Palazzetti dello sport fuori uso:«gravi carenze». Saltano appuntamenti

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

794

PESCARA. Niente allenamenti e gare a rischio nei due Palazzetti dello sport di via Elettra a Pescara, fuori uso per gravi carenze all’impianto elettrico. Le associazioni sportive, costrette a sospendere all’improvviso le proprie attività per indisponibilità delle strutture, sono ancora sul piede di guerra.
«Da martedì scorso, 29 maggio – ha spiegato la capogruppo Fi, Nicoletta Verì –, le associazioni sportive sono praticamente fuori dai due edifici. Lo stop totale sta interessando il primo palazzetto (quello più vecchio), che solitamente ospita le attività di pallavolo e pallamano: nella struttura oggi manca totalmente l'energia elettrica e l'acqua per le docce a causa di un guasto sulla linea elettrica centrale, mai controllata né revisionata dal Comune da oltre trent'anni, nonostante un intervento di ristrutturazione effettuato nel 2005».
Il black out dell'impianto elettrico si è aggiunto alle già gravi carenze che da sempre affliggono la struttura sportiva, «come la riduzione dell'erogazione di energia elettrica, che da sempre impedisce l'uso dei phone all'interno degli spogliatoi, i tabelloni luminosi malfunzionanti, gli spogliatoi maleodoranti per gli scarichi insufficienti, le finestre che non si aprono e non consentono l'areazione dei locali. Tra l'altro – ha proseguito la capogruppo – quest'ultima beffa è andata a compromettere lo svolgimento della manifestazione nazionale ‘Le Arbitriadi' programmata nel Palazzetto ormai da mesi dalla Federazione Italiana Pallavolo e che si sarebbe dovuta tenere proprio dal 31 maggio al 2 giugno».
A rischio anche le gare e le attività previste nel nuovo PalaElettra, in cui si svolgono le partite e gli allenamenti di basket, «dove – ha ufficializzato la capogruppo Verì – da mesi gli stessi spogliatoi vengono usati solo parzialmente a causa di vistose perdite d'acqua dai tubi interni che provocano costanti allagamenti, tamponati solo dalla buona volontà del personale, sempre pronto a rimboccarsi le maniche. Ora le associazioni sportive temono che il guasto alla linea elettrica centrale possa provocare un corto anche nella seconda struttura, impedendone l'utilizzo».
La capogruppo Verì ha «inviato un sollecito ufficiale alla giunta a ripristinare immediatamente l'agibilità in entrambe le strutture sportive, per consentire il loro utilizzo ai tanti ragazzi che praticano lo sport in città, ma anche in vista dei Giochi del Mediterraneo, dai quali ci separano appena 24 mesi. L'eventuale blocco di entrambe le strutture non rappresenterebbe di certo un bel biglietto da visita per Pescara».
Del problema, tra l'altro, verrà investito anche il presidente della Commissione consiliare sport, Enzo Imbastaro.
01/06/2007 11.59