INCARICHI

Abruzzo al Governo, c’è solo Vacca (ai Beni Culturali). Crimi batte Di Nicola

Il docente pescarese nominato sottosegretario Beni Culturali

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

444

Abruzzo al Governo, c’è solo Vacca (ai Beni Culturali). Crimi batte Di Nicola

Gianluca Vacca

 

 

 

ABRUZZO. Gianluca Vacca, attivista del Movimento 5 Stelle della prima ora, deputato alla sua seconda legislatura, è stato nominato sottosegretario al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.  Giurerà questa mattina.

 Il docente pescarese di 44 anni è l’unico abruzzese nel Governo Conte.

 A lui adesso il compito, insieme all’altra sottosegretaria Lucia Borgonzoni, il coadiuvare il neo ministro  Alberto Bonisoli.

Dopo l’impegno profuso da Vacca negli ultimi 5 anni a sostegno dei problemi dell’Istruzione, la delega ai Beni Culturali e Turismo è una sopresa ma del resto anche il ministro Bonisoli, a lungo professore di Innovation Management alla Bocconi, non sembra essersi mai occupato in particolare di patrimonio culturale, interessato piuttosto ai temi della formazione e dell'insegnamento.

I due, quantomeno, saranno subito in sintonia.  

 Per poco non ce l’ha fatta anche un altro abruzzese, Primo Di Nicola, ex giornalista (Espresso, Il Fatto ed ex direttore de Il Centro) che da settimane sembrava destinato a diventare sottosegretario all’Editoria.

E’ stato battuto all’ultimo da un altro pentastellato, Vito Crimi.

Vacca farà parte della squadra di 39 sottosegretari, e 6 viceministri del 'sottogoverno' gialloverde nominato ieri sera in Cdm che vede molti parlamentari, ex candidati ministri e non eletti lo scorso 4 marzo.

Sono 25 i sottosegretari indicati dal M5s 17 dalla Lega e 2 tecnici uno dal Maie.

 

ESTERI: vanno Emanuela Del Re, a suo tempo candidata a dirigere la Farnesina nel governo 'ombra' M5s. Esperta di geopolitica e docente di Sociologia politica. Arriva alla Farnesina anche l'ingegnere informatico Manlio di Stefano, uno dei più convinti fautori di un rapporto disteso con la Russia. Agli esteri vanno anche l'italo-argentino Ricardo Antonio Merlo, fondatore del Movimento Associativo Italiani all'Estero e Guglielmo Picchi, consigliere di Salvini per la politica estera.

INTERNI. La squadra sarà composta da 4 sottosegretari: il leghista Nicola Molteni, fino a questa sera presidente della Commissione speciale e il collega Stefano Candiani. Luigi Gaetti e Carlo Sibilia vanno per il M5s.

 

GIUSTIZIA: solo in due andranno a coadiuvare il ministro Alfonso Bonafede. Il pentastellato Vittorio Ferraresi e per la Lega Jacopo Morrone.

 

DIFESA: arrivano il 5 Stelle Angelo Tofalo e per la Lega Raffaele Volpi.  

 

MEF: arrivano due viceministri, la 5 Stelle torinese Laura Castelli e per il Carroccio Massimo Garavaglia. Sottosegretari Massimo Bitonci della Lega e Alessio Villarosa del M5s. - Sviluppo Economico. Il M5s porta l'avvocato Andrea Cioffi e Davide Crippa, la Lega Dario Galli e Michele Geraci, docente legato a doppio filo con la Cina.

 

AGRICOLTURA: ecco Franco Manzato e Alessandra Pesce, candidato ministro nel governo 'ombra' M5s.

 

AMBIENTE: sono nominati Vannia Gava e Salvatore Micillo.

 

INFRASTRUTTURE: va il 5 Stelle Michele Dell'Orco (non eletto) e i leghisti Edoardo Rixi e Armando Siri, il teorico della flat tax.

 

LAVORO: Claudio Cominardi e a Claudio Durigon per la Lega si aggiungono alla squadra.

 

ISTRUZIONE: il M5s porta l'economista di Pretoria Lorenzo Fioramonti e il superpreside brindisino Salvatore Giuliano.

 CULTURA E TURISMO: la legista Lucia Borgonzoni, nipote del pittore e partigiano Aldo Borgonzoni e il 5S Gianluca Vacca. 

SALUTE. Va il patologo Armando Bartolazzi voluto da Di Maio nel governo ombra M5s e il leghista Maurizio Fugatti.

RAPPORTI CON IL PARLAMENTO: Guido Guidesi, Vincenzo Santangelo e Simone Valente.

 

PA: Mattia Fantinati

 

AFFARI REGIONALI: Stefano Buffagni. Commercialista era dato in pole per il Mise poi sembrava essere stato escluso.

 

SUD: Giuseppina Castiello

 

FAMIGLIA: Vincenzo Zoccano, non vedente e al vertice Forum Italiano sulla Disabilità

 

AFFARI EUROPEI: arriva il magistrato Luciano Barra Caracciolo

 

EDITORIA: Vito Claudio Crimi; fu primo capogruppo M5s assieme a Roberta Lombardi

 

PARI OPPORTUNITÀ: Vincenzo Spadafora. Braccio destro di Di Maio e un passato come Garante dell'Infanzia.