MARE

Bandiere blu, 368 assegnate in Italia. In Abruzzo sono 9

Ecco i tratti di costa premiati nei nove comuni

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1658

lago di scanno bandiera blu

Il lago di Scanno

 

ROMA. Aumentano le spiagge da sogno in Italia e in questa 32/a edizione di consegna delle bandiere blu la sorpresa è la Campania, che scalza le Marche e si piazza al terzo posto dopo Liguria e Toscana per numero di Comuni premiati dalla Fondazione per l'educazione ambientale (Foundation for Environmental Education - Fee).

Non solo qualità del mare ma anche gestione del territorio, impianti di depurazione, gestione dei rifiuti, vivibilità in estate, valorizzazione delle aree naturalistiche sono fra i 32 criteri da rispettare del Programma della Fondazione. Quest'anno, le spiagge con acqua cristallina lungo lo Stivale hanno raggiunto quota 368 (342 nel 2017), pari al 10% di quelle premiate a livello mondiale; 175 le località di riviera (163 l'anno scorso) dove sventola la bandiera Fee (16 i nuovi ingressi e 4 le uscite) con la Liguria in vetta, seguita dalla Toscana e dalla Campania che ha dunque superato le Marche scesa in quarta posizione.

 

In totale, è stato rilevato oggi nell'evento nazionale di consegna delle bandiere blu, quest'anno la Liguria mantiene il vessillo in 27 Comuni e la Toscana negli stessi 19 dell'anno scorso.

La sorpresa è stata la Campania che con tre nuovi ingressi (Piano di Sorrento, Sorrento e Ispani) ha sorpassato le Marche che perdendo la bandiera a Gabicce mare scivola al quarto posto con 16 Comuni fregiati. La Puglia conquista tre nuove località (Rodi garganico, Peschici e Zapponeta) e raggiunge 14 bandiere, la Sardegna ha due nuovi ingressi (Trinità d'Agultu e Vignola) e ha il vessillo in 13 località, l'Abruzzo va a quota 9 con l'ingresso di un lago (Scanno) e anche la Calabria è a 9 con due nuovi ingressi (Tortora e Sella Marina).

Il Veneto conferma le 8 bandiere e anche il Lazio resta a 8 ma con il comune di Anzio uscito e il lago di Trevignano romano entrato; l'Emilia Romagna aggiunge una bandiera a Cattolica e va a 7 e la Sicilia ne perde una a Pozzallo andando a 6. La Basilicata sale a 4 con l'ingresso di Bernalda e Nova Siri e il Friuli Venezia Giulia conferma le 2 bandiere del 2017.

Il Molise scende a 1 bandiera essendo stata tolta a Termoli.

 

 

 

LA SITUAZIONE IN ABRUZZO: 9 BANDIERE

Nove bandiere Blu per l'Abruzzo quest'anno, una in più rispetto al 2017, grazie al reingresso, tra i Comuni premiati di Scanno (L'Aquila) con il suo lago, uno dei 16 inseriti nella classifica 2018.

Conferma, inoltre, per otto località rivierasche giudicate in base a 32 criteri tra i quali gestione del territorio, impianti di depurazione, gestione dei rifiuti, vivibilità in estate, valorizzazione delle aree naturalistiche.

Tra i 70 approdi premiati dalla Fee nel 2018 arriva la conferma per il porto turistico 'Marina di Pescara', l'unico nel tratto di Adriatico fra San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) e Manfredonia (Foggia).

 

Per la precisione vengono individuati tratti di costa specifici ai quali poi vengono assegnati i riconoscimenti, non si tratta dunque di un giudizio complessivo dell’intero comune.

 

Per Tortoreto è stata premiata la Spiaggia del sole), a Giulianova il Lungomare Zara e Lungomare Spalato, a Roseto degli Abruzzi il Lungomare nord, centrale e sud, a Pineto Villa Fumosa, Corfù, S.Maria a valle nord e sud, Torre Cerrano, a Silvi Lungomare Centrale, Parco Marino Torre Cerrano e arenile sud Le Dune), Fossacesia marina, Vasto Punta Penna e Vignola, San Salvo Marina e Scanno per il lago (Parco dei salici e Acquevive).

 

«I risultati»,spiega il sottosegretario Mario Mazzocca, « incrociati con le precedenti tre annualità, evidenziavano un quadro oltremodo positivo per tutti i centri della costa abruzzese. Sulle 114 attività di prelievo effettuate da Arta in altrettanti punti sottoposti ad analisi, 78 (pari a circa il 70% sul totale) ottennero la qualifica di “Eccellente”, percentuale che sale al 78%, se includiamo anche i 15 prelievi con esito “Buono” e addirittura all'85% se consideriamo anche i 7 punti di prelievo qualificati come “Sufficiente”. In soli 10 casi (8,5% sul totale) i prelievi evidenziarono una qualità di tipo “Scarso”. Un risultato tanto positivo quanto assolutamente impensabile fino a tre anni fa».