Via libera al "Patto Verde" per l’agricoltura e la pesca

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

995

TERAMO. Via libera al “Patto Verde”, sottoscritto questa mattina della Provincia e dai rappresentanti delle associazioni e degli imprenditori beneficiari degli interventi. Con la firma, avvenuta nella sala polifunzionale della Provincia, sono stati assegnati 4 milioni e 89 mila euro ad 85 imprese del settore agricolo e della pesca operanti in provincia . I finanziamenti, derivanti dalla rimodulazione del Patto territoriale per l’industria, serviranno a sostenere nuove attività prevalentemente nei settori vitivinicolo e olivicolo.
Oltre al presidente Ernino D'Agostino e all'assessore alle attività produttive Orazio Di Marcello, erano presenti gli assessori regionali alle politiche agricole (Marco Verticelli) e alle attività produttive (Valentina Bianchi), i rappresentanti di Comuni e delle Comunità montane e dell'Osservatorio provinciale per l'economia e lo sviluppo, l'organismo nato all'interno della Provincia di cui fanno parte associazioni di categoria, sindacati e rappresentanti del mondo produttivo ed economico.
D'Agostino ha sottolineato come la firma rappresenti «un momento importante di un percorso deciso di concerto con gli operatori e tutti i soggetti interessati».
«La scelta di utilizzare i fondi residui del Patto territoriale in questo modo – ha detto – si è rivelata funzionale ad un programma di iniziative con cui vogliamo sostenere in maniera forte il rilancio del settore agricolo. Tra queste, in linea con gli obiettivi del piano regionale di sviluppo rurale, c'è anche l'istituzione del distretto agro-alimentare”. “Ci rendiamo conto che i fondi rappresentano soltanto una boccata di ossigeno per le imprese – ha aggiunto l'assessore Di Marcello – ma è pur vero che sono il frutto di una buona prassi, di un metodo positivo fondato sulla concertazione e sulla negoziazione».
«Bisogna dare atto all'amministrazione provinciale di essere stata lungimirante – ha commentato l'assessore regionale alle politiche agricole Verticelli – e di aver anticipato i tempi. Siamo infatti alla vigilia dell'applicazione del piano regionale di sviluppo rurale e della nascita in questa provincia del distretto agro-alimentare e l'iniziativa del Patto verde già realizza concretamente l'obiettivo di raggiungere i risultati attraverso una sinergia tra le istituzioni e il mondo agricolo».
«L'esperienza del Patto verde è sicuramente innovativa – ha commentato l'assessore regionale alle attività produttive Valentina Bianchi – e consente alle imprese agricole di cogliere al meglio le opportunità offerte dall'unicità di questo territorio, che nel settore agricolo fonde insieme la qualità dei prodotti e la ricerca scientifica svolta dall'università».
Da sottolineare che i progetti finanziati prevedono l'impiego di 242 nuove unità lavorative e riguardano in generale la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti.

28/05/2007 14.24