I migliori robot aspirapolvere 2020

Il lavoro o qualsiasi altra attività assorbe la maggior parte del vostro tempo?

Passate tutta la giornata fuori casa e al vostro rientro non vi va di mettervi a fare le faccende di casa?

Vi piacerebbe semplicemente avere un aiuto a casa?

Sarebbe bello avere a disposizione un dispositivo che pulisca al posto vostro il pavimento.

Ebbene, questo dispositivo esiste ed è il robot aspirapolvere. Potrebbe essere la soluzione che fa per voi.

Sono dei veri e propri gioiellini e potrebbero soppiantare l’aspirapolvere tradizionale, che comunque richiede la nostra presenza continua.

Il robot aspirapolvere riuscirà a pulire in totale autonomia i pavimenti di casa vostra.

Molti modelli riescono a mappare la casa e ricordare esattamente ogni dettaglio.

Insomma, i robot aspirapolvere si configurano sempre più come piccoli elettrodomestici indispensabili per le case non solo del presente, ma anche del futuro.

I modelli presenti sul mercato sono davvero molto diversi tra di loro, per funzionalità e materiali.

Vediamo insieme i migliori modelli per rapporto qualità/prezzo.

 

I migliori robot aspirapolvere: classifica top 4

Robot aspirapolvere Xiaowa Robrock

Caratteristiche:

 

Il robot aspirapolvere Robrock Xiaowa riesce a pulire efficacemente, senza bloccarsi contro gli ostacoli.

È dotato di 13 sensori di rilevamento del movimento, che permettono di realizzare una mappa per ogni stanza.

I sensori, gli permetteranno non solo di evitare gli ostacoli, ma anche di non incastrarsi in alcuni punti della casa e tornare alla base quando ha bisogno di carica.

Riesce ad eliminare polvere, molliche e altre particelle.

Bisogna svuotarlo periodicamente.

 

Nota dell’editore:

 

È possibile controllarlo da remoto con un’app dedicata.

Questa vi permetterà di programmarlo, avviarlo, arrestarlo, controllare il suo stato e controllarne il movimento.

È possibile anche realizzare dei calendari prestabilendo le sessioni di pulizia.

 

Opinioni dei clienti: cosa pensano i consumatori?

 

Questo piccolo elettrodomestico è stato generalmente apprezzato dagli utenti che l’hanno provato.

Buona la potenza di aspirazione, la tecnologia che ne regola il movimento.

Ottimo il rapporto qualità/prezzo proposto dai produttori.

Tra le note dolenti, la funzione lavaggio che è da perfezionare e il libretto d’istruzione disponibile solo in lingua inglese.

 

Vantaggi:

-Ottimo rapporto qualità/prezzo.

-Buona potenza di aspirazione.

Svantaggi:

-Funzione lavaggio da perfezionare;

-Libretto d’istruzione in inglese.

 

Robot aspirapolvere Robrock S6

Caratteristiche:

 

Il Robot aspirapolvere Robrock S6 può essere controllato tramite applicazione o controllo vocale.

È in grado di memorizzare diverse mappe ed è l’ideale per case con più di un piano.

Questo modello non si propone solo come un elettrodomestico che elimina polvere e particelle, ma che effettua anche il lavaggio del pavimento.

Viene fornito con panni monouso, filtro di ricambio e la base per la ricarica.

 

Nota dell’editore:

 

Si tratta di un modello più avanzato del precedente, perché si occupa anche del lavaggio del pavimento.

Non si configura come un vero e proprio lavaggio, ovviamente, ma il robot ha la capacità di utilizzare un panno umido sulla superficie ed eliminare le macchie più superficiali.

 

Opinioni dei clienti: cosa pensano i consumatori?

 

Questo prodotto ha collezionato quasi la totalità di recensioni positive dei clienti.

È apprezzatissimo, anche perché sembra essere uno dei migliori modelli in circolazione.

Apprezzate in particolare le sue funzionalità, come l’opzione lavaggio, la mappatura efficace della casa, e quindi la precisione nella pulizia, i 3 livelli di aspirazione.

L’unica nota dolente riscontrata non riguarda il suo funzionamento, ma il prezzo molto elevato.

Questo, però, appare trascurabile considerate tutte le su funzionalità e la sua efficienza.

 

Vantaggi:

-Efficienza e qualità;

-Opzione lavaggio;

-Mappatura efficace.

Svantaggi:

-Prezzo.

 

Robot aspirapolvere iRobot

Caratteristiche:

 

Questo robot ha un sistema di pulizia a 3 fasi e delle spazzole multi-superficie che catturano efficacemente la polvere e i detriti.

È possibile programmarlo e collegarlo al Wi-Fi.

Grazia all’app dedicata può collegarsi con Alexa e Google Assistant, quindi può ricevere i comandi vocali e azionarsi solo con l’utilizzo della voce.

 

Nota dell’editore:

 

Grazie alla navigazione iAdapt, dispone di una suite di sensori molto tecnologici, che permettono al robot aspirapolvere di muoversi liberamente attorno ai mobili e lungo le pareti, senza causare danni o bloccarsi.

 

Opinioni dei clienti: cosa pensano i consumatori

 

Le recensioni dei clienti riguardo questo robot aspirapolvere sono abbastanza positive.

Gli utenti hanno ben valutato la potenza di aspirazione, il controllo da remoto, il rapporto qualità/prezzo.

Inoltre, si smonta facilmente e non ha bisogno di molta manutenzione.

Tra le note negative, la rumorosità del dispositivo.

 

Vantaggi:

-Rapporto qualità/prezzo;

-Potenza di aspirazione;

-Controllo da remoto.

Svantaggi:

-Rumorosità.

 

Robot aspirapolvere Miele Scout RX2

Caratteristiche:

 

Questo robot aspirapolvere riesce a spostarsi in maniera efficiente, grazie al suo sistema di spostamento molto avanzato: il 3d Smart. I

l processo di pulizia si basa su 3 fasi differenti, con una tripla azione.

È facile da utilizzare e offre 4 programmi di pulizia.

Grazie all’home vision permette all’utente di visionare i suoi spostamenti in tempo reale, grazie alle due videocamere centrali.

Dispone di un telecomando, un timer e un’interfaccia touch molto semplice ed intuitiva per tutti.

 

Nota dell’editore:

 

Grazie all’applicazione Home Vision è possibile avere una trasmissione criptata delle immagini della videocamera sul proprio dispositivo mobile.

Tutto ciò in tempo reale.

 

Opinioni dei clienti: cosa pensano i consumatori

 

Il prodotto, in generale, ha riscosso un discreto successo tra gli utenti.

Molte le recensioni positive, in cui sono state apprezzate le sue funzionalità, il collegamento al Wi-Fi, la potenza di aspirazione, l’autonomia.

È stato riscontrato qualche problema con la connessione all’app, ma sembra un problema trascurabile.

 

Vantaggi:

-Buona potenza di aspirazione;

-Funzionalità.

 

Come scegliere il vostro robot aspirapolvere?

 

I robot aspirapolvere sono dei dispositivi che vale la pena avere in casa, soprattutto se non si ha molto tempo da dedicare alle pulizie.

È l’ideale per chi passa gran parte del tempo fuori casa, ma non solo.

Può essere un valido aiuto in ogni circostanza, dato che svolge il lavoro al posto nostro.

Prima di acquistare un robot aspirapolvere sarebbe bene valutare alcuni fattori:

 

Le dimensioni della vostra casa

 

Un robot aspirapolvere entry level, che non occupa molto spazio funziona meglio per case più piccole.

Le case più grandi hanno bisogno di un robot con un cassettino più grande per lo sporco e una batteria a lunga durata.

 

Il vostro pavimento

 

Alcuni robot aspirapolvere sono più adatti per tappeti, pavimenti realizzati in parquet o anche entrambe le cose.

Le case con la moquette hanno bisogno di un robot aspirapolvere per una pulizia che vada più in profondità, dotato di un filtro HEPA.

Ai normali pavimenti lisci basterà un modello standard, senza accessori specifici.

 

I vostri animali domestici

 

Esistono molti modelli in commercio, progettati in maniera specifica per catturare peli e forfora degli animali domestici come cani e gatti.

Si tratta di modelli con spazzole speciali, una potenza di aspirazione maggiore e un’eccellente sistema di movimenti, per rendere i vostri pavimenti a misura di animale domestico.

 

I vostri bambini

 

I bambini spesso creano disordine, quindi optate per un robot che abbia una grande capacità di pulire a fondo e che vi permetta di mappare le zone non calpestabili.

Esistono modelli appositi che permettono di stabilire delle aree che il robot dovrebbe evitare.

Ad esempio, una stanza dei giochi con dei Lego sul pavimento.

 

Le tipologie di robot aspirapolvere disponibili sul mercato

 

Non ci sono vere e proprie tipologie di robot aspirapolvere, ma modelli con funzionalità diverse.

Al giorno d’oggi, oltre alle funzionalità efficaci per pulire il pavimento, si fa a gara per le migliori funzionalità hi-tech.

Sono moltissimi i modelli dotati di connessione Wi-Fi, comandi vocali, e così via.

Generalmente i vari modelli si distinguono per:

 

Caratteristiche di pulizia

 

I modelli variano in base alla tipologia di spazzola, ma anche al suo posizionamento: molti modelli hanno anche spazzole laterali.

In generale, le spazzole non fanno molto la differenza per ciò che riguarda i robot aspirapolvere.

Più che le spazzole, bisogna dare un’occhiata alla potenza.

Più potente è un robot e più sarà efficiente nella pulizia.

Ma sappiamo bene che questo non è il solo fattore da prendere in considerazione.

 

Programmazione automatizzata

 

La maggior parte dei robot aspirapolvere ha una funzione di programmazione.

Con questa funzione sarà possibile impostare il dispositivo per metterlo in funzione in determinati momenti del giorno o della settimana.

È una caratteristica molto apprezzata da chi lo usa, dato che di solito si programma la pulizia in un momento in cui non si è in casa.

La programmazione viene generalmente effettuata tramite un’applicazione sul vostro smartphone, che rende semplici modifiche e aggiornamenti.

Con alcuni modelli, tuttavia, è necessario programmare manualmente utilizzando i pulsanti.

 

Sensori

 

Tutti i robot aspirapolvere utilizzano la tecnologia dei sensori per muoversi all’interno di una stanza, ma alcuni modelli sono più avanzati di altri.

I robot di base hanno sensori a infrarossi per evitare di urtare mobili e riescono a cambiare direzione per non scontrarsi con qualcosa.

I modelli più sofisticati mappano una stanza usando un laser scanner o una combinazione di telecamere e sensori.

Questi robot ad alta tecnologia a volte hanno anche dei sensori per lo sporco, per essere sicuri di aver pulito correttamente il pavimento, e possono aggiungere ulteriori passaggi di pulizia alle aree sporche.

 

Livello di rumore

 

I robot aspirapolvere sono generalmente più silenziosi di una tradizionale aspirapolvere.

Ma alcuni modelli potrebbero produrre un fastidioso fischio acuto e altri fare un rumore meccanico.

Questo può essere un aspetto trascurabile se il robot funziona principalmente mentre si è fuori casa.

 

Smaltimento automatico dello sporco

 

La maggior parte dei robot riescono a pulire efficacemente da soli, ma sarete voi a doverli svuotare.

Proprio come accade con una tradizionale aspirapolvere.

Tuttavia, alcuni modelli smaltiranno automaticamente lo sporco nel proprio cestino situato all’interno della base, e vi ricorderanno quando questo cestino dovrà essere svuotato.

Questi modelli tendono però ad essere più costosi.

La maggior parte dei robot richiede di essere svuotata manualmente.

Bisognerà aprire uno sportello o una porta e svuotarlo nella pattumiera.

Non è un grosso problema, ma se lo sporco vi da fastidio, lo smaltimento automatico potrebbe fare al caso vostro.

 

Quanto costa un robot aspirapolvere?

 

Il prezzo di un robot aspirapolvere può variare molto da modello a modello.

Le varietà sono davvero molte e si differenziano per materiali, funzionalità, accessori, potenza.

Un robot aspirapolvere può avere un prezzo variabile che va da meno di 100 euro circa a più di 1.000.

Il prezzo di un robot aspirapolvere dipende in gran parte dalle sue caratteristiche.

Al giorno d’oggi, i robot possono essere dotati di moltissime funzionalità come la connessione al Wi-Fi, i cassettini dei rifiuti che si svuotano in automatico, il comando vocale e molto altro ancora.

Diciamo che per un modello che funzioni in maniera efficace bisogna spendere tra i 300 e i 500 euro.

Salendo di prezzo si avranno molte funzionalità in più e una qualità sicuramente maggiore.

Ma per un modello base, andrà bene anche un budget minore.

 

Acquistare un robot aspirapolvere è una buona idea?

 

I robot aspirapolvere sono anche capaci di caricarsi da soli.

Basta scegliere un punto in cui posizionare la base e il robot farà ritorno in totale autonomia che finisca la sua energia.

Starà lì finché, completata la ricarica, sarà pronto a tornare in giro per casa e continuare a spazzare via la polvere.

È anche possibile impostare degli orari per la maggior parte di questi piccoli elettrodomestici, in modo che possano lavorare anche mentre si è fuori casa.

Questo vuol dire che si può tranquillamente ignorare il robot finché non arriverà il momento di svuotarlo.

Inoltre, a differenza di una tradizionale aspirapolvere, la maggior parte dei modelli disponibili non usano sacchetti per trattenere la polvere e le altre particelle di sporco.

Al contrario, tutto lo sporco va a finire in un cassettino che è possibile staccare e semplicemente svuotare.

Molti hanno dei filtri HEPA che impediscono agli allergeni di diffondersi nell’aria.

Un robot aspirapolvere ha di solito un prezzo più alto rispetto a un’aspirapolvere tradizionale, ma questo dipende molto dal modello.

I modelli qui elencati vanno da meno di 200 euro fino ad un massimo di 800.

Si tratta di un investimento piuttosto considerevole, anche per i modelli di fascia bassa.

A meno che non amiate davvero l’aspirapolvere, il compito in sé è piuttosto banale.

A seconda delle dimensioni della vostra casa, un robot aspirapolvere vi farà evitare di trascorrere ore del vostro tempo spazzando e lavando, occupandosi di un lavoro piuttosto noioso che tutti siamo costretti a svolgere.

Potrebbe essere una buona motivazione per prendere in considerazione l’acquisto di questo piccolo gioiellino hi-tech.

 

Qual è la differenza tra un’aspirapolvere tradizionale e il robot aspirapolvere?

 

Possiamo affermare con certezza che i robot aspirapolvere abbiano raggiunto il punto in cui sono fondamentalmente altrettanto efficaci delle tradizionali aspirapolveri.

I robot dispongono di spazzole, tradizionali ma anche rotanti e filtri.

Questa ensemble di elementi riesce a svolgere un lavoro di pulizia della casa altrettanto efficace rispetto a quello svolto dai loro equivalenti in posizione verticale.

Sono anche molto piccoli per ciò che riguarda le dimensioni specifiche, quindi non occuperanno molto spazio.

Riescono a pulire anche negli angoli più reconditi della casa, anche sotto i letti.

In questo modo non dovrete spostare mobili in maniera autonoma.

In ogni caso, i robot più avanzati dispongono di una memoria che gli permette di memorizzare le posizioni dei mobili, per non colpirli durante il loro passaggio.

I robot aspirapolvere sono intelligenti e molto più convenienti di un tempo.

La maggior parte di questi dispositivi può connettersi alla rete Wi-Fi e possono essere programmati e controllati a distanza utilizzando il vostro cellulare.

Dei modelli possono addirittura essere attivati con i comandi vocali di Alexa o Google.

Alcuni modelli possono anche fare delle statistiche sulla superficie che hanno pulito.

È ovvio che in un confronto deve esserci anche qualche variante a sfavore dei robot aspirapolvere.

Questi, infatti, non hanno la stessa potenza di pulizia offerta da un’aspirapolvere tradizionale.

Un altro aspetto negativo dei robot aspirapolvere riguarda l’aspirazione di oggetti che potrebbero cadere accidentalmente per terra.

Si parla ovviamente di piccoli oggetti. I robot dispongono di sensori per assicurarsi che non cadano dalle scale e non urtino i mobili, ma non c’è molto che impedisca loro di aspirare piccoli oggetti.

La più grande vittima sono i cavi.

La maggior parte dei robot aspirapolvere può incappare in cavi USB, fili e prese che possono essere distrutti.

 

Considerazioni sulla manutenzione del robot aspirapolvere

 

È un piccolo elettrodomestico intelligente, ma anche lui ha bisogno di un po’ di manutenzione, di tanto in tanto.

Dovrete prendervi cura del vostro robot aspirapolvere proprio come fareste con un normale aspirapolvere.

Forse necessita anche più manutenzione di un tradizionale aspirapolvere, dato che bisogna svuotare il cassettino dei rifiuti frequentemente.

Dovrete anche spolverare i sensori, pulire la pattumiera e mantenere il filtro pulito.

Tutto ciò che è necessario settimanalmente per assicurare che la vostra aspirapolvere funzioni senza problemi.

Come per la maggior parte delle macchine, una regolare manutenzione lo farà funzionare meglio e più a lungo.

Dovrete anche controllare regolarmente le spazzole per assicurarvi che non siano bloccate.

Controllate che i rulli non presentino fibre che possano avvolgersi intorno al rullo, oltre a pulire le ruote e rimuovere i peli o i fili aggrovigliati che potrebbero impedirne il movimento.