Migliori purificatori d’aria 2020

Vivete al centro di una grande città e aprire le finestre significa solo far penetrare aria inquinata?

Siete dei soggetti allergici o avete problemi di respirazione, anche non gravi?

Riuscite a percepire il cattivo odore di smog e di automobili solo affacciandovi al balcone?

Forse un purificatore d’aria è quello che fa per voi.

Al giorno d’oggi vivere in una città, ma anche in un grande paese vuol dire respirare aria inquinata. Questo, anche se non ci facciamo molto caso, ha un grande impatto sulla nostra qualità di vita e il nostro apparato respiratorio.

L’inquinamento dell’aria causa molti problemi ai nostri polmoni, a lungo andare.

Ad inquinare l’aria non è solo l’azoto, prodotto principalmente dal traffico, da impianti industriali o da coltivazioni agricole, ma anche da anidride solforosa, monossido di carbonio, particelle di polvere, ma la lista potrebbe continuare ancora.

L’aria che respiriamo è inquinata e quel che possiamo fare, almeno all’interno delle nostre mura domestiche, è cercare di renderla quanto più pura possibile.

Al giorno d’oggi, ci sono moltissimi tipi di purificatori, che con prezzi accessibili permettono di depurare l’aria che respiriamo.

Ve ne parliamo a seguire.

 

I migliori purificatori d’aria: classifica top 4

Purificatore d’aria Partu

Caratteristiche:

Questo purificatore d’aria dispone di un filtro HEPA, ideale per purificare l’aria dal fumo di sigarette, allergeni e animali domestici, che rimuove fino al 99,97% di particelle, tra cui anche muffe, batteri e germi.

È ultra-silenzioso e i decibel che produce corrispondono più o meno al frusciare del fogliame.

La luce notturna è rilassante e non disturba, anzi può essere utile per addormentarsi.

 

Nota dell’editore:

Il motore può essere regolato su 3 velocità differenti e garantisce prestazioni efficienti e stabili. Dispone, inoltre, di 5 stadi di filtrazione e 7 luci notturne regolabili.

 

Opinioni dei clienti: cosa pensano i consumatori?

Il purificatore d’aria Partu è stato in genere molto apprezzato da chi l’ha provato.

Il cambiamento nell’aria è abbastanza netto e viene percepito da chi si trova nell’ambiente.

È stato valutato positivamente in particolare per il rapporto qualità/prezzo, per la funzione ionizzante che rimuove gli odori della cucina e anche per il design molto minimal.

Qualcuno ha evidenziato la mancanza di alcune funzionalità, come lo spegnimento automatico, ma considerando il prezzo esiguo può essere anche un aspetto trascurabile.

 

Vantaggi:

-Ottimo rapporto qualità/prezzo;

-Funzione ionizzante che rimuovere gli odori;

-Design.

Svantaggi:

-Funzionalità limitate.

 

Purificatore d’aria Electrolux Flow A3 FA31-201GY

Caratteristiche:

Questo purificatore si caratterizza per un filtro multi-strato, che riesce a catturare anche le micro particelle di polvere. Si adatta bene a spazi ristretti ed è molto silenzioso.

Grazie al particolare design a spirale, crea un vortice di aria che si diffonde in tutta la stanza, fino a coprire anche una superficie di 40 m2.

Dispone di un’interfaccia touch che permette di selezionare le impostazioni in modo semplice ed intuitivo.

 

Nota dell’editore:

Il purificatore dispone di due livelli di allarmi, che segnaleranno il momento in cui il filtro andrà sostituito. Generalmente, la durata di un filtro è di un anno.

 

Opinioni dei clienti: cosa pensano i consumatori?

Questo prodotto è stato apprezzato in particolar modo per la sua efficienza nella depurazione dell’aria.

Ben valutata la modalità auto, grazie alla quale il sensore rileva la qualità dell’aria e avvertendo un calo, aumenta automaticamente la velocità.

Apprezzati anche i filtri lavabili.  Qualche cliente ha lamentato difficoltà nel trasporto o spostamento da una parte all’altra.

 

Vantaggi:

-Efficienza;

-Funzionalità;

Svantaggi:

-Difficoltà nel trasporto.

 

Purificatore d’aria Winix Zero

Caratteristiche:

Si tratta di un purificatore d’aria con filtro HEPA ad alte prestazioni, che permette di rimuovere batteri, allergeni, polveri, peli di animali, muffe e odori domestici.

Questo purificatore ha la capacità di 99 m2, e un sistema di filtraggio che si basa su 5 stadi, ideale per ogni stanza della casa.

Dispone di una modalità sleep e permette di abbassare le luci e di passare alla modalità silenziosa.

 

Nota dell’editore:

Si caratterizza per una tecnologia chiamata PlasmaWave, che crea idrossili, permettendo di eliminare virus e gas senza l’emissione di ozono nocivo.

 

Opinioni dei clienti: cosa pensano i consumatori?

Questo prodotto ha guadagnato molte recensioni positive ed è stato apprezzato dai clienti soprattutto perché facile da installare e con istruzioni chiare, per la silenziosità e l’efficienza.

Tra le note negative la mancanza di un telecomando.

 

Vantaggi:

-Efficienza;

-Silenziosità;

-Semplice ed intuitivo.

Svantaggi:

-Mancanza del telecomando.

 

Purificatore d’aria Ausanat

Caratteristiche:

Il purificatore d’aria Ausanat 3 in 1 dispone di filtri a carboni attivi ad alta efficienza, che permettono di eliminare il 99,97% di fumo e particelle, oltre agli odori sgradevoli.

Dispone di una modalità sleep mode, che permette di abbassare il livello di rumorosità.

È caratterizzato anche da un consumo di energia molto basso, infatti può restare attivo anche tutto il giorno, consumando solo 0,24kW-h.

 

Nota dell’editore:

Questo prodotto dispone di un promemoria, che permette di conoscere il momento in cui bisogna cambiare il filtro.

 

Opinioni dei clienti: cosa pensano i consumatori?

Questo prodotto è stato apprezzato soprattutto per il rapporto qualità/prezzo, per la silenziosità, la modalità sleep, la rimozione degli odori della cucina.

Al momento nessuno sembra mettere in evidenza particolare difetti o problemi di sorta.

 

Vantaggi:

-Rapporto qualità/prezzo;

-Silenziosità;

-Rimozione degli odori.

 

Come scegliere il vostro purificatore d’aria?

Il primo passo per capire qual è il modello che fa al caso vostro è considerare alcuni fattori.

Il primo riguarda la grandezza dello spazio in cui desiderate utilizzare il vostro purificatore d’aria.

I piccoli dispositivi da scrivania non sono efficaci nei grandi spazi abitativi, mentre i depuratori d’aria più grandi e pesanti possono essere eccessivi nella camera da letto.

Se non avete una risposta certa a questa domanda, probabilmente sarà meglio optare per un purificatore d’aria più grande di quello di cui pensate di aver bisogno, purché rientri nel vostro budget.

Cercate un depuratore d’aria che sia in grado di filtrare gli inquinanti specifici per la vostra casa o per le vostre esigenze di salute, ad esempio per rimuovere la forfora degli animali domestici o il fumo di sigaretta.

Confrontate le classificazioni CADR (clean air delivery rate) che mostrano l’efficacia di un depuratore d’aria nel filtrare specifici inquinanti. Questo dato è spesso indicato dai purificatori stessi.

Scegliete un dispositivo che utilizzi un filtro HEPA, che sembra essere il migliore per i purificatori d’aria per interni.

Date un’occhiata anche ai livelli di rumore, che saranno espressi in decibel e che sarà possibile trovare nelle specifiche del prodotto.

In base al luogo in cui utilizzerete il depuratore d’aria, si potrebbe preferire un dispositivo più silenzioso.

Calcolate i costi di manutenzione e quelli relativi al dispendio energetico del depuratore, in modo da avere un budget maggiore per l’acquisto iniziale.

Potrebbe essere utile anche un telecomando, anche se la maggior parte dei depuratori d’aria non ne sono dotati.

Quindi ogni volta che si vuole cambiare modalità o attivare/disattivare una funzione, bisognerà alzarsi e farlo da soli.

Alcuni purificatori d’aria intelligenti si collegano al Wi-Fi e si possono abilitare/disabilitare tramite le applicazioni.

Tuttavia, si tratta di una funzione tutto sommato trascurabile.

Tutte le altre funzionalità proposte saranno dei bonus, ma non sono indispensabili, quindi non prestateci troppa attenzione.

 

Le tipologie di purificatori d’aria disponibili sul mercato

 

I purificatori d’aria si differenziano in base al meccanismo che impiegano per purificare l’aria. La maggior parte dei purificatori d’aria di fascia economica utilizza un sistema basato su filtri.

Purificatori d’aria con filtri

I depuratori d’aria che utilizzano filtri sono progettati per aspirare l’aria inquinata, farla passare attraverso un filtro o una serie di filtri e rilasciare aria pulita.

Il principio fondamentale alla base di questo tipo di depuratore d’aria è quello di pulire l’aria rimuovendo gli inquinanti di dimensioni diverse intrappolandoli in diversi tipi di filtri.

 

I filtri più utilizzati sono i pre-filtri e i filtri HEPA

I prefiltri fungono da prima linea di difesa per il vostro depuratore d’aria.

Hanno il compito di rimuovere le più grandi sostanze inquinanti come capelli, peli di animali domestici, polvere e polline. Sono anche in grado di intrappolare piccoli insetti.

Senza il prefiltro, il filtro principale (che di solito è il filtro HEPA) si consuma più rapidamente, con conseguenti cambi di filtro più frequenti e costosi durante tutto l’anno.

I prefiltri possono durare una vita intera con la giusta manutenzione, ma se il prefiltro è combinato con uno strato di carbonio, dovrà essere sostituito quando lo strato di carbonio smetterà di funzionare.

 

Filtri HEPA (High Efficiency Particulate Air)

I filtri HEPA sono in grado di filtrare il 99,97% degli inquinanti particellari, come pollini, muffe, acari della polvere e altro ancora, che hanno dimensioni di soli 0,3 micron.

Di conseguenza, i filtri HEPA veri e propri consentono un ambiente più igienico e sono comunemente utilizzati nelle strutture sanitarie.

Non bisogna confondere i filtri True HEPA con i filtri di tipo HEPA o HEPA-grade, tuttavia, in quanto questi ultimi tipi di filtri non sono così efficienti e sono in grado di rimuovere solo il 99% delle particelle di dimensioni da 1 a 2 micron o più grandi.

Inoltre, uno svantaggio del filtro HEPA è che non è progettato per rimuovere fumo, odori e composti organici volatili.

Il filtro può essere costituito da qualsiasi materiale purché soddisfi lo standard di: una penetrazione di meno dello 0,03 per cento di particelle di 0,3 micrometri o più grandi.

Il filtro deve anche permettere il passaggio di una specifica quantità d’aria, che varia a seconda delle dimensioni del filtro.

 

Quanto costa un purificatore d’aria?

 

Il purificatore d’aria sta diventando uno dei piccoli elettrodomestici più ricercati, a causa del peggioramento costante dell’aria che ci circonda.

Sta diventando uno strumento molto ricercato e forse anche grazie a questo è possibile trovarne per ogni tasca.

Il costo di un purificatore d’aria varia a seconda dei filtri e dei materiali, ma ce ne sono moltissimi anche di fascia economica, che sono molto funzionali.

I modelli possono andare da un minimo di 60-70 euro fino a 900 euro per i modelli con più funzionalità rispetto a quelli base. Alcuni modelli hanno più filtri che devono essere sostituiti periodicamente.

Per esempio, i filtri a carbone attivo che si dice siano in grado di rimuovere gli odori devono essere sostituiti ogni tre mesi e possono costare fino a 50 euro ciascuno.

Questo va ad aggiungersi ai filtri principali, che vanno da 20 a oltre i 200 euro ciascuno.

Costi di manutenzione

Il costo di manutenzione non deve essere assolutamente trascurato, anche perché rappresenta una parte della spesa a lungo termine.

Si tratta di uno dei costi maggiori associati al funzionamento di un depuratore d’aria.

Prima di acquistare qualsiasi depuratore d’aria è meglio determinare il costo dei filtri di ricambio.

Un altro fattore importante da indagare è quanto costerà un depuratore d’aria in termini di consumo di energia elettrica, dato che alcuni possono costare quasi 300 euro all’anno di elettricità.

Per determinare il costo annuale dell’elettricità, bisogna identificare il numero di watt elencati dal produttore del sistema di purificazione dell’aria che state prendendo in considerazione e fare un breve calcolo per scoprire il costo annuale.

 

Acquistare un purificatore d’aria è una buona idea?

 

Per chi vive in città, acquistare un depuratore è un’opzione più che valida, se si vuole respirare aria pulita.

I modi migliori per far si che l’aria interna migliori sono la rimozione delle fonti inquinanti e la ventilazione con aria esterna pulita, nel caso in questa non sia contaminata.

Nel caso delle città, anche l’aria esterna è molto inquinata.

I purificatori d’aria portatili possono aiutare quando questi metodi sono insufficienti o non sono possibili.

I purificatori d’aria sono progettati per filtrare l’aria in una singola stanza, non in tutta la casa, come fa un sistema HVAC.

E anche se aiutano a ridurre l’inquinamento indoor, ci sono dei limiti.

 

Quali sono le funzioni di un purificatore d’aria?

I depuratori d’aria che funzionano bene nei nostri test hanno dimostrato di riuscire a filtrare la polvere, il fumo e i pollini.

Diversi studi sui depuratori d’aria portatili dimostrano che l’utilizzo di filtri HEPA permette di ridurre il particolato più del 50 %.

Molti studi hanno mostrato oltre a un miglioramento della salute cardiovascolare tra i partecipanti, un miglioramento dei sintomi dell’allergia e dell’asma.

Da un punto di vista strettamente tecnico, le comunità scientifiche e mediche non possono collegare definitivamente l’uso di purificatori d’aria e benefici per la salute, perché questi sono stati segnalati in modo incoerente tra i partecipanti e ci sono stati pochissimi studi a lungo termine.

Inoltre, alcuni studi hanno avuto altre variabili in gioco, come l’uso regolare di un’aspirapolvere, copri cuscini, l’assenza di animali domestici in casa, che possono influenzare moltissimo i risultati.

 

Il rumore di un purificatore d’aria può essere un problema?

Giudicate un purificatore d’aria non solo in base alle sue prestazioni, ma anche in base a quanto sarete in grado di conviverci.

Questi dispositivi dovrebbero essere sempre in funzione, quindi idealmente dovrebbero anche essere silenziose (per riferimento, una valutazione del rumore intorno ai 50 decibel è all’incirca uguale a quella di un frigorifero).

Dovreste essere in grado di trovare il numero di decibel di un modello sulla sua confezione o sul suo sito web prima dell’acquisto.

Molti depuratori d’aria con filtri HEPA o filtri a base di carbonio utilizzano un motore nel tentativo di aspirare più aria attraverso il filtro.

Purtroppo, questi motori possono essere molto rumorosi.

Molti generatori di ioni negativi e di ozono possono anche essere dotati di un ventilatore, ma questi di solito fanno un po’ meno rumore di un ventilatore che si potrebbe mettere su una scrivania in piena estate.

I brand che usano un ventilatore per distribuire gli ioni negativi e gli ossidanti in modo uniforme in una stanza non hanno bisogno di un ventilatore potente.

Questo perché gli ioni negativi e gli ossidanti possono muoversi in una stanza utilizzando il flusso d’aria naturale, grazie alla loro reattività elettrica con gli elementi dell’aria.

 

Quanto è importante la garanzia?

 

Indipendentemente da quanto possa sembrarvi bello un purificatore d’aria, non saprete mai con certezza se sarà davvero efficiente nel vostro ambiente fino a quando non ne possiederete uno.

Pertanto, dovreste trovare un fornitore che offra una garanzia, se possibile anche a lungo termine, in quanto si tratta di dispositivi comunque soggetti a guasti periodici.

In questo modo, non perderete ciò che avrete speso o anche di più, nel caso in cui il depuratore d’aria non funzioni come speravate.

Se si acquista un depuratore d’aria economico con una breve garanzia, è possibile che ci si trovi a sostituire l’unità prima di quanto pensiate.

Scegliete un produttore che vi assicuri una garanzia completa.

 

Conclusioni

 

Un purificatore d’aria è sicuramente uno strumento indispensabile per chi abita in città o soffre di allergie o piccoli disturbi respiratori.

Questo dispositivo permette di eliminare dall’aria della nostra casa tutte le particelle nocive, aiutandoci a purificare gli ambienti in cui viviamo.

L’acquisto di un purificatore d’aria di qualità è un grande investimento e non dovrebbe essere preso alla leggera, in quanto avrà un impatto sulla salute della vostra famiglia.

I modelli che vi abbiamo proposto sono i migliori che potrete trovare in commercio ad oggi, in base al rapporto qualità/prezzo.

Questa guida dovrebbe avervi offerto delle informazioni sul funzionamento e sull’utilizzo dei purificatori d’aria, e anche schiarito un po’ le idee per il vostro acquisto!