Siamo sempre di più ad avere delle difficoltà a dormire e a soffrire di disturbi del sonno. Per alcuni la causa è di origine cronica, mentre per altri è lo stile di vita che conducono – magari caratterizzato da orari irregolari, sedentarietà, stress e troppe ore davanti allo schermo – a causare il problema.

Sono molti i rimedi che è possibile adottare per migliorare la situazione, ma oggi parleremo di uno in particolare che riscuote moltissimo successo tra tutte le persone affetta da problemi di sonno: la melatonina. Oggi parliamo di come e perché usare la melatonina per dormire meglio, più facilmente e più a lungo.

Cos'è la melatonina

La melatonina è un'ormone prodotto naturalmente dal nostro corpo sulla base della quantità di luce nell'ambiente, ovvero del ciclo giorno-notte. La ghiandola che la secerne, l'ipofisi, smette di produrla con la luce del giorno, e ricomincia quando cala la notte. Così facendo, i nostri ritmi di sonno e veglia sono sincronizzati con il ciclo solare.

Oggi è possibile acquistare la melatonina senza ricetta come integratore alimentare, sotto forma di compresse o gocce da assumere per via orale.

Melatonina per dormire: quali sono i benefici?

Ecco alcuni dei numerosi benefici della melatonina per dormire:

Contro gli effetti del jet-lag

I lunghi viaggi transcontinentali che fanno attraversare diversi fusi orari, causano uno sfasamento del ritmo circadiano nei viaggiatori, che si ritrovano ad avere dei ritmi di sonno completamente inadatti al luogo in cui sono arrivati. Questo sfasamento si chiama jet-lag e si  traduce con una forte stanchezza nelle ore diurne e una difficoltà a prendere sonno durante le ore notturne. La melatonina in questo caso aiuta a regolare il ritmo circadiano, facilitando l'addormentamento quando non è “naturalmente” il momento.

Aiuta a superare diversi disturbi del sonno

Se soffri di disturbi del sonno correlati allo stress o allo stile di vita, allora la melatonina non può che giovarti. Puoi assumere la melatonina, secondo le dosi indicate dal farmacista o dal produttore dell'integratore che hai acquistato, la sera prima di metterti a letto, per addormentarti più facilmente e raggiungere un sonno profondo e continuo, senza risvegli fino al mattino.

La melatonina può essere utilissima anche per le persone di una certa età, dato che con il tempo la produzione di questo ormone tende a calare, aumentando quindi il tempo medio di addormentamento e accorciando la durata del sonno.

Per regolare il ritmo circadiano

Il ritmo circadiano è un ciclo composto da due fasi (veglia e sonno) e che normalmente deve essere sincronizzato sull'alternarsi del giorno e della notte. Ma accade che venga disturbato e sfasato rispetto all'orario reale. Come abbiamo detto prima, il jet-lag è un buon esempio di questo fenomeno, ma non è l'unico.

I lavoratori notturni come i medici, gli ingegneri in alcuni tipi di cantieri, i lavoratori della radio e televisione, le guardie giurate, i membri delle forze dell'ordine, e altri ancora, sono esempi di persone che spesso sperimentano disturbi del ciclo circadiano.

La loro qualità del sonno è spesso significativamente colpita dal fatto di lavorare per lunghi periodi di notte, e specialmente quando i turni di notte e di giorno si alternano. Per fare in modo le difficoltà legate alla transizione siano più brevi e sopportabili possibile, per loro è utile fare una cura di melatonina la sera, per riabituare il corpo a dei ritmi di sonno naturali.

Per diminuire lo stress

Anche se non è tra i suoi primi compiti, la melatonina può avere un effetto positivo sulle persone che soffrono di forte stress e di ansia la sera. In questo caso la melatonina riduce il tempo di addormentamento e aiuta le persone a liberarsi dei loro pensieri negativi, spingendole tra le braccia di Morfeo.

E se il problema fosse il materasso?

Se nonostante l'assunzione di melatonina i tuoi disturbi del sonno e le difficoltà di addormentamento persistono, il problema potrebbe venire dal tuo materasso. I materassi hanno un ruolo centrale e spesso trascurato nella nostra qualità del sonno e nel nostro riposo. Se sono vecchi o semplicemente non adatti alla nostra morfologia, ci costringeranno a restare svegli più a lungo alla ricerca di una posizione confortevole, e possono persino provocare dei dolori muscolari, soprattutto alla schiena e alla zona cervicale.

Il nostro consiglio è quello di sostituire il tuo materasso se è scomodo, troppo piccolo, troppo fermo o invece troppo morbido. Hypnia propone degli ottimi modelli con l'utilizzo di diverse tecnologie (memory foam, a molle insacchettate, ibridi) a prezzi molto economici. Inoltre il marchio francese garantisce i suoi prodotti per 15 anni, e offre 120 notti di prova a casa tua e la consegna e reso gratuiti. Non perdere l'occasione di dormire meglio grazie a un materasso finalmente adatto a te.

Per finire ti consigliamo di rispettare e di non superare la quantità di 1 mg di melatonina al giorno per dei brevi periodi (non oltre 15 giorni), e di parlare con il tuo medico curante se i problemi del sonno si fanno persistenti o se hanno un impatto importante sulla tua vita.