Il Tar ha deciso: l'ex Fea è della Regione, pronto un progetto

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1518

PESCARA. La sentenza del Tar del Lazio dello scorso 7 giugno ha riconosciuto alla Regione la proprietà dell'ex Fea di Pescara tra viale Matteotti e via Manzoni. ALBORE MASCIA (AN) «SIA ADIBITO A PARCHEGGIO PER L'ESTATE»

Il Comune di Pescara si era costituito in giudizio nel contenzioso contro l'agenzia del Demanio che contestava la proprietà «cogliendo l'importanza strategica della zona per la collettività pescarese al servizio del sistema regionale», ha spiegato il sindaco D'Alfonso.
La sentenza del Tar conforta quindi le aspettative del Comune che probabilmente nelle prossime settimane troverà una intesa con la Regione per stabilire l'uso della proprietà. Dopo la bella notizia il sindaco ha telefonato al presidente Del Turco, per esprimergli ringraziamento e chiedergli un incontro sull' argomento.
«La Regione è pronta a presentare e finanziare un progetto», ha detto Paolini.
«Come Regione - ha detto Paolini - non abbiamo avuto mai dubbi sulla giustezza della nostra posizione. Eravamo certi delle nostre ragioni ed abbiamo atteso fiduciosi la decisione del Tar Lazio. Sul futuro dell'area, invece, la Giunta regionale ha già espresso la volontà di un recupero con un progetto ben definito».
Il vicepresidente Paolini ha poi spiegato che «l'idea di avviare un progetto di recupero per l'ex Fea dovrà essere necessariamente concordata con l'amministrazione comunale di Pescara, con la quale abbiamo intenzione di avviare un tavolo di confronto nel rispetto delle rispettive competenze».
«Vorrei ricordare - ha ricordato l'assessore Ginoble - che ogni decisione sull'uso dell'area deve tener conto di evidenti fattori di problematicità, in quanto su di essa gravano vincoli di destinazione, segnatamente per il trasporto pubblico. Continueremo a lavorare - ha concluso l'Assessore affinché il proficuo risultato ottenuto dalla Regione confermi l'obiettivo della utilità per tutti i cittadini».
14/06/2007 12.19

ALBORE MASCIA (AN) «SIA ADIBITO A PARCHEGGIO PER L'ESTATE»

«E' un momento storico per la città». Ha commentato così la notizia Luigi Albore Mascia, consiglieri di An che ha sottolineato come adesso occorra decidere «in fretta la futura destinazione della superficie, che occupa una posizione indubbiamente strategica sul territorio». E, in attesa dell'ufficializzazione del progetto di recupero, già annunciato dall'assessore Paolini, secondo Mascia si potrebbe mettere subito l'area a disposizione dei cittadini come parcheggio gratuito a servizio dei residenti e degli utenti della spiaggia, per tutta l'estate.
«Da anni – ha ripreso il consigliere Mascia – la città attende il recupero dell'immobile, che inevitabilmente da sempre solletica gli appetiti di imprenditori. L'impegno delle amministrazioni dovrà essere però quello di impedire a chiunque di mettere le mani su una struttura tanto importante, predisponendo nell'immediato progetti per il recupero e riutilizzo dell'area sulla quale, comunque, gravano vincoli di destinazione a favore del trasporto pubblico».
Dopo l'estate, Mascia consiglia di «puntare alla realizzazione di un'area destinata a verde, un vero parco attrezzato a ridosso della spiaggia, magari con posti auto interrati».

15/06/2007