BREVE

SELENE PASCASI VINCE IL PREMIO ALDA MERINI

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

69

PESCARA. Con Rose uccise sull’altare, Selene Pascasi (avvocato, giornalista e firma de Il Sole 24 Ore) si aggiudica il Primo Posto Assoluto al Premio Merini 2018, sbaragliando più di 700 partecipanti. Questa la motivazione: «Impulsi, emozioni, passioni, dolori, assenze, memorie: sono tessere esistenziali di un mosaico che ricompone speranze ed attese in pezzi di anima che non si arrendono. Non teme nuovi errori o inaspettate delusioni la poetessa: ha solo voglia di annullarsi in un riflesso di speranze, appunto, pronta a sacralizzare ogni sua fragilità, ogni sua incertezza sull’altare di un amore illividito dal tormento. Solenne come una gotica cattedrale, ogni singolo verso è una lacrima del cuore in attesa di essere asciugata dalla speranza. Con questa poesia la Pascasi raggiunge una tensione lirica e spirituale di livelli altissimi, riuscendo, altresì, a stabilire con il lettore un’interlocuzione di intensa sintonia emotiva».

Un altro riconoscimento per una scrittrice che si è già fatta notare: finalista, in attesa di esito, al De André, si aggiudica il premio speciale della giuria al Bukowski 2018, il 2° posto a Ju Zirè d’oro 2017, il 4° al Bukowski 2017, il 2° al San Valentino 2017, la targa di merito al Nazionale Artisti per Peppino Impastato, il 2° al Merini 2016, il 4° al Polverini 2015 e il 3° al Bukowski 2013.