BASKET

Basket. In trasferta è una grande Proger Chieti. 72-75 ad Imola

Seconda vittoria consecutiva per i biancorossi

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

60

Basket. Ottimo test per la Proger Chieti che supera 88-80 Jesi

IMOLA. Seconda vittoria consecutiva per i teatini che sbancano il PalaRuggi di Imola con il risultato finale di 72-75. Esordio da sogno di Quenton Decosey (autore di 22 punti e 11 rimbalzi), ben coadiuvato dal solito Golden (16 punti), da un Venucci in gran condizione (15 punti), da Mortellaro (9 punti e 11 rimbalzi) e da un Fallucca in crescita e decisivo con due triple nell’ultimo quarto . Buona prestazione però dell’intero collettivo che dopo un primo quarto deludente ha avuto la forza di ribaltare l’inerzia dell’incontro nella seconda frazione. Per i padroni di casa invece, buone prove da parte di Norfleet (18 punti) e Cohn (17 punti), ben assistiti da un Hassan autore di 11 punti nella sola quarta frazione (di 14 totali). Alla contesa iniziale i padroni di casa si presentano con Norfleet, Cohn, Ranuzzi, Hassan, Maggioli rispondono le Furie schierando sul parquet Golden, Turel, Decosey, Allegretti e Mortellaro. E’ Chieti a realizzare il primo canestro dal campo con Allegretti, dopo 23 secondi dall’avvio di frazione ma Imola mette sin da subito in chiaro le proprie velleità di vittoria, andando a piazzare un parziale di 7-0 e costringendo coach Bartocci a chiamare la sospensione di gioco (07:19 dal primo mini intervallo). Mortellaro prova con un canestro da sotto a scuotere i suoi ma i padroni di casa continuano ad andare a segno con regolarità, toccando il 20-7 dopo il gioco da tre punti realizzato da Paolo Paci a poco più di un minuto dal termine del quarto. Chieti sembra franare ma recupera due palloni che danno a Golden la possibilità di correre e realizzare in campo aperto. Il periodo però si conclude con il buzzer beater di Cohn, con il risultato che si attesta sul 22-13.

Il secondo quarto si riapre con un canestro di Golden, primo giocatore della contesa ad andare in doppia cifra (11 punti e risultato che tocca il 22-15). Chieti aumenta l’intensità difensiva e Ticchi dopo meno di due minuti dalla ripresa del gioco è costretto a chiamare timeout. Golden continua a martellare in fase offensiva e Venucci con una tripla porta le Furie ad uno 9-0 di parziale che riporta il match in parità sul 22-22. Ranuzzi sblocca i suoi (24-22) a 06:20 dalla pausa lunga ma Venucci continua a bersagliare il canestro avversario e Chieti torna in vantaggio sul 28-29 a 4 minuti dalla pausa lunga. Chieti, enormemente aiutata dai numerosi rimbalzi offensivi, prova a costruirsi un buon gap di vantaggio e un fallo su Mortellaro con conseguente 1/2 dalla lunetta, porta le Furie sul 33-38 alla pausa lunga.

Alla ripresa delle ostilità, Decosey mette il turbo in campo aperto, realizzando in contropiede (33-40). Imola non ci sta e dopo il +8 siglato dalla bomba di Golden, massimo vantaggio per i biancorossi, i padroni di casa tornano a macinare gioco e punti, grazie ad un ispiratissimo Cohn. Imola si riporta sul -1 (44-45) a quattro minuti dall’ultimo mini intervallo, costringendo Bartocci a chiedere un minuto di sospensione. Cohn continua a martoriare la difesa teatina ma un Quenton Decosey stellare, entra alla grande nella partita, indossa le vesti del deus ex machina. L’ex Treviso suona la carica per le Furie e, con la complicità di una tripla di Venucci allo scadere, le Furie si riportano in vantaggio sul 51-53.

In avvio del quarto ed ultimo periodo Ranuzzi (08:51) riporta il match in parità ma Chieti, con un parziale di 0-8 piazzato da Fallucca ed un immenso Decosey, rimette prepotentemente la testa avanti in meno di un minuto (07:54 dal termine, 61-53 per le Furie). La compagine imolese non ci sta e trascinata da tre triple consecutive ed una penetrazione di un indemoniato Norman Hassan, intervallate da una gran bomba di Norfleet (la sua quarta nell’intero campionato), riporta prepotentemente il match sul filo dell’equilibrio (69-70 a a 02:40 dal termine dell’incontro). Venucci realizza per Chieti ma Norfleet, con un gioco da tre punti, è lesto a riportare il match sulla più assoluta parità. Il nostro capitano, Gigi Sergio, è abile a subire fallo da Hassan (il suo quinto di serata) e a fare 2/3 dalla lunetta, a poco più di un minuto dal termine dell’incontro (72-74). Dopo una serie di errori da entrambe le parti Ticchi chiama timeout a 00:19 secondi dal termine, chiedendo ai suoi giocatori di commettere fallo sistematico sui giocatori abruzzesi. Sarà Gigi Sergio ad andare in lunetta e con il suo 1/2 (75-72) e la conseguente tripla sbagliata da Maggioli, i teatini escono vincitori dallo scontro al PalaRuggi.



ANDREA COSTA IMOLA - PROGER PALLACANESTRO CHIETI 72-75 (22-13, 33-38, 51-53)

ANDREA COSTA IMOLA: Norfleet 18 (6/10 da 2, 1/2 da 3, 3/3 ai liberi), Ranuzzi 8 (3/7 da 2, 0/1 da 3, 2/5 ai liberi), Cohn 17 (7/8 da 2, 0/1 da 3, 3/3 ai liberi), Hassan 14 (1/3 da 2, 4/10 da 3), Maggioli 9 (3/5 da 2, 1/5 da 3), Tassinari 0 (0/1 da 2, 0/3 da 3), Paci 3 (1/2 da 2, 1/1 ai liberi), Preti 3 (0/1 da 2, 1/2 da 3), Cai NE, Wiltshire NE.

PROGER PALLACANESTRO CHIETI: Decosey 22 (6/12 da 2, 2/4 da 3, 4/5 ai liberi, 11 rimbalzi), Mortellaro 9 (4/9 da 2, 1/2 ai liberi), Golden 16 (6/15 da 2, 1/1 da 3, 1/3 ai liberi), Turel 0 (0/1 da 3), Allegretti 2 (1/2 da 2, 0/1 da 3), Sergio 5 (1/3 da 2, 0/2 da 3, 3/5 ai liberi), Venucci 15 (3/3 da 2, 3/5 da 3), Fallucca 6 (0/2 da 2, 2/5 da 3), Zucca 0, Clemente NE.

IMOLA: 21/37 da 2, 7/24 da 3, 9/12 ai liberi, 30 rimbalzi (di cui 5 offensivi), 11 assist.

CHIETI: 21/46 da 2, 8/19 da 3, 9/15 ai liberi, 40 rimbalzi (di cui 11 offensivi), 8 assist.