BREVE

RIFIUTI: CONVENZIONI CON COMUNI PER APERTURA CENTRI RIUSO

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

45


ABRUZZO. Sono state firmate questa mattina a Pescara, le convenzioni tra la Regione e i rappresentanti dei 9 Comuni in cui saranno attivati i "Centri del riuso". Si tratta di strutture in cui potranno essere conferiti oggetti che, considerati obsoleti e non più utili dai proprietari che vogliono disfarsene, possono invece avere una seconda vita grazie a coloro che li andranno a ritirare e li impiegheranno in altri contesti. Per la rete sono stati stanziati circa un milione e 300mila euro, di cui 900mila euro a valere sul Fondo sviluppo e coesione e il resto a carico dei Comuni beneficiari. I Centri sorgeranno a Pescara, L'Aquila, Teramo, Montesilvano, Francavilla al Mare, Ortona, Vasto, Avezzano e Roseto degli Abruzzi. Ogni amministrazione ha elaborato un proprio progetto, che in tutti i casi prevede la realizzazione di un edificio in cui gli oggetti saranno immagazzinati, catalogati, esposti e distribuiti a chi ne farà richiesta, sulla base di un regolamento predisposto dai Comuni stessi. Tra gli obiettivi dell'attivazione dei "Centri del riuso", il principale è la riduzione di migliaia di tonnellate di rifiuti, che non entreranno nemmeno nel circuito dello smaltimento, con positive ricadute sia in termini ambientali, che economici.