La perdita di capelli è un problema che accomuna molte persone. Non solo le donne, ma anche gli uomini sono soggetti a questo inconveniente. Chi segue una dieta chetogenica potrebbe notare un aumento della perdita di capelli. La prima domanda che ci si pone è se la dieta keto può causare la perdita dei capelli. Scopriamolo in questo articolo.

Cos’è la dieta chetogenica

La dieta chetogenica è una dieta che prevede un consumo bassissimo di carboidrati; questo ‘costringe’ l’organismo a produrre il glucosio da sé. In questo modo, il corpo si impegnerà molto di più, consumando energia, e di conseguenza bruciando i grassi, soprattutto quelli che si trovano nel tessuto adiposo. Ma cosa vuol dire dieta chetogenica? Tradotto in modo letterale, sarebbe dieta che produce chetoni.

I chetoni, o corpi chetonici, sono collegati ai lipidi, e vengono prodotti generalmente dal nostro organismo, anche se in una percentuale molto bassa. Con la dieta chetogenica, i corpi chetonici prodotti sono in una percentuale molto più alta. Una percentuale abbastanza alta di corpi chetonici può portare ad un abbassamento del pH, chiamato chetosi. Attenzione, perché la chetosi può avere anche conseguenze negative per il nostro corpo.

Ricapitolando, la dieta keto ha:

  • Una percentuale molto bassa di calorie;
  • Pochi carboidrati;
  • Molte proteine;

La dieta keto può causare la perdita dei capelli?

La perdita dei capelli è un fenomeno naturale. Si stima che una persona perda, in media, 100 capelli al giorno. Se la quantità dei capelli persi supera le 100 unità giornaliere, allora siamo in presenza di un problema che bisogna investigare. Numerose sono le cause che portano ad una copiosa perdita di capelli, tra cui:

  • Stress;
  • Carenza di macronutrienti, come vitamine e minerali;
  • Cambiamenti ormonali.

Una dieta keto, potrebbe portare ad una carenza di macro nutrienti che quindi influiscono sul fenomeno.

Carenze di macronutrienti

Nella dieta chetogenica, i macronutrienti mancanti sono:

  • Vitamina B, in particolare quelle presenti nel grano e nei cereali integrali;
  • Vitamina C;
  • Vitamina H (Biotina);
  • Minerali: zinco, selenio, ferro.

Diverse sono le motivazioni che hanno portato ad uno squilibrio, ma non bisogna preoccuparsi!

Si può sopperire alle mancanze con dei piccoli accorgimenti.

Keto dieting

Cause

Una dieta chetogenica può portare ad una costante perdita di capelli se:

  • state seguendo una dieta troppo restrittiva. A prescindere dalla dieta scelta, nessuna deve essere talmente rigida da non ingerire la giusta quantità di calorie. È possibile ingerire carboidrati keto-friendly come le noci, le bacche e alcune verdure;
  • non mangiate abbastanza proteine. Le proteine sono indispensabili per il funzionamento del nostro corpo. Ridurle troppo porta a degli scompensi notevoli. Se non avete piacere a mangiare la carne, provate a mangiare più legumi o altri alimenti che ne contengono a sufficienza;
  • mangiate cibo di bassa qualità. Per quanto possa essere comodo infornare una pizza congelata o mangiare ai fast food, il cibo congelato o di bassa qualità non fa bene al corpo. Prediligete alimenti freschi e di alta qualità;
  • non assumete abbastanza verdure. Pensare di non mangiare verdure perché contengono carboidrati è un grave errore. Le verdure in foglia, per esempio, vanno benissimo e non c’è bisogno di limitarne il consumo;
  • mangiare sempre le stesse cose. Mangiare sempre le stesse cose, porta il corpo a degli scompensi assicurati poichè si assume sempre e solo lo stesso macronutriente. Cercate di variare la vostra dieta keto di giorno in giorno. Il corpo (ma anche la mente) ne saranno felici.

Soluzioni

  • Per evitare di incorrere in una dieta troppo restrittiva, non seguite una dieta “fai da te”, ma rivolgetevi ad un esperto. Sapranno aiutarti e studierà una dieta ad hoc per voi che non crei scompensi nutritivi.
  • Comprare carne di alta qualità ed evitare tagli processati.
  • Comprate cibo di qualità rivolgendovi, anche, ad un fruttivendolo/verduriere.
  • Consumate abbastanza pesce. Il pesce è ricco di proteine e vitamina B ed aiutano i capelli ad essere forti e sani. Prediligete il tonno, il salmone, l’aringa e lo sgombro.
  • Se si presenta uno scompenso di minerali, l’ideale è consumare semi e noci ricchi di minerali come il potassio, il magnesio, il fosforo e il calcio. Le noci, i semi di Chia e i semi di zucca, se consumati con parsimonia, possono essere molto utili.
  • Sì alle verdure a foglio come spinaci e cavoli.

La prima cosa da fare è quindi di cercare di sopperire alle mancanze seguendo una dieta equilibrata. È possibile implementare l’alimentazione per evitare la mancanza di:

  • Selenio. Evitabile con l’assunzione di noci, pollo, uova, pesce e semi;
  • Zinco. Evitabile con l’assunzione di mandorle, semi, carni rosse, anacardi, pollo;
  • Biotina. Evitabile con l’assunzione di mandorle, anacardi, cavolfiore, rosso d’uovo, burro di noci;
  • Collagene. Evitabile con l’assunzione di pesce, bacche, verdure a foglia, avocado, pomodori, pollo e albume d’uovo;
  • Calcio. Evitabile con l’assunzione di latticini, sardine, bevande di soia con calcio aggiunto
  • Magnesio. Evitabile con l’assunzione di nocciole, cacao, semi di zucca, spinaci, mandorle, anacardi e arachidi.

Idratazione

Un elemento fondamentale, non solo di ogni dieta ma della nostra quotidianità, è l’idratazione. Moltissime persone (che seguano o meno una dieta), fanno davvero fatica ad arrivare ai 2 litri al giorno di acqua. L’idratazione è un aspetto molto spesso sottovalutato. Ci si concentra molto sulla dieta, senza pensare che l’acqua è un elemento che non può mancare nella nostra vita. Il minimo consigliato è di 2 – 2.5l al giorno. L’importante è di non superare mai i 3 litri al giorno per non incorrere in problemi di sovraidratazione.

Se non riuscite a bere con costanza, scaricate un app che ve lo ricordi o impostate un’applicazione che vi dica quando e quanto bere.

Cura dei capelli

Se ci si trova in una situazione di perdita copiosa di capelli, ricordatevi che ci sono alcuni accorgimenti che possono essere utili per non peggiorare il tutto.

Potete per esempio evitare delle pettinature troppo strette e l’utilizzo continuo di phon e piastre. Il calore indebolisce il capello che si spezza più facilmente.

Soprattutto in estate, se non avete i capelli troppo lunghi, scegliete di asciugare i vostri capelli all’aria aperta magari asciugando solo la cute con un getto tiepido del phon. I vostri capelli saranno meno rovinati e più sani se si riduce l’uso del phon.

Cercate di utilizzare prodotti per la cura dei capelli che siano 100% (o almeno al 90%) naturali e che non danneggino il cuoio capelluto. A volte, degli shampoo troppo aggressivi irritano la pelle e portano a grattarci. Il prurito che si sente è l’irritazione in corso. Grattandosi si va a staccare la pelle e di conseguenza si perdono ancora più capelli.

Evitate di spazzolare i capelli da bagnati. Utilizzate un pettine a denti larghi solo una volta che i capelli si siano asciugati. Da bagnati sono molto più deboli e ne perderete tantissimi.

Conclusioni

In conclusione, sì, la dieta chetogenica keto può causare la perdita di capelli.

Se credete che questa sia la causa del vostro problema, vi consiglio di rivolgervi al vostro medico di base che potrà indicarvi uno specialista adatto. Sicuramente indagherà l’origine del problema e se dovesse risultare essere la dieta, vi aiuterà a risolvere il tutto. Ci sono ovviamente anche altri motivi che potrebbero non essere collegati a questo piano alimentare ed è sempre il vostro medico che può capire la reale motivazione. Prima di iniziare una dieta keto è molto importante rivolgersi ad un professionista che possa delineare il giusto piano alimentare evitando di creare scompensi nutritivi.

About the Author

Laura

Curiosa e competente, la nostra laureata in comunicazione e redattrice da più di 8 anni a primadanoi.it, ha già al suo attivo più di 100 progetti. Esperta e appassionata, usa le sue dieci dita magistralmente per redarre i suoi articoli.