Omicidio tassista, fermato altro presunto killer

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1059

BRINDISI. E' stato fermato dalla polizia al porto di Brindisi mentre si preparava a lasciare l'Italia e tornare a casa sua. Ma l'imbarco non è mai avvenuto per Michel Jacaj, 25 anni, albanese di Valona perché al momento di presentare i documenti il giovane ha dato agli investigatori che lo hanno bloccato per controlli una carta di identità falsa.
Secondo le prime verifiche incrociate l'uomo potrebbe essere uno degli assassini ancora in libertà che hanno strangolato Dante Libonati, il tassista di 77 anni, ritrovato poi morto in un uliveto il 13 marzo a Francavilla al Mare. Per l'omicidio, poco dopo il fatto, venne arrestato un altro cittadino albanese individuato con l'auto del tassista e ripreso, tra l'altro, da alcune telecamere di sicurezza di un distributore di carburante dell'A14 tra Francavilla a Mare e Milano.
Ora, sia i carabinieri di Chieti che la polizia di frontiera di Brindisi stanno cercando un terzo giovane, anche lui probabilmente un albanese, che sarebbe coinvolto in questa vicenda


17/05/2007 14.41