere una settimana in Sardegna, Campania, Emilia Romagna, Puglia o Toscana.
Il mare d'estate la fa da padrona tra le diverse destinazioni e considerando che l'anno scorso il 30,4% (Federalberghi) degli italiani ha scelto l'albergo come alloggio, (la percentuale maggiore tra le varie opzioni possibili), la ricerca evidenzia le tariffe richieste ai turisti a secondo della zona settentrionale, centrale o meridionale dell'Italia.
Come riferimento standard è stato preso un albergo di tre stelle, i costi che un coppia italiana dovrebbe affrontare, nel caso di una settimana di vacanza in alta stagione in alcune delle mete più ambite delle nostre coste:
Sardegna, zona di Alghero, dove un soggiorno di una settimana con prima colazione per due persone costa in media 2.055 Euro; Campania, Costiera Amalfitana, 1.792 Euro; Puglia, una settimana sul Gargano costa in media 1.540 Euro; Toscana, Argentario, 1.447 Euro; Emilia Romagna, Milano Marittima - Cervia, 1.114 Euro.

Considerando che i costi appena evidenziati includono solo il pernottamento con la prima colazione, i vacanzieri dovranno poi sborsare dalle loro tasche contanti per mangiare, e per qualsiasi altra evenienza, elevando di non poco la spesa media. Cominciamo dai pasti, ( ipotizzando sei pranzi e sei cene): ovviamente, chi va al mare, difficilmente rinuncerà al sole più rovente per rinchiudersi in un ristorante, quindi Codici ha ipotizzato un pranzo veloce, con un panino, bibita e caffè: questa spesa risulta sostanzialmente uniforme nei luoghi prescelti, variando da un minimo di 6 euro ad un massimo di 8.
La cena: «seguendo la classifica di cui sopra», spiega l'associazione, «abbiamo contattato dei ristoratori locali, chiedendo, ove fosse possibile, il "preventivo" di un menù a prezzo fisso: in Sardegna, una cena con menù fisso si aggira sui 18,50 euro; in Campania sui 16; in Puglia 15; in Toscana 17; in Emilia Romagna 14. Ma le spese per il cibo, purtroppo, non sono tutte: ovviamente, anche godersi il mare, la spiaggia ed il sole ha il suo prezzo: e non di secondaria importanza. La maggior parte del strutture turistiche, fortunatamente, è dotata di convenzioni con le spiagge limitrofe, per cui sarà possibile per il cliente avvalersi di tali agevolazioni: in Sardegna, una settimana di affitto di ombrellone, sdraio e lettino costano, in virtù delle convenzioni arenile-hotel, mediamente 65 euro; in Campania 55; in Puglia 60 euro; in Toscana 106 euro (le spiagge più care in assoluto); in Romagna 90 euro.
Aggiungendo le insopprimibili "spese e spesucce" per le visite guidate, il trasporto, l'ingresso in qualche museo o sito archeologico, dei souvenir per sé o per amici e parenti il preventivo sale ancora Tirando le somme, le cifre sono alte: un soggiorno in Sardegna, regina del caro vacanza, costerà mediamente ben 2626 euro; in Campania 2323; in Puglia 2064; in Toscana 2041; in Emilia Romagna 1656.
«Inoltre,- continua il segretario Giacomelli - l'ultima osservazione da fare, guardando il quadro suesposto, è quella della comparazione con i costi di alcuni siti costieri esteri, sicuramente non meno allettanti di quelli qui presi in esame e con prezzi di gran lunga più accessibili».
Citiamo l'esempio della Croazia: a Spalato, una settimana nello stesso periodo, costa circa 600 euro a persona, in albergo a pensione completa ed incluse spese di trasporto (traghetto da Ancona), con visita guidata alla residenza dell'imperatore Diocleziano ed ai monumenti della città.
Sicuramente non parliamo della nostra Italia, ma è altrettanto sicuro che altre terre, meno famose e meno gettonate, possono anch'esse custodire memorie e bellezze proprie della memoria nostrana.

Red Pdn 04/07/2007 9.01