LA REPUTAZIONE

L’intelligenza artificiale sentenzia: i turisti che vengono in Abruzzo sono soddisfattissimi

Ricerca commissionata dalla Regione costata 61mila euro

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

291

L’intelligenza artificiale sentenzia: i turisti che vengono in Abruzzo sono soddisfattissimi

 

ABRUZZO. Che cosa si dice sul web sulle strutture ricettive abruzzesi e in generale sulla accoglienza dei turisti (ma non solo)?

L’intelligenza artificiale sentenzia che gli alberghi sono bellissimi, i ristoratori sono bravissimi, l’accoglienza è meravigliosa e quasi quasi non si potrebbe volere di più.

 

Volendo riassumere i numeri è questo il “sentiment” (parola orribile ma molto… trandy) per indicare la reputazione della nostra regione sui social.

Pare che la cosa interessi davvero tanti e così anche la Regione Abruzzo ha commissionato la sua ricerca per 61mila euro con piena soddisfazione, sempre sperando che il risultato sia vicino alla realta vera e non quella virtuale.

 

 

Il tutto è contenuto nello studio elaborato da Travel Appeal, la startup che si occupa di big data analytics per il turismo, nel periodo gennaio-dicembre 2017.

Il livello di soddisfazione dei turisti che hanno trascorso le vacanze in Abruzzo si attesta all'86,1% di sentiment positivo.

Dato in crescita, sempre secondo la Travel Appeal che ha presentato oggi lo studio, anche nei primi 4 mesi del 2018: raggiunge quota 88%.

Il report è stato realizzato attraverso l'elaborazione semantica di tutte le recensioni (Booking.com, TripAdivisor.com, Facebook e Google) che i turisti, provenienti da ogni parte del mondo, hanno pubblicato online nell'ultimo anno.

È stato monitorato un campione composto da 1.894 strutture del territorio, di cui il 73% appartenenti alla ricettività, il 22% alla ristorazione e il 5% alle attrazioni turistico-naturalistiche.

I contenuti analizzati (recensioni e post social) sono 87.529, nei quali sono state rilevate 550.611 opinioni espresse su diversi aspetti riguardanti l'esperienza di vacanza.

 

«Le strutture abruzzesi registrano ottimi risultati riguardo l'accoglienza e la qualità della ristorazione - osserva l'assessore al turismo Giorgio D'Ignazio -. In questo contesto, attraverso le nuove tecnologie, l'analisi dei dati raccolti tramite le piattaforme digitali consente di fornire un quadro di riferimento sulla base del quale le istituzioni culturali e gli operatori turistici possono impostare le proprie strategie di accoglienza, di miglioramento dei servizi e anche di marketing. La nuova strategia della Regione Abruzzo, attualmente in fase di elaborazione - annuncia D'Ignazio - sarà illustrata a metà giugno».