Crollo all’asilo di piazza Grue: per l’assessore è tutto a posto

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2072

PESCARA. «Crolla un solaio», no «è solo un po’ di intonaco». «C’è pericolo per i nostri figli», «nessun pericolo è tutto a posto». Ci sarebbe da ridere se il fatto non fosse tragico, soprattutto per il pericolo corso e le conseguenze scampate per miracolo.
Il fatto è che del materiale è venuto giù all'improvviso da un solaio; calcinacci abbastanza “fastidiosi” da far del male sul serio ad un povero bambino se si fosse trovato nella traiettoria.
Un fatto, a prescindere, molto grave perché accaduto in un asilo.
Ancora più grave se si considera che un amministratore, per salvare la faccia e fare sempre bella figura, cerca di minimizzare in netto contrasto con l'ira dei genitori.
Il crollo è avvenuto ieri in un corridoio della scuola di Piazza dei Grue del II Circolo di Pescara.
E' successo in mattinata, ma sembra che nella struttura non vi fossero ancora i bambini.
Comprensibile l'agitazione e le proteste dei genitori.
Comprensibili anche i malumori per un rischio che dei bambini non dovrebbero assolutamente correre anche perché si trovano in una struttura pubblica, sorvegliata e sicura (almeno fino a prova contraria e quello che è accaduto ci pare una prova contraria).
Insomma un problema c'è: «grosso» per i genitori, minimo, quasi inesistente per l'assessore Alberto Balducci.
«Preciso», spiega l'assessore competente, «che non ci erano stati comunicati dal personale della scuola elementi che inducessero a prevedere il verificarsi di una simile evenienza, e che comunque non ci era stata rivolta alcuna richiesta di intervento. L'intervento immediato dei Vigili del Fuoco e del personale del Servizio Edilizia Scolastica del Comune ha consentito di verificare la situazione e di riscontrare le condizioni di sicurezza dell'immobile. A partire da lunedì, comunque, approfittando anche della conclusione delle attività didattiche, si svolgerà attraverso una ditta specializzata incaricata dal Comune un monitoraggio puntuale e dettagliato della condizione di tutti gli intonaci per svolgere, quindi, i conseguenti interventi volti a garantire la piena sicurezza della struttura scolastica».
09/06/2007 11.05