La caduta di capelli, conosciuta anche come telogen effluvium, è un'alopecia comune nelle donne, caratterizzata da una perdita di capelli diffusa.

Il telogen effluvium si verifica, generalmente, 2-3 mesi dopo un forte stress come:

  • Un intervento chirurgico;
  • Perdita di peso;
  • Febbre alta;
  • Malattie della tiroide;
  • Altri forti stress.

Attualmente la diagnosi del Telogen Effluvium si basa principalmente sull'indagine clinica e sulla dermatoscopia, e non esiste un indicatore di laboratorio affidabile per la diagnosi clinica.

Pare che anche la carenza di ferro possa influire negativamente.

Cos'è la carenza di ferro?

L'anemia, o carenza di ferro, è il risultato di un basso numero di globuli rossi che contengono l'emoglobina, metalloproteina ricca di ferro. Nella maggior parte dei casi, questa carenza è causata da una dieta povera di ferro, quindi che non permette di assumere sufficienti dosi di ferro.

Il ferro si trova soprattutto nei legumi, nella carne rossa, negli spinaci, nel fegato, nel pesce, nel tuorlo d’uovo, e molti altri cibi.

Come sono collegate la carenza di ferro e la perdita di capelli?

Negli ultimi decenni, la ricerca ha collegato l'anemia alla perdita di capelli. Gli esperti hanno scoperto che la ferritina, o il ferro immagazzinato, a livelli sani è una parte fondamentale della crescita dei capelli, e una sua mancanza può facilmente portare alla caduta dei capelli prima che raggiungano la piena maturità.

L'emoglobina, una proteina che trasporta ossigeno nei globuli rossi, è composta da un nucleo di ferro e da anelli di porfirina. La carenza di ferro porta a una minore sintesi dell'emoglobina e infine a una minore fornitura di ossigeno ai tessuti, cioè l’anemia.

Per far fronte a questa carenza di ossigeno, il corpo reindirizza la fornitura agli organi essenziali, lasciando i follicoli dei capelli privi di ossigeno e contribuendo alla perdita dei capelli.

Il ruolo della ferritina

La ferritina, d'altra parte, compensa questa carenza di ferro rilasciando il ferro immagazzinato nel sangue, ma non resiste troppo a lungo. In definitiva, il corpo compensa i bassi livelli di ferro in circolazione prendendo in prestito la ferritina dai follicoli piliferi e facendo arrestare la crescita dei capelli. I livelli di ferro nel sangue vengono parzialmente ripristinati, il che può far credere che non ci sia una carenza di ferro.

Il ciclo di vita dei capelli consiste in una fase di crescita (anagen), una fase di transizione (catagen) e una fase di riposo (telogen). In media, un capello cresce per circa 5 anni prima di cadere ed essere sostituito da una nuova ciocca di capelli. Se i livelli di ferritina sono bassi, la fase anagen si riduce, ostacolando la piena crescita dei capelli e provocando una caduta prematura.

L’importanza del ferro

Il ferro è coinvolto nella sintesi del DNA. I livelli sierici di ferritina sono spesso usati per determinare le riserve di ferro.

La carenza di ferro ha una correlazione statistica con lo stress emotivo; lo stress e l'ansia sono anche un comune fattore scatenante della perdita di capelli.

Una serie di studi ha riportato una carenza di ferro nel siero nei pazienti affetti da Telogen Effluvium, anche se altri studi non hanno osservato alcuna correlazione tra la carenza di ferro e l'incidenza di perdita di capelli.

La relazione tra ferritina sierica e alopecia è ancora controversa.

Anemia and iron pills

Come faccio a sapere se ho una carenza di ferro?

La carenza di ferro e la perdita di capelli insieme sono spesso visti come il punto di svolta che costringe coloro che sono affetti da queste problematiche a chiedere aiuto ad un medico specializzato. Ma ci sono numerosi altri sintomi che dovrebbero essere monitorati, questi includono:

  • Una costante sensazione di spossatezza;
  • Pallore;
  • Mal di gambe;
  • Mal di testa costante;
  • Palpitazioni cardiache e mancanza di respiro;
  • Disturbi ginecologici;
  • Ciclo mestruale;
  • Celiachia;
  • Morbo di Crohn;
  • Emorragia gastrointestinale;
  • Farmaci e abuso di alcol;
  • Cibo che inibisce l'assorbimento del ferro;
  • Inibitori della pompa protonica (PPI);
  • Minore produzione di acido gastrico;
  • Disturbi autoimmuni;
  • Disturbi ormonali;
  • Alti livelli di ansia.

Quale livello di ferritina può essere ritenuto grave?

I normali livelli sierici di ferritina vanno da 15-150 ng/ml (µg/L). È molto improbabile che abbia riscontrato la perdita di capelli anche se i livelli sierici sono nei limiti più bassi. Ma questo non vale per tutti e alcune persone vanno incontro comunque alla perdita di capelli a causa della scarsità di ferro, anche se i livelli di ferritina sono superiori a 40ng/ml.

Sono stati fatti diversi studi per trovare una relazione tra i livelli sierici di ferritina e la perdita di capelli. La maggior parte di essi ha concluso che il livello di ferritina sierica è un marcatore importante della crescita dei capelli.

Come posso risolvere i miei sintomi di carenza di ferro e perdita di capelli?

Prima di tutto, se vi riconoscete in questi sintomi, è molto importante consultare medico di base e chiedere un esame del sangue, con un focus specifico sui seguenti elementi:

  • Ferro sierico
  • TIBC (capacità totale di legare il ferro)
  • Saturazione della transferrina
  • Ferritina

Se i risultati confermano una mancanza di ferro nel tuo sistema, allora sia tu che il tuo medico potete iniziare a discutere dei rimedi. Che potrebbero essere:

  • Aumento dell'assunzione di vitamina C: livelli più alti aiutano il corpo ad assorbire il ferro più efficacemente;
  • In quasi tutti i casi, si richiede un cambiamento dello stile di vita e della dieta.

Dopo aver discusso il problema con il vostro medico, cercate di incorporare alimenti ricchi di ferro nella vostra vita quotidiana: questi includono:

  • Carni rosse;
  • Fegato;
  • Mandorle e noci;
  • Frutta e verdura come lenticchie, spinaci, prugne e barbabietole.

Se un cambiamento nella dieta non riesce ad avere l'effetto desiderato, è probabile che il medico raccomandi l'uso di integratori di ferro. Questi integratori, in particolare quelli che contengono biotina, zinco o estratti marini, sono noti per essere molto utili ai pazienti che stanno affrontando i sintomi spesso associati all'anemia.

Conclusioni

La perdita di capelli dovuta alla carenza di ferritina è un disturbo trattabile e completamente reversibile. L'integrazione con ferro e altri nutrienti non solo può prevenire un'ulteriore perdita di capelli, ma può anche aiutare a farli ricrescere.

Se stai sperimentando la perdita di capelli nonostante le modifiche alla tua dieta, potrebbe essere il momento di vedere il tuo medico.

Livelli di ferritina inferiori a 15ng/ml sono generalmente associati alla perdita di capelli. Consulta il tuo medico se le tue analisi mostrano questo calo di ferritina. Avrai sicuramente bisogno di integratori di ferro.

Rimuovere l'elemento di stress e migliorare la qualità del sonno potrebbe anche beneficiare nella riduzione della perdita di capelli.

About the Author

Laura

Curiosa e competente, la nostra laureata in comunicazione e redattrice da più di 8 anni a primadanoi.it, ha già al suo attivo più di 100 progetti. Esperta e appassionata, usa le sue dieci dita magistralmente per redarre i suoi articoli.