Una nuova area verde per Cugnoli, progettata e realizzata dai bambini

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

864

CUGNOLI. I grandi sono graditi ospiti ma solo se accompagnati dai piccoli. Potrebbe essere questo il sottotitolo per “Lu Trattore”, nuovo parco di Cugnoli interamente progettato e realizzato dagli studenti del paese, su un antico sito di transumanza. Concretizzato attraverso il progetto “metamorfosi del territorio” che ha coinvolto gli oltre 180 allievi che frequentano i tre ordini di scuola dell’Istituto Comprensivo “Tinozzi” (plesso di Cugnoli), con il contributo del Comune e di alcuni imprenditori locali; il nuovo spazio verde sarà inaugurato dopodomani, giovedì 7 giugno, alle 18.
Si tratta di un'area di oltre 400mq non lontano dal centro urbano, messa a disposizione dal Comune, in cui sorge un piccolo boschetto di pini; che i ragazzi hanno provveduto a misurare, perimetrare e suddividere in spazi tematici.
Ecco allora che sono state predisposte la zona “giardino dei semplici” e quella della “pioggia nel pineto” e persino un'area divertimento con i cavallucci a molla e i giochi di legno.
«Al progetto», hanno tenuto a precisare gli insegnanti, «hanno partecipato tutti i nostri ragazzi che attraverso le scelte del consiglio comunale baby hanno fatto notare l'assenza di uno spazio verde a Cugnoli e quindi la necessità di realizzare un luogo in cui giocare liberamente».
Così, mentre i piccoli della scuola dell'infanzia hanno lavorato sulle norme comportamentali e disegnato i simboli che popolano il parco; i ragazzi della primaria hanno curato la parte gnomica, realizzando su carta e legno tutte le scritte (dal nome all'ingresso del parco alle indicazioni sulle piante); e gli studenti della secondaria di primo grado hanno misurato, piantato e fatto un lavoro di approfondimento sui celeberrimi componimenti dannunziani: la “Pioggia nel pineto” e i “Pastori”.
«Far progettare ai bambini il parco per dare risposta a desideri e bisogni e per sviluppare capacità di analisi e critiche, permetterà loro di essere cittadini consapevoli ed adulti attenti ad una fruizione corretta del territorio», ha fatto notare il sindaco Lanfranco Chiola che ha lodato “l'eccellente lavoro portato a termine da tutti i docenti”.
“Lu Trattore”, dunque, non sarà solo uno spazio di gioco, ma anche un luogo di verifica; sarà un modo per constatare il comportamento dei bambini ed invogliarli alla cura del “loro” spazio anche in virtù di un più ampio progetto di educazione ambientale portato avanti nell'anno scolastico ormai concluso.
Non a caso l'inaugurazione di giovedì sarà presenziata dal baby sindaco Alessio Sciarra e dai suoi assessori che taglieranno il nastro insieme al primo cittadino Chiola.
La visita al parco sarà accompagnata dall'esibizione del coro della scuola, diretto dal professor Iezzi, che proporrà “Ci vuole un fiore” di Sergio Endrigo. La natura sarà poi il tema portante dell'intera serata in cui si alterneranno drammatizzazioni, recite di poesie e canti.
Solo alla fine toccherà ai grandi parlare.

05/06/2007 10.20