SERIE B

Tanta sofferenza ma da Venezia ecco il punto che mancava: 0-0 e Pescara salvo

Poche emozioni al Penzo, con il Delfino che mette alle spalle una stagione orribile

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

274

Tanta sofferenza ma da Venezia ecco il punto che mancava: 0-0 e Pescara salvo

 

 

PESCARA. Al termine di 90 minuti di pura paura e sofferenza il Pescara strappa lo 0-0 a Venezia e all’ultima curva conquista la salvezza e con un timido sorriso si lascia alle spalle una stagione totalmente deludente.  

Inizio di gara equilibrato con buone occasioni da una parte e dall’altra. Al 4’ ci prova da fuori Capone con la sfera facile preda di Audero. Risposta del Venezia un minuto dopo con Geijo che di prima intenzione impegna Fiorillo in 2 tempi.

Il finale di frazione è tutto dei lagunari, che in virtù del maggior tasso tecnico hanno schiacciato un Delfino poco cattivo nella propria metà campo. Al 28’ Falzerano costringe Fiorillo al primo difficile intervento della serata, poi al 45’ la più ghiotta chance con Stulac, che colpisce la traversa sugli sviluppi di un corner. Prima del riposo altra palla gol per i padroni di casa, con Perrotta decisivo nel respingere la minaccia su tentativo di Firenze.

Ripresa sulla falsariga dei primi 45 di gioco, con il Venezia a fare la partita e il Pescara chiuso in difesa nella speranza di strappare lo 0-0.

Nella ripresa aumenta la pressione dei padroni di casa, ma per la prima vera occasione da gol bisogna arrivare al minuto 28’ quando è decisivo Fiorillo nel negare la gioia del gol a Litteri. Sugli sviluppi del corner, mischia furibonda davanti al portiere con la sfera che viene allontanata non senza difficoltà dalla retroguardia abruzzese. Nel finale tanta sofferenza ma poche grandi emozioni, con il Delfino che conquista la salvezza in Serie B.

 

VENEZIA-PESCARA 0-0 (primo tempo 0-0)

 

MARCATORI: nessuno.

VENEZIA (3-5-2): Audero; Modolo, Andelkovic, Domizzi; Firenze, Falzerano, Stulac, Frey, Garofalo; Zigoni, Geiko. A disposizione: Vicario, Russo, Bruscagin, Soligo, Fabiano, Marsura, Suciu, Cernuto, Zampano, Litteri, Del Grosso, Zennaro. Allenatore: F. Inzaghi.

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Fiamozzi, Gravillon, Perrotta, Crescenzi; Coulibaly, Machin, Valzania; Mancuso, Pettinari, Capone. A disposizione: Baiocco, Bovo, Yamga, Falco, Bunino, Elizalde, Fornasier, Cocco, Campagnaro, Mazzotta, Carraro, Baez. Allenatore: Pillon.

ARBITRO: Marco Serra della sezione di Torino (Grossi-Pagliardi).

NOTE: Presenti sugli spalti circa 8mila spettatori con rappresentanza ospite. Ammoniti: Valzania, Frey, Geijo. Espulsi: nessuno. Recupero: 1’pt;

 

Andrea Sacchini