Migliori estrattori di succo 2020

Siete degli sportivi e avete bisogno di tutte le vitamine e minerali di frutta e verdura? Conducete una dieta sana e volete ottenere il massimo dagli alimenti che avete selezionati?

Vi piace mangiare bene, ma soprattutto in maniera sana e cercate di sfruttare la massimo gli ingredienti naturali che avete a disposizione?

Volete che i vostri cibi rimangano inalterati e volete conservate tutte le proprietà migliori della frutta? Allora forse l’estrattore di succo è l’elettrodomestico che fa per voi.

Grazie al meccanismo su cui si basa permette di poter estrarre da frutta e verdura tutte le vitamine e i minerali, che sappiamo essere molto importanti per il benessere e la salute del nostro corpo.

I modelli tra cui è possibile scegliere sono davvero moltissimi, ma faremo una selezione dei migliori prodotti, basandoci soprattutto sul rapporto qualità/prezzo, che è ciò che ci interessa di più quando si tratta di fare un nuovo acquisto.

 

I migliori estrattori di succo: classifica top 4

Estrattore di succo a freddo Kenwood JMP601SI

Caratteristiche:

L’estrattore di succo a freddo Kenwood JMP601SI ha una capacità di 1.3 litri e una potenza di 150 watt.

Permette di realizzare dei succhi con la tecnologia slow juicer, ovvero a bassa velocità, in modo tale da non danneggiare le sostanze nutritive presenti nella frutta o nella verdura.

È molto silenzioso rispetto alle tradizionali centrifughe e ha una funzione risciacquo.

Nota dell’editore:

Si può filtrare il succo grazie al passino che viene fornito in dotazione con questo elettrodomestico, che permette di raccogliere anche la parte più fibrosa della frutta per poi riutilizzarla.

Opinioni dei clienti: cosa ne pensano i consumatori?

Il prodotto è stato recensito positivamente dalla quasi totalità dei clienti che l’hanno apprezzato, oltre che per la sua funzionalità, anche la silenziosità e la facilità di pulizia.

Qualcuno ha riportato casi in cui l’estrattore di succo si è intasato, dopo l’utilizzo di alcuni alimenti, quindi è importante assicurarsi di leggere sempre bene il libretto d’istruzioni prima di utilizzarlo.

Vantaggi:

-Funzionale;

-Silenzioso;

-Sistema di pulizia semplice e veloce.

Svantaggi:

-Poco efficace con alcuni alimenti.

 

Centrifuga Aicok

Caratteristiche:

Questo estrattore di frutta e verdura è realizzato in acciaio inox e dispone di 3 diverse velocità. Il motore da 400 watt raggiunge anche velocità elevate che assicurano una grande efficacia.

Dispone di un sistema di bloccaggio che impedisce all’apparecchio di intasarsi, anche con la frutta più dura.

Nota dell’editore:

Dispone, inoltre, di parti rimovibili e lavabili in lavastoviglie che semplificheranno il processo di pulizia, insieme alla spazzola in dotazione.

Opinioni dei clienti: cosa ne pensano i consumatori?

Il prodotto ha collezionato molte recensioni positive degli utenti che ne hanno fatto uso.

Apprezzata soprattutto per le sue funzionalità e per l’estrema facilità nella fase di pulizia. Altri riportano problemi di intasamento, ma in una percentuale davvero molto trascurabile, e per l’eccessiva quantità di scarto.

Vantaggi:

-Rapporto qualità/prezzo;
-Facile da pulire.

Svantaggi:

-Molto scarto.

 

Estrattore di succo Philips

Caratteristiche:

Questo estrattore di succo riesce ad estrarre fino al 90% di succo da frutta e verdura. Dispone di diverse funzionalità come quella pre-clean con cui è possibile estrarre anche le ultime gocce di succo per evitare gli sprechi. Si pulisce facilmente.

Nota dell’editore:

La tecnologia micromasticating proposta da Philips permette di estrarre il massimo da frutta e verdura, grazie ad un processo di 3 fasi in cui la frutta viene tagliata in pezzi molto piccoli e poi spremuta.

Opinioni dei clienti: cosa ne pensano i consumatori?

Il prodotto è stato recensito positivamente dalla stragrande maggioranza di chi l’ha provato.

Si è rivelato un ottimo acquisto perché svolge egregiamente il suo lavoro, è facile da pulire e ha un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Secondo alcuni clienti il succo che produce non è molto limpido, ma più torbido, che è una caratteristica più da centrifuga che da estrattore.

Vantaggi:

-Rapporto qualità/prezzo;

-Si pulisce facilmente.

Svantaggi:

-Succo torbido.

 

Estrattore di succo Panasonic

Caratteristiche:

L’estrattore di succo Panasonic ha una potenza di 150 watt ed è caratterizzato da una particolare tecnologia di pressatura a bassa velocità, che permette di trattenere tutte le sostanze nutritive contenute nella frutta.

Nota dell’editore:

Ha in dotazione una serie di accessori come il filtro per succhi, il filtro per cibi surgelati e sorbetti, due tazze e una spazzola per la pulizia.

Opinioni dei clienti: cosa ne pensano i consumatori?

I consumatori l’hanno apprezzato perché sembra funzionare in maniera perfetta con frutta e verdura.

Buona anche l’opinione sul processo di pulizia, ma qualche perplessità è stata mostrata per i materiali con cui è realizzato il cestello, che sembrano essere un po’ fragili.

Vantaggi:

-Rapporto qualità/prezzo;

-Poco ingombrante.

Svantaggi:

-Materiali del cestello fragili.

 

Come scegliere il vostro estrattore di succo?

Per scegliere l’estrattore di succo che fa al caso vostro, bisogna considerare anzitutto le vostre necessità, ma anche dal tipo di investimento che siete disposti a fare.

Tipo di prodotto

Quando decidete di acquistare un estrattore di succo, la prima cosa a cui dovrete pensare è quale tipo di succo vi piacerebbe fare più spesso.

Cercate uno strumento ad alta resa e assicuratevi che abbia un buon rendimento con i prodotti che pensare di utilizzare.

Gli estrattori con la tecnologia ‘masticating’ funzionano meglio per le verdure a foglia, producendo grandi quantità di polpa secca. Ciò si traduce in meno sprechi di succo e minori costi a lungo termine.

Se utilizzerete solo frutta e verdura dura, una centrifuga di alta qualità e meno costosa potrebbe essere la scelta migliore.

Dimensioni e conservazione

Un’altra considerazione importante riguarda il luogo in cui intendete conservare questo piccolo elettrodomestico.

Gli estrattori orizzontali possono produrre grandi quantità di succo, e hanno quindi delle dimensioni abbastanza significanti: potreste non avere spazio a sufficienza.

Tendono a pesare di più e sono difficili da spostare. Dall’altra parte, l’ingombro ridotto degli spremiagrumi verticali è ideale per le cucine più piccole con spazio limitato sul piano di lavoro.

Questi modelli possono essere conservati con facilità in una delle credenze della cucina o in qualsiasi altro posto della casa.

I modelli leggeri sono perfetti se avete bisogno di spostare l’estrattore da un punto all’altro.

Assicuratevi che qualsiasi modello scegliate sia in grado di produrre il volume di succo che intendete produrre.

Apertura

Scegliete un estrattore che disponga di un’apertura ampia, in cui poter far scivolare mele e verdure intere.

In questo modo è possibile risparmiare molto il tempo che altrimenti bisognerebbe impiegare per la mondatura di frutta e verdura.

La maggior parte degli estrattori possono ospitare solo piccoli pezzi di frutta e verdura, quindi avrete comunque bisogno del vostro tagliere, in base alla tipologia di elettrodomestico che sceglierete.

Rumore e velocità

Assicuratevi che l’estrattore di succo si adatti al vostro stile di vita in termini di velocità e rumorosità.

Gli estrattori di succo con la tecnologia ‘masticating’ sono molto più silenziosi delle centrifughe, ad esempio.

Se la mattina volete un bel succo fresco, la velocità potrebbe essere importante.

Gli estrattori con tecnologia ‘masticating’ sono più lenti, ma alcune possono spremere una mela in soli 30 secondi.

I modelli di spremiagrumi con velocità multiple sono utili perché estraggono la maggior parte del succo degli ingredienti che avete selezionato.

Le velocità lente sono ottime per la spremitura di frutti di bosco, come uva e fragole; mentre le velocità elevate sono migliori per i prodotti più duri come mele e carote.

In generale, gli estrattori di succo a freddo e quelli a doppio ingranaggio lavorano a velocità più basse rispetto alle centrifughe, il che consente di estrarre in maniera più efficace il succo da frutta e verdura.

Da un lato, ciò significa che si otterrà una resa maggiore con più sostanze nutritive. Dall’altro, utilizzare l’estrattore sarà più impegnativo.

Facilità d’uso e pulizia

Gli estrattori di succo che sono semplici da installare, usare, smontare e pulire verranno utilizzati anche più spesso.

Estrattori di succo più complicati da utilizzare, in generale, possono essere relegati in fondo alla dispensa in un batter d’occhio.

Tuttavia, se si desidera uno estrattore di succo multifunzione con cui poter realizzare anche sorbetti, per esempio, può valere la pena dover montare qualche accessorio in più.

Generalmente, gli estrattori più accessoriati e di grandi dimensioni riducono significativamente il tempo di preparazione dei prodotti.

Gli estrattori con contenitori esterni per la polpa permettono di continuare a spremere frutta e senza pause, per rimuovere tutta la polpa.

La pulizia degli spremiagrumi può essere scoraggiante, quindi cercate modelli con spazzole specializzate che rendano la pulizia più facile.

Anche la possibilità del lavaggio in lavastoviglie è sempre un bonus.

Quali sono le parti più difficili da pulire?

Basta utilizzare solo acqua calda e sapone e un panno in microfibra per pulirli. Anche se ci sono delle eccezioni.

Ad esempio, i filtri degli estrattori slow juicer e i cestelli filtranti delle centrifughe sono più complessi da pulire. Dei due, i cestelli filtranti erano generalmente più difficili da pulire rispetto ai filtri degli che abbiamo testato.

La difficoltà complessiva di pulizia di un estrattore è spesso determinata in gran parte dal design del suo filtro.

Chiusura di sicurezza

Quasi tutti gli estrattori e spremiagrumi sono dotati di dispositivi di sicurezza quali bracci di bloccaggio o morsetti per il coperchio, che devono essere saldamente in posizione prima che la macchina si avvii.

 

Le tipologie di estrattori di succo disponibili sul mercato

Prima di investire nel primo estrattore di succo che vi capita di analizzare, leggete le differenze delle principali tipologie.

Anche se i singoli dispositivi possono avere caratteristiche particolari o funzionalità uniche, le loro funzioni di base si ridurranno a una di queste due: estrattori di succo e centrifughe.

Questi estrattori si differenziano gli uni dagli altri soprattutto per il modo in cui estraggono il succo, la velocità di lavoro, l’alta qualità del succo e persino il volume.

Centrifuga

La centrifuga, essendo il tipo di spremiagrumi più popolare e comune, è dotato di caratteristiche di facile utilizzo.

È anche una scelta conveniente per molte famiglie.

La ragione per cui la maggior parte delle persone opta per una centrifuga è perché ha un funzionamento che è molto simile a quello del frullatore.

Il meccanismo della centrifuga ruota molto velocemente, creando un centro di rotazione, per applicare una forza sufficiente sulla verdura e sulla frutta.

Molti tipi di centrifughe fanno almeno 15.000 giri al minuto.

Tuttavia, questa caratteristica rende la centrifuga più rumorosa e con una durata del succo più breve.

Quindi è necessario consumare il succo subito dopo averlo preparato, per conservare un gusto sano e nutriente.

Estrattore di succo

L’estrattore con tecnologia ‘masticating’ vanta caratteristiche più avanzate e durature.

Utilizza un meccanismo di spremitura più lento e più efficiente, per aiutare ad assorbire tutti i nutrienti giusti senza compromettere la freschezza e il sapore.

Utilizza un basso numero di giri per spremere tutti i tipi di frutta e verdure. Si basa su un meccanismo che trita e spreme le verdure.

Il processo di frantumazione ed estrazione di frutta e verdura trattiene più succo fresco rispetto alle centrifughe.

Questa tipologia, chiaramente, costa di più rispetto alle centrifughe, dato che si basa su un meccanismo più complesso e produce un succo più denso, ricco e, sicuramente, più ricco di nutrienti.

Spremiagrumi

Lo spremiagrumi a differenza delle tipologie precedenti si basa su un meccanismo di pressione. Viene utilizzato solo per spremere arance, limoni e pompelmi.

Sono i più convenienti sul mercato a causa della loro limitata utilizzabilità.

Lo spremiagrumi applica una pressione sulla frutta per rilasciare il succo all’interno di un contenitore, posto proprio sotto la frutta.

La parte che esercita pressione sulla frutta assomiglia a un piccolo, ma robusto dispositivo a forma di cono.

Esso spreme il succo in modo uniforme da tutti i lati del frutto, che deve essere tagliato a metà prima di essere messo all’interno dell’elettrodomestico.

Quanto costa un estrattore di succo?

Un estrattore di succo può essere costoso, ma in questi casi generalmente si tratta di un investimento iniziale, perché molti di essi sono progettati per estrarre il maggior numero possibile di succhi dai vostri prodotti.

Gli estrattori di succo meno costosi potrebbero non produrre un succo così ricco di vitamine e minerali. Potreste aver bisogno di più frutta per ottenere la quantità di succo che desiderate.

Ma ci sono anche modelli molto economici che svolgono il proprio lavoro alla grande, basta avere bene in mente i nostri bisogni e il nostro budget a disposizione.

Gli estrattori hanno un prezzo molto variabile, a partire da 50 fino ad arrivare a 800 euro per i modelli di fascia alta.

Quanto siete disposti a investire dipenderà da quanto spesso avrete intenzione di utilizzarla.

È importante considerare il prezzo per avere una visione lungo termine riguardo il vostro acquisto.

Gli spremiagrumi con rese più basse si traducono anche in una spesa più grande per frutta e verdura.

Gli estrattori costosi sono spesso accompagnati da una lunga garanzia per assicurare anni di succhi di qualità.

 

Acquistare un estrattore di succo è una buona idea?

Sicuramente un estrattore di succo vi permetterà di variare la vostra dieta in maniera sana e genuina.

Sappiamo bene che mangiare frutta e verdura può migliorare notevolmente la salute e il funzionamento del corpo.

Consumare la frutta in maniera convenzionale può diventare noioso e ripetitivo, anche per questo acquistare un estrattore di succo potrebbe essere una buona idea.

È un modo per garantire che si mangi più frutta e verdura senza vederlo come un lavoro di routine.

Si possono mescolare moltissimi ingredienti per ottenere un succo rivitalizzante.

È facile dimenticare alcuni alimenti essenziali nella vostra dieta a causa delle preferenze personali. È comprensibile essere selettivi con i cibi che si mangiano.

Quando si dispone di un estrattore di succo è possibile integrare le opzioni alimentari più utili per una dieta sana.

I succhi di frutta sono facili da digerire. Questo perché si utilizzano alimenti base, senza aggiunta di zuccheri.

Si possono bere in qualsiasi momento della giornata e non necessariamente quando si sta consumando un pasto.

Le verdure e la frutta sono note i loro alti livelli di nutrienti e vitamine. Bevendo una combinazione di entrambi, si può essere sicuri di avere un aumento di energia, sufficiente per alimentare la giornata.

Il succo può anche essere d’aiuto come antiossidante.

 

Non solo salutare

Utilizzare un estrattore di succo può aiutare a gestire l’obesità, che è diventata un problema serio per adulti e bambini. Mangiare sano è un modo per combattere la malattia.

Ci sono persone che non riescono ad avere il controllo su ciò che mangiano. Acquistare un estrattore potrebbe essere utile anche per sostenere i vostri sforzi di perdita di peso.

Come abbiamo già detto, i succhi di frutta e verdura contengono sostanze nutritive e vitamine.

Danno l’energia necessaria per affrontare la giornata e soprattutto non bisogna mangiarne in dosi eccessive per beneficiarne. Il succo può aiutare a frenare l’appetito, che è uno dei motivi principali che portano a cattive abitudini alimentari.

È chiaro che l’acquisto di un estrattore avrà molti vantaggi, non solo per la vostra dieta, ma anche per la salute.

Potreste aver deciso di comprare un estrattore, ma non sapete da dove iniziare?

Generalmente questi piccoli elettrodomestici vengono forniti anche con dei ricettari che vi aiuteranno con i suggerimenti sulle ricette e le dosi giuste da utilizzare.