«La transenna blocca anche i disabili (con regolari contrassegni)»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1359

«La transenna blocca anche i disabili (con regolari contrassegni)»
PESCARA. L'Aniep di Pescara torna a denunciare ancora una volta la «politica di esclusione dei disabili dalla vita cittadina», in contrasto con lo slogan coniato dal Sindaco Luciano D'Alfonso “Città Vicina” e «smentendo anche il Comandante dei Vigili Urbani che, appena venerdì, annunciava trionfalmente che i suoi subalterni hanno sequestrato una ventina di contrassegni per la libera circolazione dei disabili utilizzati abusivamente».
L'Associazione che tutela i disabili segnala ancora una volta disagi subiti da alcuni suoi associati in occasione delle limitazioni al traffico imposte domenica in città, giudicando «di facciata» l'operazione che avrebbe scovato permessi fasulli per falsi disabili proprio perché quelli veri non servono comunque.
«I permessi validi sono inutilizzabili dagli aventi diritto», denuncia il commissario provinciale Nicola Cirelli, «essendo l'accesso alle zone a traffico limitato, come Via Firenze, precluso dalle transenne che nessun disabile, da solo, è in grado di rimuovere. Facciamo tecnicamente presente ai rappresentanti Istituzionali, che predicano bene e razzolano male; la situazione di un disabile di fronte ad una transenna: scaricare la carrozzina dall'auto, salirvi sopra, avere la forza fisica e la mobilità necessaria a spostare la transenna, cosa assolutamente impossibile, risedersi sull'auto. caricare la carrozzina, oltrepassare la transenna, riscaricare la carrozzina, salirvi sopra, rispostare la transenna, risedersi sull'auto, ricaricare la carrozzina, riprendere la marcia fino alla transenna successiva»
«Morale della favola: meglio che i disabili restino in casa, oppure si rechino in zone della città meno vicine, in buona pace loro e degli amministratori che, con fiumi di chiacchiere, dicono di agire 24 ore su 24 a protezione delle categorie deboli».
L'Associazione dunque invita il sindaco ed il Comandante dei Vigili Urbani ad usare maggiore accortezza la prossima volta con un occhio rivolto ai problemi di chi dovrebbe poter comunque circolare liberamente.

21/05/2007 8.31