TV

Grande Fratello, Simone Coccia: «ho vissuto in garage per 7 anni»

E sulla Pezzopane: «ha una intelligenza unica»

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

5919

Grande Fratello, Simone Coccia: «ho vissuto in garage per 7 anni»


ROMA. Mentre gli sponsor fuggono dalla stagione più trash che il Grande Fratello ricordi da sempre, l’aquilano Simone Coccia Colaiuta continua a raccontarsi.

Lui non sta uscendo fuori come il bullo del gruppo anche perchè, come ha raccontato ad alcuni amici nella casa «se ti comporti male poi chi ti chiama per le serate?» Grande conoscitore delle dinamiche da reality, insomma, sta giocando le sue carte, tenendosi lontano dalle risse e mantenendo sangue freddo, senza rispondere alle provocazioni, nemmeno quando l’ex di Nina Moric ha osato insultare Stefania Pezzopane.

Nelle ultime ore il fidanzato della senatrice aquilana ha confidato agli altri concorrenti di aver vissuto per ben 7 anni in un garage  trasformato in appartamento.

Una situazione tragica accennata nei giorni scorsi in tv anche dalla sua compagna che aveva svelato che Coccia non ha mai conosciuto il padre ed è sempre stato accudito dalla mamma, tra mille difficoltà economiche.

Tra l’incredulità degli amici, l’aquilano ha raccontato: «sono nato in una famiglia povera, senza padre. Ho vissuto 7 anni in un garage, un doppio posto macchina allestito a metà con camera da letto, bagno, cucina e ingresso». Al posto della tradizionale porta Coccia quando usciva e rientrava doveva aprire la serranda «chiusa con catene e lucchetto».    

Poi le cose sono andate meglio: «ho fatto un percorso, sono arrivato qua e sono contento». Il concorrente ha poi parlato del giudizio delle persone che a causa della sua relazione con la parlamentare del Pd lo criticano: «tanti ci fermano e dicono che non si aspettavano che rimanessimo insieme per tanti anni. Alcuni hanno la mente ‘retroattiva’ (ha detto proprio così, ndr). Ma secondo me non conta la bellezza ma il benessere, la felicità, quando sorridi hai tanti nemici».

Coccia ha raccontato anche che in molti lo accusano di essere arrivato in tv solo grazie alla sua storia con la parlamentare: «mi dicono che questa relazione mi ha agevolato, mi ha fatto gioco. Ma anche se fosse? Non ho rubato niente a nessuno, non ho tolto il pane da bocca a nessuno.  Io ho rotto degli schemi e sono contento, non mi sono mai fatto condizionare da una nazione intera. Io devo vivere a modo mio e non a modo degli altri. Lei ha una intelligente unica e rara. Chi giudica è sporco dentro, io grazie a questa storia ho capito tante cose di me e anche degli altri».