IN CONSIGLIO

Abruzzo, dopo 32 anni nuova legge su pesca nei fiumi e nei laghi: addio al tesserino

Nuova legge per Premio Silone

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1463

Nuova Pescara, il momento della verità: ultima fase approda in Consiglio regionale

Consiglio regionale Abruzzo

ABRUZZO. Dopo trentadue anni è stata approvata dal Consiglio regionale la nuova legge sulla pesca.

«E' un passo avanti fondamentale – ha affermato l'assessore Dino Pepe - Si fa finalmente chiarezza in un settore che è sempre stato importante ma non valorizzato come avrebbe dovuto».

La legge rivoluziona completamente l'approccio fino ad oggi avuto sull'attività alieutica dei pescatori, il mantenimento e la ricostituzione della funzionalità ecologica degli ecosistemi fluviali di cui la reintroduzione e il ripopolamento della trota mediterranea costituisce una priorità.

L'ultima normativa sulla pesca delle acque interne risale al 1985. La nuova legge approvata ieri in consiglio contiene importanti novità tra cui la semplificazione amministrativa. In particolare prevede l'eliminazione del tesserino di pesca.

Con la nuova legge è sufficiente che il pescatore esegua il versamento per la concessione della tassa regionale e solo con un documento di riconoscimento può andare a pesca. La tassa di concessione resta invariata e non sono più necessarie le marche da bollo.

Tra 18 mesi è necessario anche frequentare un corso di formazione che sarà attuato dalle associazioni dei pescatori. Inoltre, nessuna tassa di concessione è prevista per i diversamente abili, minori con età compresa tra i diciotto e i quattordici anni e per chi ha superato il settantesimo anno d’età. Viene istituito un organismo scientifico di supporto alla regione per la gestione del patrimonio ittico. Per garantire un adeguato supporto tecnico-scientifico alla gestione del patrimonio ittico e degli ambienti acquatici della regione, l'Istituto Zooprofilattico sperimentale per l'Abruzzo viene individuato dalla nuova legge quale organo tecnico-scientifico. Viene introdotto il tesserino segnacatture che è obbligatorio per tutti i pescatori e servirà per gestire al meglio i ripopolamenti dei pesci; redazione della carta ittica regionale, entro 24 mesi dall'approvazione, strumento tecnico indispensabile per un gestione sostenibile per i corsi d'acqua.

Infine, la nuova legge prevede la gestione del centro ittiogenico sperimentale dell'Aquila direttamente da parte della regione che servirà nel futuro a produrre il ceppo autoctono della trota da reintrodurre su tutti i fiumi abruzzesi. In questi giorni sono in corso le immissioni, circa 40 quintali, di trote nei fiumi abruzzesi. Vengono liberati capi 'pronta pesca' di alta qualità, di ceppo autoctono mediterraneo e di ceppo atlantico allevati nel centro ittiogenico sperimentale e di idrobiologia (CISI) del Vetoio, all'Aquila.

L’iter è stato portato avanti dai Consiglieri di maggioranza Sandro Mariani (PD) e Lorenzo Berardinetti (RF) che spiegano: «è stato un percorso condiviso da tutti i componenti della Commissione Agricoltura, nonché dalle associazioni piscatorie e ambientaliste».



NUOVA LEGGE PER PREMIO SILONE

Il Consiglio regionale d’Abruzzo ha approvato la nuova Legge del Premio internazionale Ignazio Silone, istituito dalla Regione nel 1995, per rilanciare questo importante appuntamento culturale, dedicato ad uno dei più grandi intellettuali del novecento italiano ed europeo, anche tra le giovani generazioni.
Con il testo approvato viene istituito un nuovo premio rivolto a chi, attraverso le nuove frontiere della comunicazione, come i Social Media, promuove il pensiero e l’opera siloniana. Sfruttando questa innovazione legislativa, si è puntato anche ad un contenimento dei costi riservati ai Premi in denaro destinati ai vincitori delle varie sezioni dei Premi, nonché a determinare una data certa per la Celebrazione del Premio, per tradizionalizzare la manifestazione nel giorno in cui ricorre l’anniversario della morte, ovvero il 22 agosto.

Rinviate ancora una volta nel Consiglio di ieri le nomine del Collegio regionale per le Garanzie Statutarie e del Garante dei Detenuti.