Domani la demolizione dell’ex inceneritore

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1347

PESCARA. Domani l’ex inceneritore nei pressi dello svincolo dell’asse attrezzato Chieti – Pescara vedrà la sua ultima alba. Sarà demolito alle 11 senza esitazioni dalla ditta Paolo Di Giampaolo di Pescara. Per qualche tempo ci sarà un vuoto urbanistico nella zona ma il Comune ha già le idee chiare su cosa ne sarà di quel posto.
Pochi minuti dopo la demolizione, infatti, sempre sulla stessa area, i rappresentanti del Comune hanno fissato una conferenza stampa per spiegare il nuovo progetto che sorgerà sulle macerie. E tra caldo e polvere solo i più accaniti supporters della giunta resisteranno.
«Con la demolizione dell'inceneritore», spiegano da Palazzo di Città, «viene a cadere un luogo simbolo dello spreco pubblico degli anni passati per fare spazio alla “Città della Musica”, un'innovativa struttura culturale che si propone di diventare uno dei luoghi identitari di Pescara e importante punto di aggregazione per i giovani della città».
Il vecchio lascia il passo al nuovo, con un tocco di effetto speciale che trasformerà la giornata in evento cittadino.
All'incontro parteciperanno il sindaco Luciano D'Alfonso, l'assessore alle Politiche Comunitarie, Massimo Luciani, l'assessore al Turismo, Moreno Di Pietrantonio, e il presidente del quartiere 3, Plinio Pelagatti.

22/06/2007