Un anno a scuola senza sigarette: vince la terza "F" della media di Spoltore

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

589

PESCARA. Sarà consegnato oggi, 31 maggio, alle 10,30, nella sala “Figlia di Jorio” di Palazzo dei Marmi, il premio per la sesta edizione di “Smoke-free class competition”, il concorso pensato per promuovere la cultura antifumo tra i giovani. Si tratta dell'iniziativa che, nell'anno scolastico che sta per concludersi, ha coinvolto 1871 studenti di 25 plessi della provincia appartenenti a 4 classi di seconda, 50 di terza media e 28 di prima superiore. Ad organizzarla è stato l'assessorato provinciale alla Tutela sociale del cittadino, guidato da Mauro Di Zio, insieme all'ufficio di Medicina della comunità della Ausl di Pescara, diretto da Maria Carmela Minna, e all'Ufficio scolastico provinciale, che fa capo a Sandro Santilli.
Prima classificata è risultata la 3 “F “dell'Istituto comprensivo di Spoltore cui andrà una borsa di marca con tracolla per ogni componente. La prova richiesta agli studenti, nei mesi trascorsi in aula, era il rispetto di uno speciale contratto -sottoscritto con la supervisione dei medici Fabio Liberi e Pietro Muzii, i due coordinatori del concorso che hanno anche curato i 292 incontri di educazione alla salute svoltisi negli istituti- di impegnarsi a non fumare, pena l'esclusione dal progetto. In totale, 59 classi (di cui 45 delle scuole medie e 14 delle superiori) pari a 1328 alunni (di cui 713 ragazzi e 615ragazze) pari al 71 per cento del totale hanno mantenuto l'impegno; non ce l'hanno fatta 23 classi (9 delle medie e 14 delle superiori) pari a 543 persone (299 scolari e 244 scolare), cioè il 29 per cento del totale. Questi i plessi che hanno preso parte all'iniziativa: per le medie la “Antonelli”, la “Virgilio-Carducci”, la “Montale-Michetti” e la “Rossetti-Mazzini” di Pescara, la “Tinozzi” di Alanno e gli istituti comprensivi di Spoltore, di Montebello di Bertona, di Tocco da Casauria e di Pianella-Moscufo-Cerratina; per le superiori il liceo artistico “Misticoni”, l'istituto industriale “Volta”, il liceo classico “d'Annunzio” e l'istituto professionale “Di Marzio” del capoluogo adriatico; l'istituto industriale “Alessandrini” e il liceo scientifico “D'Ascanio” di Montesilvano.

31/05/2007