San Silvestro colle, l'inquinamento elettromagnetico è di parte?

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

873

PESCARA. Che anche l'inquinamento elettromagnetico sia di destra o di sinistra? Secondo il circolo giovani sulle antenne di San Silvestro sarebbe proprio così.
«Quando a livello locale e nazionale governava il centrodestra», spiega oggi il comitato, «sembrava che le antenne di San Silvestro stessero per compiere un genocidio. E invece, da quando al Comune c'è D'Alfonso, alla Regione Del Turco e al Governo nazionale Prodi sembrava che le antenne di San Silvestro abbiano smesso di inquinare».
Secondo il comitato, però, ulteriori e nuovi rilevamenti dell'Arta, l'agenzia regionale per la tutela ambientale, dimostrerebbero che in effetti la situazione relativa all'inquinamento elettromagnetico determinato dalle troppe antenne installate in zona è ancora preoccupante.
«Se così fosse», ha fatto sapere il comitato, «riteniamo che i cittadini di San Silvestro e di tutta Pescara, abbiano il sacrosanto diritto di conoscere davvero la realtà e soprattutto ad avere dai politici e dagli amministratori finalmente risposte chiare e definitive sui modi per affrontare e risolvere subito il problema».
Le antenne di San Silvestro sono state oggetto di una feroce battaglia da parte dei residenti della zona. Circa dieci anni fa si parlò anche di una possibile delocalizzazione della postazione della discordia che sarebbe potuta arrivare a Colonnella. Ma nel 2000 il gip "condannò" definitivamente i cittadini alla presenza ingombrante dei ripetitori.

13/06/2007 9.50