L’incubo di nuove discariche abusive a Bussi

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2230

PESCARA. Una seconda discarica abusiva è stata sequestrata dal Corpo forestale dello stato a Bussi del Tirino (Pescara). Una notizia inquietante che va a toccare nuovamente un Comune pesantemente colpito dalla presenza della maxi discarica ritrovata qualche mese fa.
E proprio mentre il primo filone di indagini va avanti, arriva un secondo sequestro di un'area dove nuovi sondaggi già parlano di altri rifiuti tossici seppelliti.
Anche questa volta, nel terreno nel mirino della Procura della Repubblica di Pescara sono stati trovati vari tipi di rifiuti, ancora da analizzare, ma che risulterebbero pericolosi. Materiali come amianto o fusti con della terra rossa che passeranno al vaglio degli esperti.
Eppure questo nuovo sito non è molto distante dal precedente ma si trova alle spalle di quello sequestrato in passato.
Gli inquirenti sarebbero giunti sul posto seguendo le diverse voci che si sono inseguite in queste settimane e che dopo lo stupore iniziale avrebbero portato gli uomini della forestale su una nuova bomba ecologica dimenticata.
A coordinare le indagini è il sostituto procuratore Aldo Aceto.
Quello che è certo è che dopo la prima scoperta, ambientalisti e cittadini si erano mossi e avevano alzato la voce per scrollarsi di dosso l'idea di un paese che sapeva ma che non aveva mai parlato.
Che sia partita qualche segnalazione?
Adesso bisognerà capire se questo secondo sito nasconda in profondità un mare di veleni come il primo o se i rifiuti si trovino solo in superficie e se le due aree venivano utilizzate come zona di scarico dalle stesse persone.
Soprattutto adesso gli inquirenti dovranno scoprire se ci sono altri siti contaminati, se insomma Bussi venisse ritenuta una zona franca per nascondere sostanze tossiche e non.
Si aggraverebbero le responsabilità dunque verso ignoti ancor da identificare responsabili di uno degli attentati alla natura più grande che si conosca.
E altre sorprese potrebbero esserci nelle prossime settimane.
Possibile che Bussi sorga a due passi dal sito di stoccaggio clandestino di rifiuti tossici più vasto in Europa?

30/05/2007 14.58

[url=http://www.primadanoi.it/search.php?query=discarica+bussi&mid=6&action=showall&andor=AND]TUTTO SULLA DISCARICA DI BUSSI[/url]