BASKET

Basket. Super sfida Campli-Montegranaro. In campo anche Giulianova e Teramo

La Meta sfida il Barcellona. Per i giuliesi trasferta a Matera

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

63

Amatori basket sconfitta a Bisceglie all'ultimo respiro




ABRUZZO. Altro scontro di vertice Domenica al PalaBorgognoni di Campli, i farnesi infatti ricevono la visita della capolista del girone: il Montegranaro. Sono attualmente quattro i punti in classifica che separano le due formazioni, con i marchigiani a quota 22 e i biancorossi di coach Millina ad inseguire a quota 18. Montegranaro, scende a Campli forte della undici vittorie consecutive sin qui conseguite, una sola sconfitta al passivo, la quale risale addirittura alla prima giornata, quando la Poderosa uscì sconfitta dal campo di Bisceglie. Dopo quel primo passo falso, gli uomini di coach Ceccarelli, hanno inanellato una serie di successi, che in pratica, stanno confermando la forza tecnica di questa squadra, costruita per cercare quel salto di categoria, sfuggito di un soffio, la scorsa stagione, nelle final-four di Montecatini. Il cammino fuori casa dei veregrensi, risulta essere di assoluto spessore, visto che dopo sei gare, agli avversari hanno lasciato un bottino che parla di 58,6 punti subiti a fronte dei 75,1 punti realizzati; questo dato altro non è, che la conferma delle potenzialità del quintetto marchigiano, anche quest’anno, chiamato a recitare, il ruolo di indiscusso protagonista, all’interno di questo girone. Venafro, Taranto, Senigallia, Giulianova e P.S.Elpidio, queste nell’ordine i successi in trasferta della Poderosa, che scende a Campli, con l’intento di collezionare la dodicesima vittoria consecutiva. Squadra in parte rinnovata, rispetto alla scorsa stagione, alle conferme dei due giovani Marzullo e Milojevic, del play Diomede e del capitano Broglia, si sono aggiunti , l’esperto play classe ’86 Rivali, ex Ravenna (A2), la guardia classe ’82 Gueye, lo scorso anno a Jesi in A2, l’ala classe ’93 Bedetti proveniente da S.Arcangelo (serie B), il lungo classe ’93 ex Oleggio Paesano, la guardia classe ’84, ex Falconara Di Viccaro, il play classe ’96 Ortenzi, lo scorso anno a Civitanova (serie C silver),per finire al lungo senza dubbio uno dei migliori della cadetteria, vale a dire Dip, classe ’84, la scorsa stagione con l’Eurobasket Roma, con la quale, ha vinto il campionato di serie B. Squadra dunque profonda e completa in ogni settore, che fa della forza fisica e dell’aggressività difensiva, le sue armi migliori. Per il Campli, dopo il brutto stop di S.Severo, un altro test difficile ma questa volta al cospetto dei propri tifosi, i quali chiedono ai loro beniamini, una prova maiuscola, per cercare di sbarrare il passo alla capolista. I farnesi, dal canto loro, cercano la sesta vittoria casalinga, la quale se dovesse concretizzarsi, darebbe ancor più slancio a Gatti e compagni, in vista del match di recupero, in programma giovedì 22 Dicembre con il Senigallia, prima del rompete le righe, per la sosta natalizia. Rispetto alla gara di S.Severo, il Campli, dovrebbe recuperare, il cecchino Antonio Serroni, assente in terra foggiana, per un infortunio al gomito; per il resto tutti si sono allenati regolarmente. Al gran completo, si annuncia anche la capolista, che dopo il netto successo nel derby di P.S.Elpidio, giunge a Campli per consolidare quel primato, che ad oggi, sembra francamente inattaccabile. Queste le formazioni in campo, Domenica 18 Dicembre al PalaBorgognoni: Globo Infoservice Campli: Gatti-Norbedo-Bottioni-Serafini-Salafia-Scortica-Ponziani-Petrucci-Serroni-Duranti. All. Millina. Poderosa Montegranaro: Diomede-Milojevic-Broglia-Rivali-Bedetti-Dip-Paesano-Di Viccaro-Ortenzi-Gueye. All. Ceccarelli. La gara valevole per la tredicesima giornata di andata, sarà diretta dai Sigg.ri: Giancecchi di S.Marino e Bonetti di Ferrara.



GIULIANOVA. A MATERA IN PALIO PUNTI PESANTI PER LA CLASSIFICA


Ultima partita del 2016 per l’Etomilu Giulianova di coach Francani che domani pomeriggio sarà impegnata sul campo della Bawer Matera, squadra a pari punti proprio con i giallorossi giuliesi e che vengono dalla bella vittoria in trasferta sul campo del Cus Taranto.

La Bawer Matera, squadra fresca di retrocessione dalla Serie A2, ha allestito un roster di primo livello per cercare la pronta risalita al piano superiore. Rispetto alla scorsa stagione la squadra è stata pesantemente rinnovava, partendo però da due conferme importanti come la guardia Cantagalli ed il pescarese doc Federico Lestini, giocatore che per la categoria è un “califfo”, come dimostrano i 18 punti abbondanti di media.

Le novità messe in campo dal sodalizio lucano partono dalla panchina con il neo-coach Roberto Miriello, personaggio conosciuto nell’ambiente materano, che ha ben amalgamato i nuovi arrivi che rispondono ai nomi di Stefano Laudoni, terzo miglior marcatore di squadra, l’ex Rimini Stefano Crotta, lungo dalla solida carriera nelle minors, il playmaker Alessandro Grande, giocatore dall’ottima propensione offensiva, il pivot Nicolò Ravazzani, il play ex Agropoli (A2) Mattia Stano e non per ultimo Gionata Zampolli, nazionale italiano di 3X3 visto anche al Mondiale di Guangzhou

Per l’Etomilu Giulianova si prospetta una trasferta difficile contro una squadra che si contraddistingue per l’alto fatturato offensivo. I lucani segnano infatti 87 punti a partita con percentuali al tiro tutt’altro che disprezzabili come dimostrano il 57% da 2 ed il 40% da 3. I giallorossi, che in settimana hanno avuto a che fare con l’infermeria piena, con Rosa fermo per un problema alla spalla e gli altri a turno bloccati dalla febbre, dovranno giocare una gara accorta su ritmi a loro più congeniali cercando di non far prendere fiducia alla Bawer Matera, squadra capace di incredibili exploit offensivi.
“Abbiamo passato una settimana difficile ma abbiamo il dovere di scendere in campo dando il massimo di noi stessi” – ha dichiarato coach Francani – “Incontriamo una squadra dal potenziale incredibile, forse è la più talentuosa di tutte però qualche problemino lo hanno visto che hanno 12 punti. Difendi forte, difendi bene…Matera segna sempre 90 punti. Noi dovremo essere bravi a limitarli, cercando di fare una gara importante nella nostra metà campo di attacco, perchè loro ne segnato tanti punti ma ne concedono tanti“.
Appuntamento con la palla a due, domenica alle ore 18:00, sul parquet del PalaSassi di Matera: arbitrano i sigg. Danilo Lucarella e Denny Lillo.




META TERAMO. SFIDA PLAY-OFF COL BARCELLONA


Si chiude domani il 2016 per La Meta Teramo Basket 1960. I biancorossi nel Palascapriano affronteranno il Basket Barcellona, una squadra “tosta” che ha collezionato fino ad oggi 16 punti (quattro in più dei teramani), vincendo 8 partite.

I siciliani navigano in piena zona play off occupando il quinto posto in graduatoria. Quella in programma domani è una vera e propria sfida di alta classifica. La Meta torna a giocare in casa dopo la vittoria di Maddaloni e vuole riconquistare il proprio pubblico regalando un successo prima della sosta natalizia (il campionato riprenderà il 4 gennaio con la trasferta di Cefalù). Di fronte, però, la squadra di Bianchi avrà un’altra corazzata del girone C della serie B, a dimostrazione di come tutte le squadre siano attrezzate per puntare in alto. Questo il pensiero, sugli avversari, del coach biancorosso: “Barcellona è tra le squadre più in palla – commenta Bianchi - e domenica scorsa ha letteralmente asfaltato Palestrina. I "piccoli" sono molto forti: il talentuoso playmaker dominicano Yancarlos Rodriguez e il tiratore Grilli, uno tra i migliori specialisti del tiro da 3 punti di tutta la serie B. Nel reparto lunghi il loro gioco acquisisce imprevedibilità grazie alle caratteristiche di un centro atipico come Brunetti, eccellente tiratore da 3 punti (58% finora in stagione) nonostante i 205 centimetri. A completare il quintetto due ottimi collanti come l'atletico De Angelis e l'esperto Sereni, nei ruoli di ala piccola e ala grande. Dovremo innanzitutto giocare una grande partita in difesa, contenendo le penetrazioni e non facendoli correre in contropiede. In attacco la chiave sarà cambiare lato velocemente alla palla, per poi attaccare i recuperi”.
Infermeria: Tessitore ha svolto lavoro differenziato nelle giornate di Martedì e Mercoledì e si è aggregato alla squadra, soltanto Giovedì. C’è stato un piccolo stop anche per Angelini per una leggera infiammazione alla pianta del piede, ma anche il giovane talentuoso play è recuperato. Ieri, finalmente, Bianchi ha potuto lavorare con l’intero roster a sua disposizione. La sfida di domani con Barcellona, si giocherà nel Palascapriano con inizio alle ore 18:00 e sarà diretta dalla coppia romana Mauro Barbieri e Lanfranco Rubera. Dopo la partita la Teramo Basket 1960 festeggerà il Natale con i propri tesserati, soci e sponsor in un locale cittadino.