SANITA'

Asl Pescara, incarico bis per Moreno Di Pietrantonio, unico candidato alla selezione

Per 6 mesi il segretario provinciale del Pd sarà anche direttore del Sert

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

709

Asl Pescara,  incarico bis per Moreno Di Pietrantonio, unico candidato  alla selezione

 

 

PESCARA. Un incarico temporaneo di sostituzione per colmare una vacanza in una Unità lasciata vacante dal titolare.

La delibera 968 del 17 settembre 2018, firmata dal manager Armando Mancini, affida per sei mesi l'incarico di direttore dell'Unità operativa complessa Uoc  del servizio Dipendenze (Sert) del presidio ospedaliero di Pescara allo psicologo Moreno Di Pietrantonio.

Sia Mancini che Di Pietrantonio sono stati assessori della giunta comunale pescarese guidata da Luciano D’Alfonso, il primo con delega al Traffico il secondo al Turismo.

Quella affidata è in pratica di una sostituzione che non corrisponde ad una mansione superiore e per i primi due mesi non è nemmeno retribuita. Tuttavia per i successivi quattro mesi l'emolumento aggiuntivo supera i 500 euro e si prevede in totale una spesa di circa 2800 euro.

L'incarico è comunque prorogabile di altri 6 mesi e viene attribuito a Di Pietrantonio per evitare che l'ufficio si blocchi  e possa arrecare danni agli utenti, per effetto della vacanza prolungata del direttore titolare.

Sì starebbero, infatti, già svolgendo le selezioni per trovare il nuovo direttore per i prossimi 5 anni.

Nulla di strano, è una prassi che si attua diverse volte nelle stesse condizioni e la legge prevede criteri e modalità.

La sostituzione è affidata dall'azienda con apposito atto ad altro dirigente della struttura medesima indicato dal responsabile della struttura complessa che abbia determinati requisiti e quindi debba essere titolare di un incarico di struttura semplice o di alta specializzazione e comunque nella tipologia in qualche modo afferente alla disciplina di appartenenza.

Nel caso di Di Pietrantonio parliamo di uno psicologo e non di un medico primario ai quali solitamente si affida l’incarico anche perchè il Sert ha compiti di prevenzione e terapia anche farmacologica. I farmaci possono essere dispensati e prescrivere solo dal medico. È possibile che non ci fosse un altro medico per sostituire il primario andato in pensione?

 

Sempre secondo la legge la sostituzione deve essere effettuata anche mediante una valutazione comparata dei curriculum prodotti dai dirigenti interessati.

 In effetti la procedura comparativa è stata avviata il 13 agosto ma si fa presto a scoprire che l'unico candidato interessato è proprio il Moreno Di Pietrantonio, dirigente psicologo del servizio Ludopatia.

 

L’impegnatissimo Di Pietrantonio, appena il giorno prima, era sul palco della Festa dell’Unità a Pescara per abbracciare e dialogare con l’ex ministro Minniti e a parlare del futuro del Pd, il  partito che rappresenta come segretario provinciale.